Lunedì 21 Gennaio 2019
   
Text Size

Polignano come tappa per escursioni naturalistiche

Bachi da Setola Polignano

Vito Pellegrini, geologo: “Ha tutte le carte in regola.
Manca solo la preparazione delle guide”


I Bachi da Setola esplorano il territorio e organizzano escursioni di tipo naturalistico. L’ultima tappa è stata a Otranto. Noi ci domandiamo, e se diventasse anche Polignano un polo attrattivo per questo tipo di turismo? Il Geologo e associato Vito Pellegrini, organizzatore della parte tecnica delle escursioni targate Bachi da Setola, conferma: “Polignano ha tutte le carte in regola. Ma…”.

Che bilancio fate dell'ultima edizione di Geologicamente?

“L'ultima edizione ha avuto un bilancio estremamente positivo sia in termini di partecipazione che di gradimento. È stata l'edizione più "tecnica" che hanno affrontato i partecipanti; cimentarsi in vere e proprie esperienze speleologiche (grazie anche alla bravura degli speleologi del Gruppo Speleologico Tricase); sono stati momenti che hanno messo alla prova fisicamente e psicologicamente i partecipanti ma alla fine tutti sono stati molto entusiasti della giornata trascorsa tra grotte e trekking”.

 

Voi che amate le escursioni, che ne pensate di Polignano? È pronta per questo tipo di turismo?

“Polignano ha tutte le carte in regola per escursioni di tipo naturalistico, manca però la preparazione delle guide intendendo in questo caso la mancanza di un gruppo speleologico e anche subacqueo vista la bellezza anche dell'ambiente sommerso che ci caratterizza”.

 

Quali servizi mancano e cosa riscontrate invece altrove?

“Altrove la situazione è simile a quella di Polignano tranne qualche sporadico caso dove si riscontra la presenza di guide altamente formate e specializzate nonché laureate in geologia, biologia, biologia-marina,...e qui la differenza di gradimento delle escursioni è palese e notevolmente più elevata”.

 

Santa Barbara potrebbe rientrare in uno dei vostri percorsi?

“Santa Barbara è stata già visitata in passato (due anni fa) grazie alla gentile disponibilità dell'Archeologo Rocco Sanseverino”.

 

Che altri progetti avete in futuro?

“Alecescennprevvden...Geologicamente continuerà come ogni anno e ogni anno cerchiamo di variare l'offerta e di far scoprire posti nuovi interfacciandoci con realtà associative differenti e sempre qualificate”.

Commenti  

 
#1 up 2018-05-05 08:01
l'amministrazione non lo sa , ma ci sono centinaia di escursionisti ,organizzati in gruppi con tanto di guida che arrivano al Campo sportivo scavalcano la ringhiera nei pressi del depuratore e si avviano a piedi verso Cala Incina
Turismo fai da te , pure destagionalizzato
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI