Lunedì 25 Marzo 2019
   
Text Size

Marilù sexy a Porto Cavallo

MARILU' BARBERIO A PORTO CAVALLO

Scatto per la regina del burlesque che si racconta e appare
nel video comico “Azz i carabinieri”


“Azz i carabinieri”. Si chiama così il video comico di Giuseppe Guida, apparso su Facebook e con Marilù Barberio protagonista. Marilù, polignanese d’adozione, si racconta in questa intervista esclusiva e ci anticipa qualcosa sulla sua carriera artistica. Intanto ha lasciato l’attività Hastag Selfie e continua a portare il burlesque nelle feste private. La lady è apparsa in questi giorni a Porto Cavallo (Polignano) posando in bikini sullo sfondo di un mare caraibico.


Lady Marilù, ti ritroviamo in tutto il tuo splendore a Porto Cavallo. Hai fatto il primo bagno?

“In realtà è da parecchio che vado al mare ma senza pubblicare foto, il bagno quest'anno non l'ho ancora fatto, se interrompi è molto difficile, in quanto la temperatura del corpo non è più abituata. Ma alla prima giornata di sole senza vento, non perderò occasione”.


Che ne è della Lady di un tempo, regina del burlesque?

“Non è mai spartita (ride, ndr), pubblico meno foto in quanto mi esibisco per feste private, ovvero compleanni, matrimoni,etc, per cui per motivi di privacy non ho mai pubblicato foto, anche se a breve sarò come ospite per un'inaugurazione nell'altamurano. E ti dirò di più, quando avevo il locale mi dividevo in due, passavo dalle prese della cucina e come Cenerentola alla mezzanotte mi trasformavo, lacca ai capelli e raggiungevo le varie sale per esibirmi, facendomi tanti chilometri, sai una vita divertente, una cosa è certa, non mi fermo mai”.


A Polignano hai girato un video comico con Giuseppe Guida. Com'è nata questa idea?

“Un'esperienza nuova per me, beh lui cercava una ragazza su Polignano, gli hanno parlato di me, poi gli ero tornata in mente in quanto mi ha detto che già mi seguiva, ci siamo incontrati, ne abbiamo parlato, lì per lì ero un po’ titubante per le battute in dialetto, mi vien da ridere al pensiero, allora mi son detta perché no, un modo come un altro per mettersi in discussione, anche questa è recitazione, inoltre io ho un lato comico e amo la comicità, e collaborare con un attore comico come Giuseppe Guida per me è stato un grande onore, sappiamo benissimo che lui ha iniziato a lavorare nelle prime edizioni del Mudú, fa teatro ed è un uomo brillante e come lui dice "Abbiamo unito le forze" abbiamo raggiunto in tre giorni quasi 80 mila visualizzazioni, consensi da tutti, che dire sono soddisfatta e felicissima che lui mi abbia scelta. Ah proposito consiglio di guardare il video "Azz i carabinieri" per farvi una ricca e sana risata”.


Tornerai nel mondo dello spettacolo?

“Bhe non ho mai smesso, diciamo che ho rifiutato un po’ di occasioni e lavori per il locale, tanto è vero che per conciliare le due cose, le telecamere di Comó vennero a farmi una intervista al locale e riuscì ad andare come ospite a RadioNorba, in quanto la sede era poco distante dalla mia, e per fortuna mi capitavano tante serate nel Salento, consigliavano un po’ con la mia giornata di chiusura e ne approfittavo per chiudere due giorni e farmeli di vacanza, ci siamo girati tutto il Salento. Insomma in questi giorni sto ricevendo tante proposte allettanti, ci stiamo lavorando su e speriamo che tutto vada bene, non ne parlo per scaramanzia”.


Polignano appare un po' caotica. Com'è nella realtà il nostro paese?

“Io direi anche per fortuna lo è, meglio di quei paesi morti, abbandonati dalle amministrazioni e potati al degrado, l'unico problema è il parcheggio, specie per i residenti in centro, costretti a parcheggiare molto distanti dalle proprie abitazioni”.


Cosa manca in questo paese per una crescita economica e sociale?

“Partiamo dal presupposto che ho sentito tanti lamentarsi delle poche illuminazioni natalizie, dal profondo del cuore, io mi complimento con l'amministrazione e l'organizzazione, ve li dovevo far vedere io quei paesi senza una piccola luce, rendendo il paese cupo. Diciamo che mancano strutture balneari, un po’ di costa la si potrebbe adibire a lido. Spero che gli incassi della tassa di soggiorno vengano utilizzati al meglio per il nostro paese. Essendo io amante dei cani e dei gatti, realizzerei una zona recintata per portare i cani, non so se avete presente quella a Poggiofranco a Bari”.


Hai continuato a ricevere ancora offese? Che effetto ti fanno?

“Per fortuna no, sono riuscita a difendere la mia dignità di donna e artista. Sono amata da molte donne e ne vado fiera. Forse qualche mentecatto/a ha continuato a volermi rovinare l'immagine, ma come dice Papa Francesco " Dietro ad una chiacchera c’è la gelosia, c’è l'invidia, le chiacchiere dividono la comunità, la distruggono, dietro all'invidia c’è il diavolo". Alla fine io aggiungerei che chi sta bene con sé stesso, è sereno, non ne ha bisogno, solo chi invidia cerca di denigrare chi è meglio di lui. Anzi auguro ogni serenità interiore a chi mi invidia con gelosia. E comunque non mi importa più nulla, certo sono una donna iper sensibile, ma ho una grande consapevolezza di chi sono io, e del mio cammino, per me hanno importanza altre cose”.


Ci sveli qualcosa del tuo mondo...

“Difficile… io vivo in un mondo tutto mio, dove immagino che i cani parlano, la gente si fa i fatti suoi, non ammazza, i bambini non muoiono. Questo mio mondo mi fa vivere meglio, è fatto di semplici cose, la mia priorità giornaliera sono i miei cinque cani, mi impegnano molto, ma è un impegno piacevole, per me sono come figli e non hanno scelto loro me, ma io loro, vivo di ambizioni, ho bisogno di avere la giornata impegnata, come tutte le donne casalinghe ho gli stessi impegni giornalieri, le pulizie, preparare il pranzo, la cena, ultimamente mi sto godendo un po’ le serate tra amici, dopo un anno di locale ne avevo davvero bisogno…”.


A proposito di locale, come mai hai lasciato l’attività?

“Il mio intento era aprire, avviarlo bene e darlo in gestione o venderlo, ed è quanto ho fatto, una bella esperienza, di grande responsabilità e molto impegno. Ti porta ad avere uno stile di vita sacrificato, la vita notturna ti destabilizza la vita, ho ricevuto una buona proposta e l'ho dato. Ma nulla toglie che in un futuro possa aprirne un altro, o alle Canarie o a Polignano. Avevamo tanti clienti di Polignano e colgo l'occasione per ringraziarli. Ora come dicevo prima, me la sto un po’ godendo”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI