Parcheggi: tolleranza finita?

Le strisce gialle

Forza Italia: “Il Pum (il piano urbano sulla mobilità) fa fatica a decollare

Il Pum (il piano urbano sulla mobilità) fa fatica a decollare. Infatti, è entrato in vigore il 1° aprile ma l’Amministrazione ad oggi sta ancora provvedendo alla installazione della segnaletica orizzontale.

Dopo annunciati periodi di tolleranza che pare siano ormai superati, margini di valutazione che l’amministrazione si era concessa in seguito al 1 aprile per rivedere alcuni aspetti del Pum, in seguito alla manifestazione di non poche perplessità da parte dei cittadini che in particolar modo abitano fuori dalla zona designata dalle strisce gialle, pare che tutto in paese proceda per il verso giusto.

In realtà non è cosi, il Pum è sì a tutti gli effetti promulgato, ma in pratica ci sono molti non autorizzati che parcheggiano negli spazi adibiti ai residenti.

 

DISCO ORARIO PER NON RESIDENTI?
SMENTITI GLI ANNUNCI DI FRANCO MANCINI

In molti non hanno ancora il pass perché la distribuzione non è stata ultimata e per di più il presunto pass garantito anche ai non residenti, che permetterebbe loro di parcheggiare durante una determinata fascia oraria con l’utilizzo del dischetto orario, in realtà è solo una promessa annunciata dal consigliere Franco Mancini.

In realtà, se armati di pazienza vi recate al comando dei Vigili Urbani, richiedendo il pass destinato ai non residenti, vedrete nelle facce del vostro interlocutore sbigottimento.

Si perché non c’è nulla di ufficiale, di “scritto” per intenderci che vi permetta di rivendicare questo diritto.

Nei concetti base della giurisprudenza, una locuzione latina insegnata dai docenti di diritto è “Verba volant, scriptamanent”, che tradotto sta per “le parole volano, gli scritti restano”, motivo per il quale ci sentiamo di dirvi di non credere a ciò che viene promesso se prima non viene messo per iscritto. PELLEGRINI: “PUM È UN VERO FALLIMENTO”

In buona sostanza, afferma Domenico Pellegrini: “questo Pum è un vero fallimento, non ha alcun significato né per i cittadini residenti, né per quelli limitrofi, né per i visitatori.

Il paese appare confusionario, allo sbando, dove ormai si parcheggia per disperazione e che importa se ci sarà una multa (se ci sarà, considerando il sottorganico municipale) l’importante è dove si è diretti”.

 

VIA PACE: STRISCE APPAIONO E SCOMPAIONO

“Inoltre, ci sono anche strisce che appaio e scompaiono come quelle in Via Pace, insomma non ci facciamo mancare nulla.

Per questo l’ho sempre affermato e lo ribadirò, a mio avviso il Pum andrebbe annullato e le conseguenze sarà possibile notarle solo quando vi saranno le prime sanzioni, si evincerà così il disagio e il disordine in tema di mobilità”.