Domenica 24 Marzo 2019
   
Text Size

Sulla Chiesa ha più colpe Bovino. Parola ai proprietari

Il progetto frontale della Chiesa come sarà forse realizzato polignano



 

Parola ai proprietari. Satalino:

“La Chiesa la vogliamo ma chiediamo una Conferenza di Servizi”


Sul pasticciaccio della Chiesa di Port’Alga, per la prima volta rompe il silenzio uno dei proprietari costruttori, Donato Satalino, che sceglie i nostri microfoni per provare a riportare la palla al centro e costruire un percorso comune.

Ricordiamo che i proprietari dei terreni su cui doveva essere edificata la Chiesa e il piano di lottizzazione presentato nel 2008 sono: Impresa Satalino, impresa Cienne, Vito Modugno e la signora Modugno.

Intanto, l’ex consigliere comunale Vito Giuliani ha presentato una richiesta di accesso agli atti. Forse vuole fare chiarezza sul pasticcio le cui colpe, come vi spiegheremo più avanti, sono imputabili in gran parte al suo ex sindaco Angelo Bovino? Vedremo.

Donato Satalino lo incontriamo e ci saluta così: “È arrivato il momento di fare chiarezza. Finora siamo stati zitti ma adesso basta”.

Ricostruiamo la vicenda.

In questa vicenda i veri responsabili sono gli amministratori (ed in particolare l’amministrazione Bovino) e i tecnici della Chiesa.

Nel 2008 i quattro soggetti, Satalino, Cienne, e i Modugno (con altri proprietari) hanno presentato un piano di lottizzazione in regime di edilizia totalmente libera; un piano di edilizia residenziale privata, come previsto dal vigente Piano Regolatore. I proprietari avevano precedentemente acquistato i terreni, pagati profumatamente.

A quel punto la Chiesa propone l’edificazione di una parrocchia con annesso oratorio. I proprietari accettano volentieri, fermo restando che la volumetria del piano di lottizzazione resti invariata. I proprietari si consultano e accettano la proposta. Il sindaco Bovino, l’ing. Stama (dell’Ufficio Tecnico Comunale), sono tutti d’accordo. Nel 2009 viene stipulato il contratto davanti a un notaio, con annesso atto di cessione di parte dei terreni alla Chiesa. Però stranamente il piano di lottizzazione è fermo.

Nel 2011 l’amministrazione Bovino ne combina un’altra delle sue, una delle tante grane che si ritrova questa amministrazione, incapace comunque di gestire il malgoverno precedente. L’amministrazione Bovino approva una delibera con la quale disciplina il sistema di edilizia pubblica e residenziale, dimenticando che includendo anche quel piano nella delibera, significa di fatto bloccare il progetto della Chiesa. Arriva la svolta: il piano di lottizzazione viene ignorato, il 50% delle volumetrie viene destinato all’edilizia residenziale pubblica.

A quel punto il contratto stipulato nel 2009 diviene carta straccia. Nel 2012 si insedia Vitto, nel frattempo la Chiesa fa melina e ottiene il finanziamento per costruire la parrocchia solo a fine 2013. Il contratto scade il 31 dicembre 2013, e si corre ai ripari, con la complicità di un’amministrazione che permette il rilascio di un permesso di costruire solo dopo quattro giorni il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica. Il 29 dicembre si posa la prima pietra e si salvi chi può. Una corsa inutile contro il tempo, in quanto i vecchi proprietari, scaduto il contratto, richiedono legittimamente la retrocessione delle proprietà. A tal proposito Donato ci confida che lui non fu nemmeno invitato alla posa della pietra.

Gli interrogativi ora sono tanto Bovino, quanto l’attuale amministrazione, dovrebbero delle doverose spiegazioni. Perché il piano di lottizzazione non è stato approvato nel 2009? Perché si è temporeggiato? Come mai la delibera di Bovino ha incluso anche questo piano di lottizzazione, rovinando così tutti gli accordi? Senza contare che proprio la vecchia amministrazione si era fatta promotrice del progetto Chiesa a Port’Alga.

L’attuale sindaco deve delle spiegazioni in quanto è sindaco da due anni: come mai, da quando si è insediato, non ha portato avanti il piano di lottizzazione?

Non solo, dopo il pasticcio, nel febbraio 2014 la Chiesa ha cercato una soluzione, con proposta rifiutata dal Comune. La proposta è di far retrocedere quella delibera di Bovino, per tornare agli accordi del 2009, al punto di partenza.

“Noi – chiarisce Satalino – siamo ancora disposti a cedere i terreni e non vogliamo puntare il dito contro nessuno. Vogliamo però che si torni ai termini contrattuali del 2009. Chiediamo una Conferenza di Servizi, per sederci attorno ad un tavolo in cui dovrebbero essere presenti amministrazione, maggioranza e minoranza, chiesa, proprietari, tecnici. È l’occasione per condividere gli errori, per costituire un momento di crescita.”

L’altra soluzione è l’esproprio, che comunque andrebbe a vantaggio dei proprietari in quanto l’esproprio è regolato dai prezzi di mercato. 

Commenti  

 
#51 Carlo 2014-09-30 17:02
Caro direttore,hai dato pochissima importanza alla smentita di Satalino:come mai ti sei accanito contro Bovino ? Qui gatta ci cova...e per un giornalista non è corretto!
 
 
#50 donato satalino 2014-08-04 19:42
Ill.mo direttore,dopo la precisazione che Lei ha fatto sul suo giornale a riguardo dell'articolo sulla chiesa a Portalga, mi permetta di rivolgermi ad alcune persone che hanno commentato il tutto in modo spregevole in questi spazi, tra l'altro il virgolettato era chiarissimo,non vado oltre, volevo dire una cosa semplice che il Signore ci ha insegnato: chi è senza colpa, scagli la prima pietra. Quindi prima di calcare la mano su delle persone accertatevi dei fatti. Cordiali saluti Donato Satalino.
 
 
#49 senzalternativa 2014-07-23 12:10
ma ti pare che un politico voglia andare in tv o in procura a chiarire :lol:
tanto poi la gggente dimentica :lol:
 
 
#48 con calma 2014-07-23 09:09
con calma ragazzi, l'esposto alla procura va preparato nei minimi dettagli,con i giusti avvocati/amministrativisti esterni al paese,tecnici molto esperti esterni e comunque esterni,deve essere meticoloso ed efficace,poi servono un pò di firme e consegnato e non ai carabinieri locali ma direttamente in procura.
 
 
#47 Roberto P 2014-07-23 00:42
Satalino,dopo quanto dichiarato,se fossi io Bovino ti avrei portato, anche con la forza,in televisione per smentire apertamente tutte le menzogne !!




sui giornali, ti
 
 
#46 x #45 Lorenzo 2014-07-22 17:22
Scusa ma se tutto ciò che dice Lorenzo va bene allora con un piccolo ricorso si otteneva giustizia e non l'arricchimento del comune. Qualche cosa non quadra.
 
 
#45 LORENZO 2014-07-21 20:15
Chiedo al Direttore.
per Lei le sarà più facile, ottenere risposte documentate.
-l'effettiva proprietà del depuratore e dei suoi manufatti, è Comunale o... di Privati Cittadini.
Pertanto, l'indice di Fabbricabilità riconosciuto dal comparto edilizio, spetterebbe al "Depuratore" o ai vecchi proprietari dei terreni ove sorge l'Opificio.
Un ultima curiosità, ma anni addietro i terreni in questine non furono oggetto di esproprio ?
Mi sa tanto, Direttore che questa..è veramente una storia parecchio ingarbugliata. :-) ;-) :-*
 
 
#44 Antonio z 2014-07-21 17:28
Ma che Bovino e Bovino andate a cercare le colpe da chi ci amministra da ben due anni e poi entrate in uno studio che gestisce il tutto! Che ribrezzo!!!
 
 
#43 x Nicola 2014-07-21 10:42
Spiegateci in che cosa consiste la lott. Portalga.
Qui non si riesce a capire niente!
 
 
#42 Polignanese ,! 2014-07-20 10:37
Vitto ,come al solito , con la sua pochezza non e' in grado di affrontare situazioni di un certo calibro!E cosa fa?Si nasconde e continua, pur avendo.un ruolo.importante a.calunniare le persone piu' competenti!!!Caro Satalimo!!!
 
 
#41 Polignanese ,! 2014-07-19 10:32
Belin mi dici cosa h combinato Bovino?E' facile scaricare sugli altri! Perche' ,in questi due anni,il Poliedrico , tuo Vitto , non si e' dato da fare,invece di tagliare i nastri.delle " opere" di Bovino! Rifletti...
 
 
#40 PPDT 2014-07-18 13:09
Sono del parere che fare bene al Paese è sintomo di persecuzione, un imprenditore Satalino che con l'Ing. Bovino è stato fianco a fianco nella passata amministrazione, pugnala alle spalle un amico,abbiamo toccato il fondo, non è possibile che si leggano determinate dichiarazioni, vorrei che l'imprenditore che reputo una persona seria smentisca tutto questo, ne va della reputazione della persona. Un rappresentate della Pulia prima di tutto.
 
 
#39 Alberto 87 2014-07-18 09:31
Satalino ,se sei una persona corretta fai la diffida su cio' che hai dichiarato nell' intervista !Altrimemti sembri lo zerbino di Vitto E' un consiglio "da AMICO"!!!
 
 
#38 x altro proprietario 2014-07-17 19:18
Basta che ti sbrighi a mandare le carte alla Procura. Manda tutto e subito. poi puoi pure non dire niente ;-) ;-) :D
 
 
#37 x Satalino 2014-07-17 19:15
Come si può dire che Donato può essere stato imbrogliato da Bovino che lo ha sempre rispettato da figlio? impossibile è una bugia grande dei giornali. e poi quale imbroglio ci sarebbe ad anticipare
intelligentemente la cessione del terreno che comunque è un fatto obbligatorio. Sicuro che altri furbi si sono nascosti dietro all'impresa di Donato Satalino. Si sente puzza di complotto.
 
 
#36 x 16 responsabilità 2014-07-17 19:08
Bovino sindaco ce lo invidiavano tutti i paesi d'intorno ... Noi Polignanesi dritti lo abbiamo bastonato. Mi vergogno.
 
 
#35 x commento 14 2014-07-17 19:05
La chiesa progettata sarà forse brutta...
Ma Vitto ancora una volta circondato solo dal DUCE e da molti YES-MEN fa rilasciare una licenza che risulta autorizzata solo dall'architetto Musa(che non è di Polignano). C'è ngn fece ad il... Noi Polignanesi contiamo un bel zero...e non decidiamo niente.
Così come i massi di pietra cavati della piazza nuova. Patate... e soltanto patate..!!..??
 
 
#34 NICOLA Amodio 2014-07-17 16:31
Satalino ,essere amico di Vitto non vuole dire che sei.libero di calunniare una persona umana, onesta,competente e.corretta come Bovino!Cerca di riparare il grave danno che hai fatto all'ing Bovino,che sai molto bene chi e'!!!!07
 
 
#33 NICOLA Amodio 2014-07-17 16:19
Satalino sei stato un "pollo" !Vitto si e' servito di te per scaricare le sue colpe dovute non solo alle sue incompetenze ma anche ai suoi accordi politici! In questi due anni perche non si e ' dato da fare per sbrigarela questione della chiesa?Forse non aveva da guadagnarci!!!'
 
 
#32 Precisazione 2014-07-17 08:24
X Comm. n 30, speriamo ed auspichiamo che il tanto citato esposto "pronto" venga anche consegnato (lo può consegnare, anche, presso la caserma dai carabinieri di Polignano e si faccia timbrare la sua copia, per esibirla. Di gente che fa ferro e fuoco solo comodamente seduta/o davanti al P.C. non ne possiamo più)! P.S. Quanto sotto vale per tutti: Da quando stanno parlando "le gole profonde dei proprietari", gli integralisti e fideisti cattolici, i tanti, molto, molto pasticcioni e responsabili di quel che è accaduto e quelli del partito antivitto sempre e comunque, sono spariti! Perché?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI