Sabato 19 Gennaio 2019
   
Text Size

“Azz, i carabinieri!”, il video che spopola in rete

Mariló Barberio

Polignano caotica nel video comico di Giuseppe Guida, con lady Marilù Barberio

 

Il comico Giuseppe Guida ha girato un video ‘caotico’ a Polignano, con tante risate e personaggi esilaranti. Abbiamo intervistato l’attore e regista. Il video si chiama “Azz, i carabinieri!” ed è su Facebook e ha superato le 100 mila visualizzazioni.


Come mai hai scelto Polignano per il tuo ultimo video?

“Adoro la mia terra, la Puglia, e lo scopo dei miei video, oltre naturalmente a far ridere, è anche quello di cercare di promuovere le bellezze della nostra favolosa Puglia (i miei followers non sono solo pugliesi e meridionali ma anche del centro/nord Italia). Inoltre i miei video sono seguitissimi da emigrati pugliesi all'estero che, nel vederli, dicono di "sentirsi un po' più vicini alla loro terra". Nei miei video non poteva mancare uno dei luoghi più suggestivi e belli della nostra favolosa Puglia: Polignano a Mare!”


Chi sono i tuoi idoli?

“Da piccolo impazzivo per Gianni Ciardo (che adoro tutt'ora), crescendo ho avuto come punto di riferimento Toti & Tata. Con Ciardo ho avuto l'onore di dividere la stessa scena televisiva nel programma di Telenorba "La Rosa Blu" e con Toti & Tata ho avuto l'onore di esibirmi in qualche occasione ad apertura dei loro show. A livello nazionale mi facevano impazzire Totò, Franchi & Ingrassia, Gianfranco D'Angelo (famoso per il "Drive in") e Beppe Grillo”.


Ricordi un po' il Scamarcio di Toti e Tata...

“Ah ecco, infatti! Come detto prima Toti & Tata erano i miei due idoli! Sicuramente ho preso spunto da "Piero Scamarcio" per quanto riguarda l'abbigliamento (la tuta simil acetata che indosso è un omaggio a quel personaggio, sicuramente!), la caratterizzazione è però diversa da quella che faceva Emilio Solfrizzi. Comunque entrambi portiamo in scena due tipologie molto simili di personaggi tipicamente baresi che nella realtà esistono per davvero e che, portati in scena in un certo modo, suscitano simpatia”.


Polignano appare caotica nel tuoi video. Com'è nella realtà?

“È il mio personaggio Pinuccio Saponaro che rende caotico ogni luogo nel quale mette piede! A parte gli scherzi... Di certo in un video che deve durare pochi minuti non riesci a dare la reale visione di quella che è una città. Non trovo caotica Polignano. E' sempre piena di forestieri, turisti, è una città che pullula di vita, dinamica ma non l'ho mai trovata caotica. Probabilmente chi ci vive in pianta stabile a Polignano si ritroverà a fare i conti con gli immancabili problemi che, per un verso o per l'altro, assillano gli abitanti di ogni Comune. E poi comunque, caotica o non caotica, quando sei lì a Polignano e ti fermi ad ammirare i suoi panorami, sparisce tutto il caos del mondo!”


Il personaggio ti somiglia per certi aspetti?

“Noooo! E' il mio alter ego, l'opposto di me e se fosse un mio vicino di casa, traslocherei all'istante! Qualcosina c'è in lui che mi appartiene: la Punto azzurra! Quella è intestata a me! Pinuccio Saponaro un po' come il personaggio che porta in scena Checco Zalone: rappresenta quell'italiano furbetto, senza arte nè parte, che riesce, nonostante la sua ignoranza, a cavarsela sempre nella vita, affrontando le situazioni in un modo che poi risulta anche simpatico in fin dei conti”.


La scelta di Marilù Barberio...

“Marilù Barberio me l'ha imposta la Produzione! Ma no, ma quale Produzione... Si fa tutto a budget zero e per questo devo ringraziare veramente di cuore Marilùperché si è prestata a fare questo cameo nel mio video comico, tra l'altro in un ruolo diverso da tutto quello che fino ad ora lei aveva fatto. E' stata davvero coraggiosa a mettersi in gioco e il suo personaggio è risultato simpaticissimo! Tutto è nato da un'amicizia in comune: cercavo una bella ragazza, in gamba, possibilmente polignanese dato che il video sarebbe stato girato a Polignano, e la mia amica mi ha proposto Marilù. Avevo già sentito parlare di lei e quindi ci siamo incontrati, le ho spiegato che cosa avevo in mente per il suo personaggio e a lei è subito piaciuta l'idea di cimentarsi in quel ruolo della ragazza un po' "zampa" come si dice a Bari! All'inizio Marilù mi ha chiesto 2.000 mila euro per la sua partecipazione, davanti a lei ho indossato il passamontagna e stavo per entrare in banca con un taglierino, al che mi ha fermato e ha detto: "Ok, ok, ho capito che da te non esce un centesimo, mi piace il ruolo, accetto!" Che dire: soddisfattissimo di come lei ha interpretato la parte!”.


Ci sono altri progetti in cantiere? Ce ne vuoi parlare...

“Si, ho altri progetti in cantiere: devo rifare la guaina sul terrazzo di casa e devo ristrutturare la veranda della mia villetta! No, no... scherzo: non devo ristrutturare nulla! Se legge Marilù dirà che per lei i soldi non c'erano e per i lavori a casa mia sì! Per ora si continua con i video sul web, ho iniziato seriamente a fare video per il web un annetto fa e stanno funzionando (ormai non c'è cosa che non passi dal web!). Sono seguitissimi e la mia Fan Page di FB cresce ogni giorno grazie a nuovi followers. In più sono sempre impegnato con i miei spettacoli live in giro per il sud Italia e sembra che questa stagione estiva si prospetti come positiva dal punto di vista dei miei live in giro, sto chiudendo un po' di date, per fortuna, nonostante la crisi economica che attanaglia l'intera nazione. Che la crisi stia finendo? Ai posteri l'ardua sentenza, nùavim voglie a sperà: aspittsemb! (traduzione dal barese: "aspetta e spera, tanto non cambia un cavolo!")”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI