Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

Marinai in festa con l'Anmi di Polignano - TUTTE LE FOTO

Lina Laselva nicola mancini anmi polignano

Articolo e foto pubblicate su "La Voce del Paese - edizione Polignano (uno dei 10 comuni del network)" nelle edicole da venerdì 11 dicembre.


GALLERIA FOTO NEL RIQUADRO IN BASSO. A SEGUIRE, L'ARTICOLO

A SEGUIRE, L'ARTICOLOSE NON RIESCI A VISUALIZZARE LA GALLERIA, CLICCA QUI

 

Commemorato l’eroismo dei caduti in guerra, ma emergono belle testimonianze di vita dai marinai più anziani

 

Domenica 6 dicembre si è svolta presso la Chiesa dei Santi Cosimo e Damiano una celebrazione liturgica per la festività religiosa di Santa Barbara, partecipata come ogni anno dall’ANMI, Associazione Nazionale Marinai d’Italia, gruppo Medaglia d’Argento al Valore Militare “Antonio Ardito” di Polignano a Mare.  Santa Barbara, infatti, è la patrona della Marina Militare Italiana; la sua memoria liturgica ricorre il 4 dicembre, ma è stata festeggiata in differita  per la vicinanza della Domenica. In questo modo la memoria di Santa Barbara si è unita a quella di un altro grande protettore dei naviganti, San Nicola di Bari.

Presenti alla Celebrazione l’Assessore alla Cultura Prof.ssa Marilena Abbatepaolo in rappresentanza del Sindaco Vitto e il presidente dell’ANMI di Polignano Primo Maresciallo Luigi De Girolamo, insieme ai marinai del nostro paese, ad Autorità Militari, Soci, Familiari, Simpatizzanti e rappresentanti di altre Forze Armate, come il presidente Vitantonio Pellegrini per i Finanzieri dell’ANFI di Polignano.

La Messa è stata celebrata da Don Giancarlo Carbonara, servito dal Diacono Mimmo Scagliusi. Durante l’Offertorio sono stati portati all’altare da parte dei marinai dell’ANMI doni per la Caritas parrocchiale. L’omelia e le preghiere dei fedeli hanno insistito su suppliche di pace per l’Europa e nel Mar Mediterraneo, per scongiurare la guerra, per ottenere la protezione divina sui naviganti e per commemorare gli innumerevoli morti del mare, caduti per difendere la patria nei conflitti del passato o durante i flussi migratori.

Il presidente De Girolamo ha ancora una volta rivolto un pensiero ai due fucilieri Salvatore Girone e Massimiliano Latorre.

Il momento della preghiera è stato reso più solenne dalle note di tromba del Maestro P. Spinelli, che al termine della celebrazione ha diretto il suo Concerto Bandistico al seguito del Corteo dei marinai di Polignano verso Largo Gelso. Prima di raggiungere il Monumento per i Caduti del Mare, si è fatto tappa al Monumento dei Caduti di Piazza Garibaldi. Davanti ad entrambi i monumenti, con corone di alloro si è reso nuovamente onore ai militari italiani caduti nelle guerre in difesa della patria o in missioni di pace. A Largo Gelso la commemorazione ha previsto anche la cerimonia dell’alzabandiera.

Presenti alla celebrazione ed al corteo anche i militari di Marina più anziani e meritevoli di Polignano, tra cui il Sig. Nicola Mancini, presente con la moglie insegnante in pensione di scuola materna Lina Laselva, che ci ha raccontato di essere stato in servizio militare presso il Castello di Taranto per un anno, nel ruolo di Semaforista:

«Ero in cima al Castello di Taranto insieme ad altri quattro militari, – ci ha spiegato – mentre al piano inferiore del Castello erano stanziati duo o trecento militari. Per un altro anno invece fui in servizio a Roma presso l’Ufficio Pubblicazioni Archivio Segreto:  lì vi erano in tutto otto ufficiali ed un marinaio, e quest’ultimo ero io, unico polignanese impiegato presso un ufficio così importante».

Al Sig. Nicola e ai soci più anziani dell’ANMI  auguriamo tanta salute per continuare a lungo a rappresentare una classe di concittadini degna di riconoscimenti da parte delle Istituzioni e delle nuove generazioni, per aver ricoperto con grande responsabilità ruoli che li hanno esposti spesso a situazioni rischiose.

La domenica è proseguita con i festeggiamenti di Santa Barbara presso il ristorante Cala Corvino di Monopoli, dove si è svolto un pranzo sociale, allietato da musiche e danze e dall’elezione di Miss Marina, Miss Santa Barbara e Miss Solino 2015.

ANGELA MARINGELLI

  

Magda Grieco è Miss Marina 2015

I festeggiamenti in onore di Santa Barbara, come anticipavamo nell’articolo precedente, si sono protratti con il pranzo sociale allietato da musica e danza in compagnia del Dj Beppe Bon, presso Cala Corvino resort.

 

A conclusione della serata, sono state elette le tre Miss. Miss Marina 2015 è Magda Grieco. Miss Santa Barbara è Annamaria Abbatepaolo. Miss Solino è Sara Bovino.

Le Miss sono state omaggiate con fiori dell’associazione, gioielli di Valentino Zappi e cosmetici dalla parafarmacia del dott. Murgolo. Le Miss sono state premiate dall’ufficiale Tenente di Vascello, Girolamo De Girolamo. Presenti alla festa anche due sottufficiali della Capitaneria di Porto di Monopoli. Numerosi gli sponsor che hanno riposto fiducia nell’ANMI di Polignano, guidata dal Primo Maresciallo Luigi De Girolamo, e grazie ai quali è stato possibile l’evento.

 

 

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI