Martedì 25 Giugno 2019
   
Text Size

TRI.COM, CI SCRIVE UNA DIPENDENTE

Tri.com1
Sabato scorso ci ha scritto A.L., una dipendente della Tri.Com, denunciando il fango che sarebbe stato riversato dai giornali locali contro i dipendenti della società di riscossione tributi.

Il caso ha anche dei risvolti politici: lo stesso giorno è stato affisso su tutta la città un manifesto che potrete leggere a fine lettera, contro la vecchia amministrazione di centrosinistra rea di aver provocato lo scandalo.

Ora chiediamoci, quale futuro per i dipendenti della Tri.Com? A parte le polemiche, davvero nessuno ci ha ancora pensato...

Ecco la lettera firmata:

Gent.ma redazione di Polignanoweb,
sono una dipendente Tri.Com. Come penso si possa ben immaginare, gli eventi degli ultimi giorni non mi permettono di avere grosse speranze per il mio futuro lavorativo, ma, al di là dei miei penso condivisibili timori, ciò che più mi irrita è l'attacco gratuito e cattivo che viene sferrato contro dei lavoratori.
Da quando siamo stati assunti abbiamo continuato a lavorare con la stampa che non ha fatto altro che denigrare il nostro operato con titoloni e falsità che hanno minato anche la nostra tranquillità personale. Credete che sia facile affrontare lo sportello avendo dinanzi gente che, se tutto va bene, ti grida "Ladri, Usurai"solo perchè ha letto su certi giornaletti locali dei fatti VOLUTAMENTE travisati?

Per questo motivo mi rivolgo a voi che credo siate, insieme al radio giornale di Radio Incontro, l'unica voce libera di Polignano.
Gli attuali amministratori polignanesi, non paghi di aver incentrato la loro campagna elettorale su di noi, non contenti di aver di fatto reso molto complicata la nostra vita lavorativa, continuano imperterriti a calpestare la nostra dignità di cittadini e soprattutto di lavoratori. voglio provare  a riassumere brevemente i fatti:

1) il Dirigente de settore economico e finanziario, in uno degli ultimi consigli comunali, ha letto una lunga relazione in cui, tra le altre cose, elogiava l'operato dell'ufficio tributi comunale, ha elencato le numerose attività del predetto ufficio e ha anche snocciolato una serie di cifre che l'ufficio tributi avrebbe fatto incassare al Comune grazie agli accertamenti.
Peccato che abbia omesso di precisare che, se sono entrati dei soldi grazie agli accertamenti, è solo ed esclusivamente perchè tali atti erano stati prodotti dal nostro ufficio. Mi sembra superfluo aggiungere che questi successi vantati dal Dott. Paladino sono solo dei meriti millantati;

2) negli scorsi giorni sono state notificate delle ingiunzioni di pagamento a molti concittadini. Voglio innanzitutto precisare che le ingiunzioni, che riguardano gli anni 2004/2005, sono, in alcuni casi,  errate perchè NON ERANO MAI STATI REGISTRATI I PAGAMENTI EFFETTUATI DAI CONTRIBUENTI. Ora, se pensiamo che la Tri.Com ha iniziato ad operare solo nel 2006, balza subito agli occhi che la colpa di quanto sta accadendo non può essere sicuramente imputata alla Tri.Com. Chi doveva registrare questi versamenti?  Chi è stato davvero inadempiente verso i nostri concittadini? Come potevamo essere a conoscenza dei versamenti se la banca dati dei pagamenti NON ERA AGGIORNATA per gli anni 2003/04/05???? Noi ci siamo limitati ad operare in base ai dati in nostro possesso;

3) per enfatizzare la rottura dei rapporti con la Tri.Com, ieri il Comune ha provveduto a far affiggere dei manifesti con cui invitava la popolazione a non pagare con i bollettini della Tri.Com ma a passare dall'ufficio tributi del Comune per verificare ogni singola situazione.
Ancora una volta il "lavoro sporco" di stanare gli evasori lo abbiamo fatto noi, il Comune godrà solo i frutti del nostro lavoro, come ha fatto finora.
Ma stamane, sorpresa!!!! Leggo su un fogliaccio settimanale che qualcuno si ostina a pubblicare,  un'intervista al dott. Paladino in cui veniamo accusati di "aver sparato nel mucchio" e addirittura si ironizza sulla nostra professionalità!

Davvero la misura è colma, siamo dei lavoratori seri, onesti e preparati.

Nessuno si deve più permettere di infangare la nostra professionalità, nessuno deve più permettersi di denigrare delle persone che, per tutto questo tempo, hanno svolto il loro lavoro con grande umiltà e attenzione, con grande rispetto verso ogni singola situazione e negli interessi esclusivi del nostro Comune.

E, se non credete a me che posso sembrare troppo di parte, provate a chiedere agli studi professionali che hanno avuto a che fare con noi, ai patronati, alla gente che non vive a Polignano ma che, per diversi motivi, ha avuto contatti con noi.
Scoprirete che la cattiva stampa non solo crea confusione ma è anche in grado di distruggere la dignità delle persone.
Proprio quello che sta accadendo a noi.

Tri.com

Commenti  

 
#26 visitatore per caso 2009-07-16 13:59
rettifico: il timbro di affissione c'e', rimane solo anonimo e senza committente e abbastanza violento nel contenuto e nella forma!
 
 
#25 visitatore per caso 2009-07-16 13:54
ma il timbro di affissione, su quei manifesti anonimi e senza un committente, c'e'?
 
 
#24 tristezza 2009-07-16 12:07
ci metterei la mano sul fuoco, ma la mattina appena affissi, i manifesti NON riportavano il bollo del comune, apparso solo QUALCHE ORA DOPO...mistero!
 
 
#23 padrino1 non ci sono code di paglia.... 2009-07-15 23:38
P.S. Per quanto riguarda la questione dei manifesti gialli gli stessi non sono abusivi, in quanto risulta una tassa di affissione pagata. Se fossero risultati abusivi a quest'ora sarebbe stata già affissa la scritta "Affissione Abusiva".
 
 
#22 padrino1 non ci sono code di paglia.... 2009-07-15 23:31
Egregio visitatore 77 del 14.07.2009 alle ore 9,38, deve sapere che il Ten. Spinelli è sempre a servizio dell'intera cittadinanza, ma quando dialogo con qualcuno sono portato a guardarlo in faccia e discutere del più o del meno. Certamente, non sono cose che si possono dire attraverso un portale web e ne tanto meno dare tante spiegazione a persone che non si ha neanche l'opportunità nonchè piacere di sapere con chi si ha che fare. Se lei preferisce avere notizie più dettagliate ho un Ufficio pubblico dove poter ospitare tutti e chiacchierare tra amici. Delle sue illazioni non so che farmene ritengo di non aver coda di paglia con nessuno, se poi la coda di paglia ce l'ha lei a non farsi conoscere è un'altra questione. Comunque, è bene che lei sappia che il sottoscritto non risponde mai a gente anonima, al fine di evitare illazioni improprie od ascoltare pettegolezzi inesistenti. Ciò fa parte della mia serietà e professionalità. Grazie Andrea Spinelli.
 
 
#21 Lucy Van Pelt 2009-07-15 20:38
Al di là di tutte le polemiche sulle assunzioni, questi lavoratori stanno solo mettendo in chiaro che, come lavoratori, hanno cercato di svolgere i loro compiti con la massima professionalità possibile e, vox populi, sono riusciti a farlo in modo eccellente. Dalla lettera non si colgono piagnistei, richieste di elemosine o preghiere di riassunzione ma solo richiami al RISPETTO per queste persone, rispetto che, a detta di molti, non hanno MAI avuto. la polemica è contro la stampa che cavalca e fomenta i pettegolezzi e lede la professionalità e l'intelligenza delle persone.
 
 
#20 ma va laa 2009-07-15 19:53
ma dai smettiamola, basta con tutti quseti piamgistei. io non ho nulla contro di loro, ma son 2/3 anni che li attaccono per le loro assunzioni, fatte tramite concorsi farsa...lo so io, lo sanno loro, lo sanno tutti
Invito Pertanto quel gruppo che piange(alri lo hanno fatto prima di loro)a rivolgersi si dal Sindaco, ma senza elemosinare la riassunzione, ma invitandolo a svolgere quanto prima un concorso(serio) in merito alle assunzioni tricom
ed allora se son rose fioriranno
 
 
#19 mondolibero 2009-07-15 19:39
Dispiace per i lavoratori, ma come dicono tutti, che sono stati messi dai politici, se li vediamo sono legati a qualcuno del palazzo, non c'è un povero figlio di contadini, che dire dispiace, cercate altri lavori chiedendo a papà o ad altre persone sicuramente lo troverete. Stiamo in Italia.
 
 
#18 fiore 2009-07-15 12:33
...basta Sindaco!!!!BASTA.. li lasci stare..ci ha già fatto spendere un sacco di soldi con gli avvocati!!!
e poi i dipendenti non hanno fatto nulla!!!la smetta!!!!
 
 
#17 visitatore 2009-07-15 02:48
RISPETTO,queste persone meritano tanto rispetto,hanno svolto con disponibilita' e professionalita'il proprio lavoro,pur subbendo tanti attacchi.In caso di iniziative saremo felici di darvi una mano.
 
 
#16 beppe grillo 2 2009-07-14 23:12
concordo con rainbow red ,tenente spinelli dov' è la trasparenza del vostro ufficio?
i manifesti sono abusivi solo quando vi fa comodo.
perchè da un pò di tempo è scomparso da questi commenti?
 
 
#15 visitatore 77 2009-07-14 12:38
PER RAINBOW RED.........
Condivido tutto quello che hai scritto.........non siamo come loro, le cose le facciamo sotto gli occhi di tutti.........perchè non pubblicano il concorso fatto in un solo giorno (n.b. la mattina le prove scritte...il pomeriggio le prove orali..) per sistemare un loro amico al comune di polignano........naturalmente concorso vinto......e tu spinelli perchè non spieghi alla gente cosa realmente è successo per il matrimonio di MONTRONE...per caso hai la coda di paglia....GRAZIE
 
 
#14 padrino1 ....meglio la luce che i lumi...... 2009-07-14 12:27
Egregio Raziel, ho l'impressione che noi due ci conosciamo abbastanza bene e sarebbe bello anche conoscerci personalmente, al fine di accendere la luce su una realtà che Voi non conoscete. Accendere i lumi non serve a nulla, non si ottiene tanta luce sulla verità sconosciuta. Ricordati che il Ten. Spinelli non fugge mai davanti a nessuno, al limite scappa dietro a chi commette qualche violazione. La parola "smettiamola" non voleva essere una minaccia o un'intimazione a nessuno, ma un invito al rispetto non ad Andrea Spinelli, ma all'Istituzione che il Ten. Spinelli appartiene. Con la mia saggezza e la mia cultura non ho mai minacciato o intimidito nessuno. A questo punto, invito anche te ad un confronto personale e vedrai che la luce è migliore di un lume. Per quanto riguarda la questione manifesti gialli sono in corso indagini da parte del sottoscritto. C'è un motivo molto importante se gli stessi non vengono coperti con la scritta "affissione abusiva". Non so che lavoro svolgi e nè posso giudicare se lo fai bene o male, il mio lavoro, senza presunzione alcuna, lo so fare abbastanza bene. A me serve il contenuto di un grosso contenitore, ma non la superficialità di un manifesto giallo affisso. Incontriamoci e vedrai che non è come la pensate Voi e ne ho il diritto di cambiare le idee a nessuno, ognuno ha il diritto di avere le idee chiare e libere da ogni eventuale ipotetico mutamento. Grazie...P.S. anche da parte mia personale un augurio a tutto il personale dell'Agenzia TRI.COM. S.p.a. inviandogli la massima solidarietà. Per chi lavora e lavora bene (professionalmente)sussiste la mia massima stima e rispetto - Andrea Spinelli.
 
 
#13 visitatore 2009-07-13 21:23
Concordo con i commentatori che sono solidali con i dipendenti Tri.Com. sono un contribuente e in via Recupero non ho trovato toni minacciosi o intimidatori, ma solo cortesia, competenza e disponibilita'.In caso di iniziative saremo felici di dare una mano a questi lavoratori.
 
 
#12 RAINBOW RED 2009-07-13 20:24
Un manifesto giallo sulle pareti del nostro paese senza firma..."VERGOGNA"!!!!, per l'autore o gli autori e per chi aveva il compito di controllare.
Penso che chi ha scritto quel "VERGOGNA" su quei manifesti gialli in quel momento era dinanzi ad uno specchio, per cui non ha fatto altro che riportare quello che vedeva, ovvero la propria immagine.
Scusate, ma non sapendo chi è o chi sono gli autori di quel manifesto, penso che sia doveroso rispondere con la loro stessa terminologia.
Forse non si sa, o si fa finta di non sapere, che visti gli ultimi risultati elettorali ben oltre il 60% della popolazione si è schierata con chi in quel consiglio comunale (a cui fa fede il manifesto), è uscito dall'aula consigliare, per cui dire che il 60% della popolazione deve vergognarsi, oltre che di cattivo gusto è quantomeno offensivo e lesivo.
Esprimo piena solidarietà ai dipendenti tri.com, anzi, se fate delle iniziative ci sarà anche per voi la solidarietà del paese. Grazie per il servizio che avete svolto con dignità e professionalità.
 
 
#11 Raziel 2009-07-13 19:33
attendendo risposte dal tenente spinelli, sempre a proposito di affissioni, solleciterei maggior controllo sui manifesti di gare calcio/calcetto.adesso i "campioni"locali sono in vacanza ma 9 mesi su 12 la notizia delle loro gare viene data alla cittadinanza e a quei 4 tifosi che li seguono persino attaccando manifesti sui tronchi degli alberi, sulle cabine telefoniche e del metano ed ovunque trovino cm liberi. giungla, far west come volete chiamarlo ?? x me è inciviltà(da parte di chi li attacca) tollerata (da parte di chi non vigila).
 
 
#10 Lucy Van Pelt 2009-07-13 19:00
Credo che queste persone in primis vogliano RISPETTO, un concetto che, per certi pseudogiornalisti locali, è davvero troppo impegnativo.Ho letto anche io l'articolo a cui credo si riferisca questa persona e trovo poco corretto fare ironia sulla professionalità altrui.
 
 
#9 Raziel 2009-07-13 18:56
confermo quanto già detto sul nostro comando vigili urbani. trovo inammissibile consentire l'affissione di un manifesto come quello sulla tri.com senza firma!!
quando vogliono loro invece, li annullano anche se già ai muri, mettendogli la scritta ABUSIVO. tenente spinelli dove sei? puoi darci lumi???
 
 
#8 Patria Mirabal 2009-07-13 18:31
Da questa lettera si coglie un richiamo al rispetto per queste persone che, prima di essere lavoratori, sono appunto persone. io credo che l'autrice si riferisca ad un articolo apaprso su Fax sabato scorso. davvero non è stata carina l'ironia che si coglie in rifermento alle intelligenze del personale ma, d'altro canto, l'autore dell'articolo in questione non è mai stato un esempio di correttezza.
 
 
#7 robi-nudd 2009-07-13 18:25
Chi ha scritto il manifesto deve avere il coraggio di dichiararsi. Se quanto afferma A.L. corrisponde a verità, allora c'è da preoccuparsi.... è cosa molto grave! Con chi se la devono prendere i tanti polignanesi che hanno ricevuto le ingiunzioni di pagamento? Chi li risarcirà in termini economici e morali? Altro che ..."vergogna"....è facile attingere dalle tasche dei cittadini.....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI