Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

Il Tar dà ragione agli Eredi di San Giovanni. SOLO QUI - CLICCA E SCARICA LA SENTENZA

bandiera blu de cillis calderaro vitto paolo l'abbate san giovanni

Il Tar Puglia ha sentenziato: ha ragione Cala San Giovanni. Si è chiuso così il primo capitolo riguardante la concessione demaniale della spiaggia di Lido San Giovanni.

Concessione contesa tra Marialuisa Calderaro (la ‘signorina del lido’ defunta nell’aprile 2014, titolare della società “Apeneste”) e gli eredi confluiti nella società denominata “Cala San Giovanni - Eredi Calderaro De Cillis a r.l.”. In favore di questi ultimi il Comune di Polignano nel maggio 2015 diede la concessione demaniale, contro cui “Apeneste” fece ricorso.

Dunque, il Tar ha dato ragione agli eredi e al Comune, con sentenza del 14 gennaio 2016 (pubblicata giovedì 28 gennaio), che potete trovare integralmente solo qui,

CLICCA QUI PER LEGGERE LA SENTENZA INTEGRALE



Commenti  

 
#8 IO SO 2016-02-04 12:39
Alla Corte dei Conti bisogna mandare soprattutto quelle determine frettolose di affidamento di incarichi legali. Incarichi legali esosi che non servivano se al momento il dirigente preposto fosse stato in grado SOLO DI SAPER LEGGERE UN ATTO. Grazie per la pubblicazione integrale.
 
 
#7 monti 2016-02-04 12:24
la famiglia non si tocca :sad: :sad: :sad:
 
 
#6 pop 2016-02-04 08:17
a volte al comune decidono di non opporsi ed allora spunta un residence costruito strapiombo su di una lama
o un antenna per telecomunicazioni in pieno centro
 
 
#5 belin 2016-02-03 16:28
chi ha soldi puo andare al tar e vincere contro il comune e tanti dirigenti che negli anni ne hanno combinato di ogni, si vince a mani basse contro costoro
 
 
#4 Ma va! 2016-02-02 10:32
Sarebbe il caso di capire il perché la giunta Vitto ha deliberato (in quale periodo?) di mettersi in un gioco -fatto di interessi e speculazioni affaristiche fra parti avverse- a favore di una parte! Qaulche Cons. e/o incaricato delegato vorranno far sapere a tutti e, sopratutto, alla corte dei conti?
 
 
#3 sempre grazie vitto 2016-02-01 17:35
x grazie Vito sbagli .... in una contesa tra privati ( come era quella tra gli eredi e l'apeneste) il Comune di polgnano a mare doveva rimanere neutrale e non costituirsi in giudizio per spalleggiare una parte anzichè l'altra. Vi ricordo che nel caso dell'impugnativa della delibera della C2 Ovest( impugnativa della delibra da parte di una privata contro la coopertiva X) il Comune è rimasto contumace ... anche in questo caso avrebbe dovuo farlo e così avrebbe fatto risparmiare soldi ai contribuneti e ciòè ai noi cittadini... l'interesse a costitursi in giudizo era degli eredi e non del Comune di Polignano .... andate a casa
 
 
#2 x grazie vitto 2016-02-01 16:07
ci tocca pagare per un avvocato la parcella di circa ottomila euro perchè qualcuno non sa leggere un certificato di dieci parole.
 
 
#1 grazie vitto 2016-02-01 11:40
leggendo bene la sentenza ci si accorge che il TAR ha compensato le spese di lite... quindi adesso ci tocca pagare pure l'avvocato del Comune ( il solito avv. Pezzuto amico di Vitto)... chi paga sono sempre i cittadini ricordatelo bene quando andate a votare ....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI