Venerdì 19 Luglio 2019
   
Text Size

La Ghezza richiama la Pepe sul parco giochi abbandonato

Polignano Parco Giochi Pinocchio (5)

Il reportage fotografico dei 5 stelle:
Dal campetto disastrato alla recinzione mai eliminata


A maggio 2017, lo scenario attorno al Parco Giochi Pinocchio, nel centro della nostra Polignano, era questo: marciapiedi divelti, erbacce che crescevano liberamente in ogni pertugio, mattonelle sfondate dalle radici, rigonfiamenti della strada che rendevano pericoloso camminare. Non andava meglio dentro dove gli incivili insozzavano i giardini con cartacce, bicchieri di plastica e rifiuti vari.

Una situazione che spinse il Movimento 5 Stelle a denunciare pubblicamente lo stato di degrado ed a chiedere attenzione a Palazzo di Città. È trascorso un anno e la situazione sembra essere solamente peggiorata, aggravata dall’abbandono dei gestori Chiantera.

Dopo le diverse segnalazioni ricevute dai cittadini, la consigliera Maria La Ghezza (M5S) ha protocollato con numerosissime foto una segnalazione presso la Polizia Municipale a cui è seguita, venerdì 6 aprile, una interrogazione rivolta all’assessore Chiara Pepe.

"Qualche anno fa, gli amministratori fantasticavano spesso sulla riqualificazione del parco giochi, spesso al centro dell’attenzione del dibattito politico. Annunciarono più volte addirittura l’eliminazione della recinzione esterna. Oggi sembra interessare solo all’opposizione che se denuncia situazioni di degrado viene sempre accusata dalla maggioranza" – dichiara Maria La Ghezza (M5S)

"Chiediamo attenzione da maggio 2017, cercando di dare eco alle tantissime lamentele pervenuteci dai cittadini. Da allora, il campetto da calcio è stato chiuso perché disastrato, le panche sono rotte, idem i bidoni della spazzatura, regnano incuria ed erbe infestanti, le staccionate in rovina, le sedie accatastate arrugginite, alcuni tratti di pavimentazione risultano divelti. Uno scenario generale – continua la consigliera 5 Stelle – che rischia di diventare un pericolo per l’incolumità dei cittadini, specie i più piccini, che frequentano il Parco Giochi Pinocchio. L’unico risultato raggiunto è stato l’ottenimento dei fondi per le giostrine dedicate ai bimbi con disabilità, come previsto da un emendamento M5S in Regione Puglia, dopo nostra segnalazione all’Amministrazione. Peraltro, con l’avvicinarsi della stagione estiva, aumenterà il flusso della frequentazione ed è, pertanto, importante comprendere quali soluzioni attuare a breve termine".

"Con la mia interrogazione, all’Ass. Pepe chiediamo – conclude La Ghezza (M5S) – di conoscere i motivi per i quali il parco giochi Pinocchio giace in stato di semiabbandono, se sono in essere contenziosi con i gestori, se risultano correttamente pagate le utenze di acqua e luce e, qualora ci siano ritardi o mancati pagamenti, se e quante comunicazioni di sollecito sono state inviate agli ultimi gestori".

Commenti  

 
#1 up 2018-04-19 07:43
anche nelle aiuole degli alberi all'esterno del parco , cresce una savana

Ambienti ideali per la sputacchina che veicola la xylella
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI