Venerdì 22 Marzo 2019
   
Text Size

I vigili a Polignano dovrebbero essere almeno 25

Domenico Pellegrini

Invece si continua ad attingere a graduatorie per stagionali e a tempo determinato

In consiglio comunale è emerso anche che, dal punto di vista urbanistico, Polignano sembri funzionare benissimo, a tal punto da poter darne buon esempio.

È questo che si evince dalla risposta ai microfoni dell’assessore Francesco La Volpe alla domanda del consigliere comunale all’opposizione Domenico Pellegrini; quindi secondo La Volpe, la riduzione degli incassi dovuti a contravvenzioni ed irregolarità è da ricercare nel buon comportamento e nell’ottimo senso civico del turista o cittadino.

Ora, se volessimo dirla in termini comici come avrebbe fatto il grande Totò qui servirebbe un virgolettato con scritto “ma mi faccia il piacere!”.

 

MENO INCASSI DALLE MULTE: ECCO PERCHÉ

La domanda sorge spontanea, quando in tutta risposta il dato di fatto è quello di assenza di parcheggi nel nostro paese e il Pum (Piano urbanistico sulla mobilità) ufficialmente in vigore ma che presenta ancora numerosissime lacune. Così tra promulgazione, tempi di valutazione, modifiche, promesse non ancora ufficializzate, il Comune registra una riduzione di cassa proveniente dalle violazioni del codice della strada.

Gran bel mistero!

A questo proposito, la risposta la ricerchiamo nelle parole del consigliere di opposizione Domenico Pellegrini, il quale ricerca la causa di questa riduzione nella presenza del sottorganico del personale adibito alla sicurezza locale, ovvero la Polizia Municipale.

Pellegrini afferma: “Mi sono recato personalmente al Comando della polizia locale per comprendere a quanti vigili urbani sia affidato il controllo del paese e ho scoperto che al momento sono in servizio nove vigili più due assunzioni stagionali, per un totale di 11 unità, a cui sottrarre il riposo settimanale e varie ed eventuali, a loro volta divisi in vigili in servizio in centrale e quelli di pattuglia.

Insomma, un numero insignificante rispetto al controllo che il nostro territorio richiede.

 

I NUMERI CHE NON CI SONO: 1 VIGILE OGNI 700 ABITANTI

“A questo punto ho voluto comprendere meglio il sistema di composizione dell’organico e ho ricercato le mie risposte nella legge regionale n° 37 Art. 6-c 3, nella quale si sostiene che la formazione del corpo di Polizia Locale è determinato dalla presenza di un vigile ogni 700 abitanti, questo significa che Polignano dovrebbe avere a disposizione ben 25 vigili.

A questo punto le risposte alla carenza di introiti derivanti dalla violazione del codice della strada sono da ricercare in questa analisi, ad ogni modo qualora il senso civico del cittadino o del turista migliori di certo non rappresenta un dato del quale io non gioisca ma ritengo che Polignano abbia bisogno di più controllo e che i vigli in servizio abbiano bisogno di maggiori collaboratori, nel rispetto dei numeri consentiti per legge”.

 

CONCORSO PER VIGILI ACCANTONATO

“Il concorso pubblico annunciato mesi fa con una delibera è stato già accantonato dal momento che risale, a qualche girono fa, la pubblicazione sull’albo pretorio di un’ordinanza con la quale si afferma l’integrazione del corpo di Polizia Locale con 6assunzioni a tempo determinato accedendo ad una graduatoria (ex)provinciale già esistente e mai rinnovata che risale al 2009, ovviamente assunzioni da ripartire in due turni di lavoro”.

 

VIGILI DA FUORI POLIGNANO

“Non voglio essere puntiglioso – conclude Pellegrini – ma questo significa comunque un numero non sufficiente e significa anche assunzione di personale proveniente da paesi limitrofi, insomma un’altra possibilità negata ai nostri concittadini che cercano lavoro e che senza alcun dubbio si dimostrerebbero più esperti in merito alla conoscenza del territorio. Ad ogni modo ritengo che vadano effettuate assunzioni a tempo indeterminato, l’incremento nel corpo dei vigili urbani non deve essere stagionale”.

Commenti  

 
#4 bellini 2018-07-24 18:18
bisogna capire se fare di polignano un paese vuoto per turisti, tipo cinecitta' o ancora un normale paese che vive anche d inverno
 
 
#3 pop 2018-07-16 14:22
muniti di veicoli preferibilmente elettrici dovrebbero essere costantemente in giro per la cittadina
 
 
#2 quesiti 2018-07-13 15:11
Spesso si relega l'attività dei vigili al semplice controllo del traffico quando,invece, essi devono tutelare il decoro, controllare gli abusi ed abusivi,verificare il rispetto delle norme sul commercio,controllare le effettive residenze dei cittadini, ecc...Venticinque vigili sarebbero il minimo.Un giorno mi sono trovato al comando ed uno dei vigili di turno,al telefono, candidamente, segnalava che su Polignano (in un giorno di festa) c'erano solo 5 vigili a disposizione.Ci si meraviglia,poi, del caos che regna sovrano.Io ho ricevuto una multa,giustamente, per aver parcheggiato per 3 minuti in zona non consentita per accompagnare mia moglie a casa dopo l'ospedale.(vista la carenza di parcheggi)ma perchè vedo macchine parcheggiate in curva , che bloccano vie intere,camion che scaricano in orari assurdi,persone che circolano in costume da bagno, commercianti che occupano la strada con tavolini e sedie oltre la zona loro assegnata, ecc..Semplice, mancano i soldi per pagare altri vigili.Domanda finale:perchè,allora, non trasformiamo tutte le aree di parcheggio a pagamento(tranne per i residenti),perchè con creiamo lidi e li diamo in concessione,perchè non scoviamo tutti gli abusivi che affittano in nero...Domande senza risposta
 
 
#1 flop 2018-07-13 09:56
io ne assumerei anche 100 per ridurre la disoccupazione
come già si fa per i forestali in Calabria
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI