Lunedì 25 Marzo 2019
   
Text Size

Abusi edilizi in via San Vito. Si costruisce senza servizi e senza sicurezza - VIDEO DENUNCIA

monticello via san vito cantieri 3

Aggiornamento - VERSIONE TESTO CORRETTA


La denuncia de "La Voce del Paese - edizione Polignano", da questa mattina in edicola.

A Polignano, via San Vito, gli operai lavorano in tutta fretta e senza sicurezza.

Stanno sorgendo palazzi senza strade e servizi.

Storia di abusi e favori nella zona B4.


 

IN BASSO IL VIDEO - OPERAI IN CANTIERE SENZA PROTEZIONI

SE NON SI APRE, CLICCA QUI PER VISUALIZZARE IL VIDEO 

 

 

Questa settimana spostiamo i riflettori da Cala Ponte a San Vito, precisamente all’ingresso di Polignano. Entriamo nel cuore della famosa zona B4, a Monticello.

Due “mausolei” stanno sorgendo a vista d’occhio. Sono due palazzoni. Gli operai lavorano stranamente in tutta fretta, anche senza casco e senza le minime misure di sicurezza, come vi mostriamo in video. I lavori vanno avanti troppo spediti; circostanza che sta destando non poche perplessità.

Ma ciò che colpisce è l’assoluta anomalia delle opere che si stanno edificando e del comparto che le ospita.

 

 

LA CRONISTORIA

Ricordiamo, per la cronaca, che il 15 gennaio del 2005, costruttori e proprietari di questa zona si opposero al Tar per modificare la destinazione d’uso del terreno su cui edificare.

All’epoca, al ricorso si oppose l’amministrazione Di Giorgio. Intanto, due personaggi in particolare sono ospiti fissi del ristorante e dell’ufficio tecnico di fiducia, ed ecco che per magia nel 2008 il Tar decide a favore dei faccendieri, con una sentenza vergognosa, già passata in analisi anche su queste colonne.

L’allora amministrazione Bovino tace e acconsente, non fa ricorso. Cosa accade quindi? Che l’indice di edificabilità passa da 0,25 metri cubi (molto basso) ad addirittura quota 3!

Tuttavia, l’articolo 43 del Piano Regolatore vigente a Polignano, impone la progettazione di un piano particolareggiato o di lottizzazione, per edificare non solo case e cemento, ma costruire anche opere di urbanizzazione: strade, luce, gas, acqua, fogna.

 

LE ANOMALIE

Ora rompiamo il velo di ipocrisia che solo Lomelo, finora, ha osato squarciare: in questa zona si sta costruendo in modo frettoloso, senza che vi sia un solo straccio di strada. Il sentiero che conduce all’ex ristorante Monticello è strettissimo e sembra l’unico sfogo davanti a tali ecomostri.

Un palazzone è addirittura incollato alla facciata del ristorante. Dalle foto aree che abbiamo scattato si capisce che chiunque acquistasse casa qui, non saprebbe come entrarci. Non c’è un solo parcheggio pubblico, un metro quadro di verde.

All’Ufficio Tecnico non sarebbe stato consegnato neppure un piano quotato. Ma come è possibile approfittare così, dopo aver già usufruito dei “vantaggi” del Tar a proprio favore? Come è possibile costruire in tal modo senza uno straccio di programmazione?

I possibili acquirenti di questi appartamenti, una volta ingannati, potrebbero in seguito rivalersi contro il Comune di Polignano per via dell’assenza di servizi e opere primarie di urbanizzazione. E poco interessa a chi ha costruito e venduto, già favorito in passato da un’amministrazione complice e silente.

monticello via san vito cantieri 3

Commenti  

 
#24 pop 2015-05-08 09:01
sparisce anche la ventilata e di fatto inesistente grande strada che secondo l'assessore avrebbe collegato (sulla carta ) via martiri del terrorismo , con Light House. Andate vedete credete :-x
 
 
#23 misterx 2015-05-05 21:28
Intanto dopo l'articolo gli hanno messo i caschi agli operai e continuano a costruire come se niente fosse e nessuno interviene! Chi ha le palle dei politici in consiglio? Nessuno! Nessuno di loro fa niente.
 
 
#22 UN CITTADINO 2015-05-05 10:47
LA VERGOGNA VERRA' FUORI QUANDO COMPLETERANNO TUTTI I LOTTI, ALTRO CHE LE
FAVELAS.
 
 
#21 ttuguali 2015-05-04 09:09
state scoprendo l acqua calda. i ci..ne
mo a destra e mo a sinistra, per la serie gira il vento gira....attuano le misure di sicurezza ?????
 
 
#20 banana 2015-05-03 19:41
INVIATE IL VIDEO ALLA PROCURA
 
 
#19 Cetto La Qualunque 2015-05-03 10:06
A volte sogno il progresso, certi giorni un futuro di sesso, ma apro gli occhi e in un solo momento vedo un mondo di Pilu e cemento!
 
 
#18 lazzaro,savino 2015-05-02 23:13
sono un carpentiere dal 2004,cose la sicurezza........i soldi a nero.
 
 
#17 ruge 2015-05-02 18:36
bravo xfire, proprio cosi anche a san vito se conosci puoi costruire cemento su cemento, gli altri devono attenersi alle cubature previste, cioè il nulla, vorrei proprio capire come si fa a far costuire quel residence alla discesa della strada nuova , con tutto quel cemento rispetto al terreno
 
 
#16 lacuccuascia 2015-05-02 15:42
per quello che riguarda la vita del novanta per cento dei polignanesi, uno scempio vale l'altro..i tecnici fanno quello per cui sono pagati...ma i pseudo-politicanti quelli che hanno costruito la loro posizione , e politica, ed economica ,raccontando le favole a coloro che ...dovevano votarli , insieme al solito favore dovuto..dove stanno ??? quelli che portavano le bandiere del "da qui non si passa"l'unica cosa che possiamo augurargli e' che se ne debbano vedere tanto bene che saranno costretti a fare gli abbonamenti....in farmacia..
 
 
#15 Anonimo M 2015-05-01 16:59
Avete paura di non godere più della vista mare? Credo che il problema sia solo questo! W la gente onesta!!!
 
 
#14 in trappola 2015-05-01 15:51
Nessuno nega di lavorare e costruire, ma questa è solo una colata di cemento senza rispetto per il paesaggio e qualsiasi decenza. Chi veniva a Polignano per ammirare mare e paesaggio oggi non vedrà differenza rispetto a Poggiofranco!Hanno costruito le torri gemelle davanti al mare!
Il paese continua a farsi del male mentre qualcuno con aiuto di Ufficio tecnico, Istituzioni tutte,e geometri capaci di tutto. Vi auguro di spendere i vostri sporchi soldi per
 
 
#13 Abitante del gelso 2015-05-01 08:09
Abito nei paragi, e vi sottolineo che non ho mai visto fare dei lavori di costruzione così in fretta e furia! Perché'? Perché nessuno degli attori politici ne parla? ..............a voi le risposte
E aggiungo si faranno delle polemiche sterili ,un po' di scarica barile sulle responsabilità,e dopo un po' di anni calerà il silenzio e nel dimenticatoio generale avremo dei belli eco mostri nel territorio polignanese!
 
 
#12 Ahahaha lomelo 2015-05-01 06:05
Ma il video è ripreso da casa Lomelo? È lui dov'era quando il Consiglio Comunale fece in modo che oggi si possa costruire?
Se i nuovi edifici non coprissero la vista del mare a Lomelo nessuno avrebbe contestato.
comunque Lomelo potrebbe acquistare una di queste case, cosi risolverebbe il problema della vista mare. Tanto ha una pensione a vita bella elevata senza fare un .......
 
 
#11 xfire 2015-04-30 19:22
ho un terreno di 3348 mt avevo pensato di farmi un piccolo casolare di circa 30 mt sapete cosa mi hanno detto che non ci posso fare niente perché mancano 152 mt ai 3500 del lotto minimo ditemi voi se è normale tutto questo io polignanese doc poi vengono i baresi con la scusa di fare campeggi vedi sulla costa da san giovanni a cozze cosa hanno realizzato vere e proprie villette residenziali....
 
 
#10 Vito70 2015-04-30 18:18
Benvengano le imprese se rivalutano il territorio e portano turisti per le nostre attività! Sono frettolosi nel costruire? meglio, prima ci saranno palazzine nuove e prima rimuoveranno gru e cantieri. Il complesso che hanno già ultimato un paio di anni fa su Via San Vito a mio avviso è architettonicamente valido e rivaluta l'ingresso nel paese senza intaccare in alcun modo la bellezza del nostro stupendo centro storico. Comunque massimo rispetto per le opinioni dei miei cari compaesani! ciao a tutti.
 
 
#9 figlidiundiominore 2015-04-30 17:42
E cosa dovrebbero dire coloro che , a seguito del provvedimento che ha favorito questa zona si sono visti abbassare gli indici di fabbricabilità delle loro zone?
 
 
#8 El Chino 2015-04-30 17:33
Ti dovevi svegliare prima. Li denunci adesso dopo che hanno alzato già tre piani. Che cosa pensi di ottenere che glieli demoliscano adesso ? Chiacchiere a vacant anche le tue.
 
 
#7 bru-vesp 2015-04-30 17:29
QUI CI DOVREBBERO METTERE DI LORO ...E PRENDERE LA STRADA DELLA "PROCURA DELLA REPUBBLICA" UNO DEI DUE ...ONOREVOLI...VISTO CHE POSSONO GODERE DELL'IMMUNITÀ PARLAMENTARE...E FARE VERAMENTE QUALCOSA DI SERIO E DOVEROSO NEI CONFRONTI DELLA CITTADINANZA POLIGNANESE....A MENOCHE' SONO ANCHE LORO SUL LIBRO-PAGA DI QUALCHE SIGNOROTTO LOCALE ...OPPURE SONO PROPRIO UGUALI A LORO...IN TUTTO...
 
 
#6 G.G.S. 2015-04-30 14:11
Questa come altre storie similari viene da lontano e va lontano, a due passi da lì vi sono altri vecchi esempi di stupri territoriali e di lame ostruite! Purtroppo cambiano solo attori e comprimari e le grida manzoniane sono il segno che nessuno vuol cambiare veramente modi e sistemi di sviluppo. Sempre cemento su cemento ed "a fanculo i marciapiedi, il verde, ed il rispetto della convivenza civile fra le stesse persone che abiteranno quei luoghi!"
 
 
#5 belin 2015-04-30 13:17
solite storie note a polignano certi uffici dovrebbero essere chiusi a vita
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI