Sabato 23 Marzo 2019
   
Text Size

Si spacca il barcone di San Vito

La spaccatura a prua dello zatterone

Danni per circa 10 mila euro. San Vito sembra offeso

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa a firma di don Gaetano Luca e di Cosimo Pedote, presidente della Festa patronale di San Vito.

“A nome mio personale, del presidente del Comitato Festa Patronale, di tutto il direttivo comunico quanto segue.

Il giorno successivo al termine della Festa di San Vito, il 17 giugno 2018, durante le operazioni di rimessa a terra dell’imbarcazione, a seguito di un incidente tecnico, la zattera ha riportato severi danni strutturali da renderla non più idonea alla navigazione.

Stiamo verificando le spese per una presunta riparazione, anche se gli esperti interpellati, si sono mostrati poco favorevoli al ripristino a causa della grave condizione del danno riportato.

La zattera aveva completato la sua 26ma processione in mare ed era stata fatta costruire dai cantieri navali “Saponara” di Monopoli, per la felice intuizione dall’allora comitato Feste guidato dal presidente Rocco Maringelli, per la somma di circa 19 milioni di lire.

Attendiamo ancora altri esiti di valutazioni del danno e decideremo a breve il da farsi”.

Il barcone, fermo a San Vito, presenta una spaccatura ampia a prua, già la barca presentava condizioni precarie, una barca di 26 anni che mettiamo in mare solo un giorno per due ore e poi 364 giorni al sole. Le tavole si restringono, poi vanno in acqua e di nuovo sotto al sole. Ha preso un colpo sulla battigia.

Abbiamo contattato Pedote, e ci ha riferito che i danni potrebbero ammontare a circa 10 mila €. Il danno di per sé ammonta a circa 5 mila €, ma poi bisogna smontarla e fare la vetroresina. Una somma comunque ingente per una festa che già quest’anno è stata realizzata con difficoltà. Molti hanno visto nell’accaduto una punizione del nostro santo patrono, che quest’anno non ha riservato colpi di scena a causa degli scarsi introiti dalla questua.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI