Lunedì 16 Luglio 2018
   
Text Size

Parcheggi: tolleranza finita?

Le strisce gialle

Forza Italia: “Il Pum (il piano urbano sulla mobilità) fa fatica a decollare

Il Pum (il piano urbano sulla mobilità) fa fatica a decollare. Infatti, è entrato in vigore il 1° aprile ma l’Amministrazione ad oggi sta ancora provvedendo alla installazione della segnaletica orizzontale.

Dopo annunciati periodi di tolleranza che pare siano ormai superati, margini di valutazione che l’amministrazione si era concessa in seguito al 1 aprile per rivedere alcuni aspetti del Pum, in seguito alla manifestazione di non poche perplessità da parte dei cittadini che in particolar modo abitano fuori dalla zona designata dalle strisce gialle, pare che tutto in paese proceda per il verso giusto.

In realtà non è cosi, il Pum è sì a tutti gli effetti promulgato, ma in pratica ci sono molti non autorizzati che parcheggiano negli spazi adibiti ai residenti.

 

DISCO ORARIO PER NON RESIDENTI?
SMENTITI GLI ANNUNCI DI FRANCO MANCINI

In molti non hanno ancora il pass perché la distribuzione non è stata ultimata e per di più il presunto pass garantito anche ai non residenti, che permetterebbe loro di parcheggiare durante una determinata fascia oraria con l’utilizzo del dischetto orario, in realtà è solo una promessa annunciata dal consigliere Franco Mancini.

In realtà, se armati di pazienza vi recate al comando dei Vigili Urbani, richiedendo il pass destinato ai non residenti, vedrete nelle facce del vostro interlocutore sbigottimento.

Si perché non c’è nulla di ufficiale, di “scritto” per intenderci che vi permetta di rivendicare questo diritto.

Nei concetti base della giurisprudenza, una locuzione latina insegnata dai docenti di diritto è “Verba volant, scriptamanent”, che tradotto sta per “le parole volano, gli scritti restano”, motivo per il quale ci sentiamo di dirvi di non credere a ciò che viene promesso se prima non viene messo per iscritto. PELLEGRINI: “PUM È UN VERO FALLIMENTO”

In buona sostanza, afferma Domenico Pellegrini: “questo Pum è un vero fallimento, non ha alcun significato né per i cittadini residenti, né per quelli limitrofi, né per i visitatori.

Il paese appare confusionario, allo sbando, dove ormai si parcheggia per disperazione e che importa se ci sarà una multa (se ci sarà, considerando il sottorganico municipale) l’importante è dove si è diretti”.

 

VIA PACE: STRISCE APPAIONO E SCOMPAIONO

“Inoltre, ci sono anche strisce che appaio e scompaiono come quelle in Via Pace, insomma non ci facciamo mancare nulla.

Per questo l’ho sempre affermato e lo ribadirò, a mio avviso il Pum andrebbe annullato e le conseguenze sarà possibile notarle solo quando vi saranno le prime sanzioni, si evincerà così il disagio e il disordine in tema di mobilità”.

Commenti  

 
#8 Sveglia! 2018-07-15 09:21
Il pum ha scontentato tutti, elettori di quest'amministrazione compresi. Ma oramai la stupidata era fatta e bisognava giustificare i soldi spesi per pagare il "genio" che l'ha creato.Vedrete che lo modificheranno appena si saranno risvegliati dal letargo.
 
 
#7 Alternative. 2018-07-15 09:14
I varchi da attivare nei momenti critici, sarebbero una soluzione. Il costo per l'installazione è minore dell'assunzione di vigili. Basterebbe collocarli (4/5) nei punti nevralgici come via basile/via de gasperi, via sarnelli/via de gasperi, sottopasso via castellana,via San vito/ gelso.
 
 
#6 Ma ascolteranno? 2018-07-15 08:56
Un paio di sporadiche multe non risolvono il problema. I parcheggi devono essere a pagamento ed i controlli demandata alla ditta appaltatrice. In questo modo i pochi vigili possono essere assegnati ad altre attività. Certamente i residenti devono essere avvantaggiati in qualche modo. Purtroppo i nostri amministratori non ascoltano le nostre opinioni né su questo giornale e neppure di persona poiché sono troppo arroganti per ammettere di aver sbagliato(opposizioni comprese).
 
 
#5 flop 2018-07-13 09:54
fallimentare
naturalmente con costi per segnaletica e altro a carico dei cittadini
 
 
#4 dimissioni 2018-07-12 14:12
Il consigliere Mancini farebbe bene a dare le dimissioni ed il sindaco dovrebbe chiedergli il rimborso del progetto relativo al PUM ... uno scempio aver consentito una cosa del genere... io avrei proposto strisce blu a pagamento per i non residenti e gratis per i residente ( prima macchina) a pagamento seconda e altre macchine (con tariffe tenendo conto dell isee).. io ridurrei anche il periodo dal 15 maggio al 30 settembre e poi libero.. ma ci vuole tanto
 
 
#3 ma dai!!! 2018-07-12 12:55
Sarebbe stato meglio mettere le strisce blu ovunque a 2 euro l'ora,tranne per i residenti muniti di pass .In questo modo si sarebbero ottenuti i seguenti vantaggi:
1) sarebbero aumentati gli introiti per le asfittiche casse del comune;
2)la società di gestione dei parcheggi avrebbe guadagnato di più e garantito migliori controlli;
3)i residenti avrebbero avuto più stalli dove parcheggiare.
In alternativa si sarebbero potute creare due zone (A e B) dove si poteva parcheggiare solo a pagamento o misto (pagamento e pass residenti)
Troppo semplice per le menti eccelse del nostro comune?
 
 
#2 parcheggio mon amour 2018-07-11 18:59
Il pum è stato concepito male e realizzato peggio.In un comune dove mancano i soldi,invece di far pagare i secondi pass o quelli stagionali per chi affitta o per coloro i quali non sono residenti in centro, si elargiscono promesse di pass a tempo e non si favorisce chi risiede. Siete vergognosi ed incompetenti.Nelle altre città d'italia non esistono questi problemi. Mi ripeto: far pagare il pass per chi ha due mezzi, fornire un numero limitato di pass per chi affitta case (sempre a pagamento), dare dei pass per chi non abita in centro che siano validi solo in determinate fasce orarie e nei giorni feriali.
Consiglio, perciò, di riorganizzare il tutto in vista di un agosto che si preannuncia bollente.
 
 
#1 ass. innovazione 2018-07-11 16:07
varchi elettronici
mai sentito parlarne?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI