Lunedì 25 Marzo 2019
   
Text Size

Che si fa per i poveri di Polignano?

Doriana Stoppa al Run For Autism

Abbiamo chiesto conto all’assessore Doriana Stoppa

Un signore rovista tra i rifiuti, immagini che avevamo visto solo in Grecia, e che invece ci appartengono. Impossibile girare la testa nell’indifferenza. Per questo ci domandiamo: cosa sta facendo l’amministrazione per i poveri di Polignano? Lo abbiamo chiesto all’assessore ai Servizi Sociali, Doriana Stoppa.

 

Che bilancio fa dell'evento run for autism?

“Il bilancio è sicuramente positivo. La manifestazione è stata apprezzata e accolta da tanta gente, per questo sento il dovere di ringraziare il Presidente, Eugenio Scagliusi, e il gruppo dell'Atletica Polignano per la grande sensibilità e l'attenzione dimostrata. È stato un momento di partecipazione attiva, di ascolto, un piccolissimo gesto affinché le persone, le famiglie, che vivono l'autismo in prima persona, possano sentire di non esser soli, che noi ci siamo e che non smetteremo di ascoltare, come piace dire a me, non solo con le orecchie, ma anche con il cuore. Il primo evento per l'autismo a Polignano ci ha visti protagonisti di una lunga passeggiata con un paesaggio da favola, quello del nostro mare. Abbiamo attraversato il paese, unito due punti, una sorta di metafora della mia idea di inclusione, di solidarietà: costruire ponti umani, confrontarsi per creare legami. Le rotture e le chiusure, come detto ieri, non portano a nulla. Accogliere è vita. Mi dispiace aver sentito dire, da rappresentanti istituzionali, che "si parla di autismo perché va di moda". Bene, se è di moda parlare di chi soffre, di chi ha bisogno, se si può tacciare un'iniziativa di sensibilizzazione come la ricerca di populismo, mi spiace dire che non cadrò nel vostro tranello. Che continuerò a parlarne, a fare manifestazioni, senza aver nemmeno il dubbio di stare sbagliando qualcosa. Un'amministrazione attenta non può esimersi dall'ascoltare ed accogliere chi chiede, ed anche, e soprattutto, chi non chiede. Spero non passi mai la moda dell'ascolto, dell'attenzione, della sensibilità”.

 

Quali sono state le risposte degli esperti?

“Gli esperti hanno parlato di autismo in maniera molto chiara e semplice, comune l'intento di raggiungere la gente, tutta, senza paroloni, ma con concretezza e proposte fattibili. Le dottoresse Francesca Leogrande e Sara Bianco (responsabile del Centro "il Mago di Oz", partner dell'iniziativa) hanno offerto la loro esperienza e conoscenza parlando di autismo come una SINDROME e non una malattia. Il presidente dell'Atletica Polignano, l'avvocato Eugenio Scagliusi, ha parlato dello sport come veicolo di inclusione, sottolineando la necessaria collaborazione con gli esperti. Termine e idea comune è, infatti, proprio questa: quando ci si occupa e preoccupa delle fasce più deboli, è necessario CONDIVIDERE, CONFRONTARSI, COLLABORARE. Combattere le battaglie da soli, trincerarsi in chiusure di tipo politico, razziale o di qualsiasi altro genere non porta a nulla, è semplicemente una mancata possibilità per chi ha bisogno e chiede aiuto”.


Che altre iniziative ha in cantiere?

“Al momento stiamo lavorando al prossimo soggiorno termale degli anziani. Stiamo valutando costi e mete, nei prossimi giorni scioglieremo ogni riserva. Si sta organizzando il calendario delle feste danzanti al Centro Anziani ed una serie di attività e manifestazioni estive dedicate alla solidarietà ed al sociale”.

 

Cosa state facendo per la povertà a Polignano? Ha visto le immagini di un anziano su fax, che rovista nella spazzatura?

“Mi rendo conto che il problema economico affligge una buona fascia di concittadini. Dal momento della mia nomina sono venuta a contatto con il bisogno reale della gente ed ho cominciato a pensare ad una possibile soluzione. Adesso, che ho finalmente contezza della reale portata del bisogno, con l'approvazione del bilancio, prevederemo alcune misure che vanno nella direzione di sopperire allo stesso”.

 

E per il caro affitti e caro case?

“Su sollecitazione del Presidente del Consiglio, Franco De Donato, in questi giorni abbiamo rispolverato l'accordo per il canone concordato e stiamo valutando l'ipotesi di metterlo in atto”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI