Venerdì 06 Dicembre 2019
   
Text Size

La Confartigianato di Polignano ricorda il grande Franchino

La Confartigianato al fianco dei parenti di Franco Masi

Articolo pubblicato in anteprima su "La Voce del Paese" (edizione Polignano, uno dei ben 10 comuni del network), nelle edicole venerdì 3 aprile.


Targa commemorativa per il compianto muratore polignanese

Presente anche Sgherza (Confartigianato regionale)

Venerdì 27 marzo, la Confartigianato di Polignano ha organizzato una giornata commemorativa in onore di Franco Masi, classe 1949, piccolo artigiano appartenete alla categoria degli edili, instancabile lavoratore.

“Franco – ricorda il presidente della Confartigianato,  Pasqualino Intini – partecipò attivamente alla rinascita della Confartigianato di polignano nel 2009 dopo tanti anni di inattività. Grazie al suo umile impegno, assieme all'allora segretario Dispoto e Dell’Edera presidente, traghettarono i soci alle votazioni per il nuovo direttivo”.

“Personalmente – confida Intini ai nostri microfoni – mi ha insegnato l'umiltà e lo spirito di sacrificio, il suo sorriso riusciva a coinvolgere e diffondere lo spirito associativo”.

Franco Masi, imprenditore edile, morì nel novembre scorso

Franco Masi morì nel novembre 2014 una settimana prima delle elezioni della Confartigianato di Polignano, nella cui ultima assemblea si è deciso di intitolargli la sala del direttivo, nel palazzo di via A. G. Magnesi 60.

Così uno dei primi atti deliberati dalla Confartigianato di Polignano è stata proprio la celebrazione della commemorazione a questo socio amico artigiano, tenutasi venerdì scorso.

Franco Masi su di una impalcatura in una foto degli anni '90

La cerimonia è iniziata con la Santa Messa celebrata alle ore 19 da don Vanni D’Onghia della parrocchia di Sant’Antonio. Successivamente, nella sede dell’associazione, la moglie e i figli di Franco Masi hanno scoperto la targa commemorativa che intitola la sede polignanese della Confartigianato.

Il direttivo ha anche donato una targa a ricordo del suo impegno. La celebrazione, ha visto tra i protagonisti, anche il presidente provinciale e regionale della Confartigianato, Sgherza Francesco, oltre al tutto il direttivo, i familiari, gli amici e gli associati commossi.

Venerdì sera è stata scoperta la targa cui è intitolata la sala della Confartigianato

IMG_9231 Il presidente Pasqualino Intini consegna la targa ricordo

Commenti  

 
#5 Fuori le palle 2015-04-10 12:51
W l'artigianato locale, infatti bella cosa sarebbe quella di dare più spazio e credibilità agli artigiani locali più tosto che preferire chi viene da lontano o dai paesi limitrofi (visto quello che fa qualche santo amministratore di condominio o tecnico), poi se si sceglie di fare la cacca altrove per evitare di far sentire la puzza allora ve bene così.
 
 
#4 unamico 2015-04-10 08:31
bella persona, rappresenta la parte bella dell'artigianato polignanese, grande uomo e i suoi figli sono la testimonianza di un lavoro ben fatto. ciao Franco
 
 
#3 G.G.S. 2015-04-09 21:27
Per fortuna, ogni tanto, vi è un qualche bel gesto, anche se una rondine non fa primavera! La decisione e la foto dell'evento riconcilia con il buon senso e tiene lontani intenti propagandistici per questo o quello.
 
 
#2 Umiltà,intelligenza. 2015-04-09 13:52
Lo ricordo come umile ma molto intelligente; non aveva necessità di farsi notare; sentiva la necessità che le cose, tutte le cose, funzionassero. Il suo sguardo, come lo sguardo di tutte le persone attente ai cambiamenti, non lo dimenticherò facilmente.
 
 
#1 Ciao franco 2015-04-09 12:16
Ogni tanto, ma proprio ogni tanto, una cosa buona la fate.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI