Martedì 19 Marzo 2019
   
Text Size

Polignano a Mare torna alla Bit di Milano 2015

scamarcio polignano bit

Polignano vola alla Bit di Milano

Il sindaco annuncia: Si va in fiera e promette

“L’estate arriverà in anticipo”


L’Amministrazione comunale ha deciso che Polignano parteciperà alla Bit di Milano 2015, dal 12 al 14 febbraio prossimi, la fiera internazionale del turismo più importante in Italia.

Contattato dalla redazione, conferma le indiscrezioni il sindaco Domenico Vitto, delegato al Turismo e coinvolto in prima persona in questo progetto.

“Quest’anno la presenza alla Bit si rafforza – dichiara il primo cittadino – grazie alla presenza degli altri comuni del SAC (Sistemi Ambientali Culturali) di cui fa parte il quadrilatero Polignano-Conversano-Rutigliano-Mola di Bari. In virtù di questa sinergia, abbiamo deciso di occupare in fiera uno stand più grande e organizzare qualcosa di più importante e incisivo. Sono convinto – osserva il sindaco – che per poter trattenere più giorni i turisti, bisogna fare rete con gli altri comuni e ampliare l’offerta per le vacanze dei nostri graditissimi ospiti, fonte inesauribile di ricchezza e scambio culturale, oltre che economico”.

Vitto ringrazia i sindaci e il preside dell’Istituto Alberghiero di Polignano, prof. Vernì, perché – anticipa – “la presenza di Polignano alla Bit di Milano si impreziosisce della presenza, per tutta la durata della fiera, di personale docente, cuochi e hostess dell’Alberghiero. Ci presenteremo al meglio ai buyers e visitatori internazionali”.

Il sindaco assicura che nei prossimi giorni incontrerà tutti i ristoratori e albergatori di Polignano, per consentire agli operatori di entrare in sinergia e presentarsi uniti alla Bit, magari con una brochure unica, oltre che con il depliant della città.

“Il compito di una amministrazione – fa notare Vitto – è quello di favorire le iniziative e la collaborazione tra operatori economici, cercando di debellare conflitti e pregiudizi”.

Intanto, la destagionalizzazione è l’obiettivo ancora da centrare, ma la stagione estiva è già dietro l’angolo, considerando che da marzo arrivano già i primi croceristi e turisti stranieri. Quindi che si fa?

“Quest’anno giochiamo d’anticipo – assicura il sindaco – Stiamo già cominciando a preparare l’estate. Vogliamo preparare il cartellone in anticipo”.

Commenti  

 
#15 paese turistico 2015-02-16 12:09
il paese turistico con le strade sfasciate.....mahhh
 
 
#14 Stefano 2015-02-15 22:24
Vitto alla BIT? COME MAI HA CAMBIATO IDEA NELL'ARCO DI QUESTI TRE ANNI???Eh si parlava male perché andava Bovino ,ora che ci va lui è buona anche la BIT!!!Sei un grande Vitto...ma un grande figlio...(cci siamo capiti)!
 
 
#13 G.G.S. 2015-01-27 09:33
X il comm. n 12 -un certo A. P., che non è certo chi esso sia, quindi può essere anonimo quanto gli altri-, per quel che mi riguarda, essendo presente e, in qualche modo, identificabile almeno nel mio paese natio, mi secca dover essere confuso e fatto passare "come anonimo dalle sparate velenose" da lei e da chiunque altro! Se poi lei, è persona intellettualmente onesta, valuti e parli di quel che ho scritto ed affermato! Il tutto, da parte mia, per evitare che alla BIT anche quest'anno arrivino opuscoli pieni di errori e strafalcioni! P.S. Se posso, le do un consiglio: Si faccia vedere in qualche evento politico-sociale e dica pubblicamente chi lei è! Così facendo, si renderà più credibile e non difensore d'ufficio -come traspare dai suoi tanti commenti-.
 
 
#12 arturo paganelli 2015-01-26 10:42
up ha ragione,occorre fare di più e meglio.Ad esempio elevare l'offerta turistico-culturale attirando i cd.vip cosa che fino ad oggi non si è vista fatta eccezione per qualcuno che si affaccia durante il libro possibile.Ma avete mai visto seduti in piazza attori,scrittori,poeti,politici o simili???
 
 
#11 up 2015-01-26 08:11
nessuno ha mai messo in discussione il turismo quale fonte di reddito per la ns disastrata cittadina già privata in passato di importanti risorse ( a causa della pochezza della classe dirigente paesana ) quali scuole , ospedale , caserme , strutture sportive , porto cantieristica ecc . Piuttosto si richiede una partecipazione qualificata e non raffazonata , non è più solo il tempo delle patate e della verdura
 
 
#10 incredula 2015-01-25 01:45
Vitto alla Bit ma sa cosa significa?Vorrei fargli sapere che in quel posto non si vende la verdura!
 
 
#9 Per 1 2015-01-24 20:25
Ma quando c'era bovino avevamo i pascoli a secco; adesso fruttivendolo o no Polignano ha fatto un vero salto di qualità e si vede ,altro che.
 
 
#8 ciao 2015-01-24 16:44
Già :lol:
 
 
#7 arturo paganelli 2015-01-24 12:06
certo che in quanto a sparate velenose,cari anonimi siete maestri.Evidentemente non avete da fare un C.... dalla mattina alla sera.Non ve va bene una.Vi chiedo : cosa sarebbe Polignano senza alberghi o b&b e senza ristoranti??? Vi dovete ficcare nella testa che ja fernut u timp della bastinac,du gelat e della patan!!
 
 
#6 uomini. con la U 2015-01-24 10:52
Dai questa volta anche un po' di pesce post 3 gg..
 
 
#5 per #1 2015-01-23 19:14
Il nostro sindaco e la presidentessa Chiara degli Albergatori senza stelle sono fruttivendoli (e non c'è nulla di male) cosa ti aspetti
 
 
#4 Albergatori? 2015-01-23 19:12
Ma che fine ha fatto l'associazione degli albergatori?
Esiste ancora o hanno definitivamente capito che non basta avere una camera per definirsi albergatori?
 
 
#3 G.G.S. 2015-01-23 17:55
Auspichiamo e speriamo che non venga ri/portato e ri/distribuito materiale promozionale pieno di errori e strafalcioni vari -come denunciò l'anno scorso anche Carlo De Luca-.
 
 
#2 A bitttt 2015-01-23 13:40
A fare cosa?????
 
 
#1 up 2015-01-23 10:54
speriamo che non allestiscano il solito stand modello : negozio del fruttivendolo
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI