Lunedì 25 Marzo 2019
   
Text Size

Polignano in festa è un successo

Polignano in festa  (1)

Eugenio Eugeni, presidente Commercianti: Facciamo sistema contro
chi si lamenta e basta


Domenica 22 aprile c’è stato il boom di visitatori grazie anche all’evento Polignano in festa, con mercatini, giocolieri, concerti e tanto altro. Eugenio Eugeni, presidente dell’Associazione Commercianti, ha risposto alle nostre domande, a margine dell’evento.

 

Polignano in festa  (2)

Che bilancio fa della giornata di domenica?

“Sicuramente il bilancio finale della manifestazione di domenica 22 “Polignano in festa” è positivo. Non è facile organizzare un evento di questa portata e che richiede tanto impegno e tante pratiche burocratiche da espletare. Abbiamo avuto tanta affluenza e tantissimi riscontri positivi, tanto dai cittadini quanto da chi è venuto appositamente per la manifestazione, ma soprattutto dai turisti già presenti nel nostro paese e che si sono ritrovati in una festa a cielo aperto in un paese meraviglioso!”


Polignano in festa, o Polignano nel caos? Come replica a chi sostiene che è tutto un caos?

“Sinceramente non ci interessa replicare a chi puntualmente è sempre pronto a criticare a priori qualunque evento venga organizzato a Polignano. C'è sempre chi si lamenta di qualcosa, che non si fa mai abbastanza (e magari prende come esempio qualche paese limitrofo), se non c’è gente abbastanza o se ce n’è troppa ; c'è chi si lamenta dei problemi di mobilità in auto, o gli esercenti che si lamentano delle troppe richieste di usufruire del proprio bagno da parte dei clienti; o di chi ha un'attività commerciale fuori dal centro e si lamenta perché non beneficia di questi flussi turistici. Abbiamo capito che per qualcuno non andrà mai bene nulla e avrà sempre da ridire a prescindere dall’esito della manifestazione. Ma come abbiamo sempre fatto raccogliamo tutte le critiche e ne facciamo tesoro al fine di migliorarci e di colmare le quelle lacune che ancora ci sono!”


Polignano in festa  (3)Ci saranno iniziative anche per le periferie?

“Stiamo valutando la possibilità di organizzare qualche evento nelle periferie ma per farlo abbiamo bisogno della collaborazione di chi è nelle periferie, da soli non possiamo fare tutto e non abbiamo la presunzione di poterlo fare.

Siamo disponibili a collaborare con chiunque abbia voglia di fare qualcosa nel nostro Paese valutando insieme la fattibilità delle proposte. È l’unione che fa la forza!”

 

Per l'estate cosa state organizzando? Quali novità?

“Come dicevamo nell’ultima intervista, nel periodo estivo non c’è la necessità di creare ulteriori manifestazioni, in quanto il calendario degli eventi organizzati dall’amministrazione è già molto ricco e non ha bisogno del nostro intervento ma solo del nostro supporto. La nostra priorità è la destagionalizzazione ed è in questo senso che siamo già in piena attività per il prossimo Natale insieme alle altre associazioni di categoria, alla Fondazione Pino Pascali e all’Amministrazione Comunale. Ma è ancora prematuro parlarne.”


Polignano in festa  (4)

A proposito di tassa di soggiorno, lei se potesse in quali servizi la investirebbe?

“Da questo punto di vista siamo tutti concordi con l’amministrazione su quelle che sono le priorità delle cose da fare per migliorare il nostro paese, ovvero aumentare e migliorare i servizi al turista, dai bagni chimici ai servizi navetta, dalla maggior cura della pulizia del paese all’aumento dei parcheggi e alla maggiore pedonabilità delle strade del centro nelle giornate di domenica e nei giorni di festa.”


I commercianti stanno imparando a fare sistema?

“Siamo sulla strada giusta, c’è ancora tanto lavoro da fare ma siamo convinti che pian piano anche i più scettici capiranno che è solo attraverso la collaborazione e lo scambio di idee che si cresce. Non dobbiamo pensare a coltivare solo il nostro orticello ma dobbiamo avere una visione più ampia e globale del commercio e del turismo. A costo di ripeterci ribadiamo che solo con il gioco di squadra si può vincere!”


Cosa chiedete alle istituzioni locali?

“Alle istituzioni locali chiediamo di continuare a sostenerci cosi come stanno già facendo, senza far mai venir meno quel dialogo costante e costruttivo che è alla base di ogni processo di crescita collettiva.”

“Infine cogliamo l’occasione per ringraziare i nostri “compagni di viaggio”, cioè i direttivi delle Associazioni dei Ristoratori, degli Albergatori e della Confartigianato, con i quali abbiamo intrapreso questo percorso comune e senza dei quali molte cose non sarebbe stato possibile realizzarle. Credo che lavorando insieme siamo l’esempio che l’unione fa la forza! Ci sembra giusto e doveroso ringraziare il Maestro Davide Marzolla, direttore artistico di questo evento, che in collaborazione con la sua compagna Sabrina, con grande professionalità e amore hanno dato materialmente vita ad una nostra idea. E infine vogliamo ringraziare tutta l’amministrazione Comunale che continua a supportarci, dal Comando di Polizia Municipale al SUAP, ed in particolar modo il nostro Sindaco Domenico Vitto che da sempre ci supporta e ci sprona a fare sempre di più e sempre meglio.”

Commenti  

 
#1 up 2018-04-30 09:36
sarebbe stato meglio dedicare la piazza agli spettacoli ed alle esposizione e le strade al cibo . Come si è visto la piazza è stata brn presto trasformata in area pic nic
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI