Lunedì 25 Marzo 2019
   
Text Size

Fuochi musicali e folklore. Ecco San Vito 2015 - PROGRAMMA COMPLETO

polignano pasquetta 2015 processione di san vito paolo l'abbate maria centrone

Ecco il programma completo della Festa di San Vito, pubblicato in anteprima su "La Voce del Paese - edizione Polignano" già tre settimane fa!!

pagina intera programma san vito 2015

VOLANTINO PIROMUSICA san vito 2015 polignano fuochi giorn

Commenti  

 
#8 Cento 2015-06-19 16:22
Ma non va mai niente bene a questo paese,se qualcuno sa fare di meglio si faccia avanti la sede del comitato e in piazza dell'orologio, forse qualcuno non sa quanta fatica umiliazioni per portare a termine la festa un grazie a queste persone che dedicano ore niente.....
 
 
#7 up 2015-06-19 10:08
LECCE – Niente più gruppi elettrogeni per la festa di Sant’Oronzo. La decisione è stata presa dall’assessore all’Ambiente Andrea Guido dopo una lunga riflessione sui disagi che gli apparecchi potrebbero causare ai cittadini e a tutti gli operatori commerciali ambulanti.“L’inquinamento atmosferico prodotto dalle emissioni dei gas di scarico, l’inquinamento acustico prodotto dal rumore continuo dei numerosissimi dispositivi accesi ad unisono e i rischi per la sicurezza derivante da eventuali contatti diretti e indiretti con i circuiti alimentati, mi hanno indotto a prendere questa decisione così radicale”, ha dichiarato l’assessore
 
 
#6 ma chi è? 2015-06-18 16:02
ottimo commento sensato UP#4

per chi lamenta l'assenza di sedie, si preoccupi sulle norme di pubblica sicurezza! con i tiranti agganciati sui balconi di proprietà privata e il pavimento della cassa armonica scambiato dai genitori come uno spazio simile ad una ludoteca....che civiltà...la sediolina da mare può essere utile anche in queste occasioni :)
 
 
#5 cittadina 2015-06-18 08:33
Se c'erano poche sedie il motivo va ricercato nel fatto che le sedie a disposizione sono diminuite nel corso del tempo in quanto c'è chi se le è portate via in maniera "indebita" negli anni scorsi durante altre manifestazioni presso altri luoghi(parco giochi in primisi!!). Inoltre, nonostante la cosa sia stata comunicata a chi dovrebbe essere preposto al controllo, non si è fatto assolutamente niente, nè per sanzionare chi ha "rubato" le sedie, nè per accertarsi che non ci fosse recidiva anche da parte di altri! La colpa è come al solito del menefreghismo generale che regna tra gli amministratori e la gente di questo paese.
PS. al direttore della testata: la prego di pubblicare questo commento, poichè in passato alcuni miei giudizi "scomodi" non sono stati divulgati!
 
 
#4 up 2015-06-18 07:19
tutti giustamente a preoccuparsi del possibile inquinamento da idrocarburi e tutti a passeggiare tra le bancarelle di via Pompeo Sarnelli respirando i miasmi provenienti dagli scarichi dei 100 gruppi elettrogeni a miscela dei venditori ambulanti :-x
 
 
#3 G.G.S. 2015-06-17 21:08
Alla garbata domanda, rispondo: Sarebbe bello vedere le classi che dominano per censo, soldi, ed interessi sociali e politici, frequentare i concerti delle bande -di cui esser fieri- dei nostri luoghi. Però io, più alla buona, avevo lamentato l'assenza delle sedie, ecc., ed il non coordinamento fra la fine de "La Traviata" e l'inizio dei fuochi piromusicali -è corretto?-.
 
 
#2 Per com.1 2015-06-17 16:10
E"questa la CULTURA per Polignano!Cosa ti aspettavi?Avresti voluto vedere sindaco e amministrazione in prima fila ad ascoltare la TRAVIATA..
altri tempi!
 
 
#1 G.G.S. 2015-06-15 20:46
Ieri sera, dopo un estenuante viaggio di rientro, mi sono recato in piazza per dare uno sguardo alle luminarie, belle coreografie ma tante lampade spente, e per ascoltare "La Banda". Sorpresa: Non vi erano sedie per il pubblico ed i sedili della piazza erano quasi tutti impediti e di fatto vietati all'uso. Come se non bastasse, l'ottima esecuzione dé La Traviata è stata continuamente disturbata -dal comitato vi è stato (?) l'ordine di dare il via-, dai fuochi d'artificio. Quindi, senza alcun rispetto per gli esecutori dell'opera, nonché -se per caso interessa- per le persone intenti all'ascolto, sia pur in piedi! P.S. Sarà il caso di spiegare a colti e non, l'importanza che la musica delle bande aveva per le fasce sociali povere del passato?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI