Domenica 24 Marzo 2019
   
Text Size

Buoni mensa scolastici per famiglie meno abbienti: scade il 6 marzo

palazzo comunale

BUONI MENSA PER LA SCUOLA PRIMARIA

Un avviso pubblico del Comune per le famiglie con bassi redditi


Il Comune interverrà, fino alla conclusione di quest’anno scolastico, a sostegno delle famiglie che versino in condizioni di difficoltà economiche e che abbiano figli che usufruiscano del servizio mensa per la scuola primaria.

L’Amministrazione comunale ha predisposto un avviso pubblico cui potranno partecipare coloro che risiedano nel Comune di Polignano a Mare con uno o più figli che frequentino le scuole primarie nel territorio comunale e usufruiscano del servizio di refezione scolastica, il cui reddito familiare certificato, con idonea documentazione ISEE (indicatore della situazione economica equivalente), relativa all’anno 2012, non sia superiore a €7.500,00.

L’attenzione nei confronti del mondo della scuola rappresenta per noi una priorità assoluta - spiega il sindaco Domenico Vittoper questo abbiamo deciso di intervenire a sostegno delle fasce deboli che hanno scelto per i loro figli il tempo pieno e che non possono essere certo penalizzate”.

Abbiamo stanziato in bilancio una somma – aggiunge l’assessore alla Pubblica istruzione Marilena Abbatepaoloche ci ha permesso non solo di farci carico dell’aggiornamento del costo del pasto all’indice Istat dovuto alla ditta, senza gravare sugli utenti, ma anche di venire incontro a situazioni di reali difficoltà economiche sulla base di criteri di carattere socio-economico che valuteremo con la collaborazione dei Servizi sociali”.

Gli interessati dovranno presentare apposita istanza al Comune di Polignano a Mare – Settore Cultura, Pubblica Istruzione e Tempo libero, entro e non oltre le ore 12 del 6 marzo 2014, a pena di esclusione, in busta chiusa, su modello predisposto dall’Ente. All’istanza dovranno essere allegati il documento d’identità del richiedente, il permesso di soggiorno (per gli stranieri) e la dichiarazione sostitutiva unica relativa ai redditi percepiti nell’anno 2012, con il relativo ISEE.

La somma che l’Ente potrà assegnare, mediante l’avviso pubblico è pari complessivamente a €13.600,00. L’Ufficio Pubblica Istruzione, una volta verificata la regolarità amministrativa della documentazione presentata, attribuirà alle istanze pervenute il punteggio spettante in base al reddito ISEE e al numero dei figli, presenti nel nucleo familiare, che usufruiscono del servizio mensa (scuola primaria o infanzia). I Servizi Sociali, invece, attribuiranno a ogni istanza il punteggio spettante in relazione ai fattori socio-economici.

L’Ufficio Pubblica Istruzione, mediante apposita determinazione, adotterà il provvedimento finale con l’approvazione di apposita graduatoria nella quale verranno riportati i punteggi analitici e complessivi, rispetto a quello massimo attribuibile pari a 100/100.

I blocchetti buoni pasto verranno assegnati gratuitamente e consegnati dall’Ufficio Pubblica Istruzione agli aventi titolo sulla base della graduatoria, fino all’esaurimento della somma disponibile, in relazione al numero di istanze pervenute. Per ogni nucleo, indipendentemente dal numero di figli che usufruiscono del servizio mensa, non potrà essere assegnato più di un beneficio.

Il modello di domanda è disponibile sul sito dell’Ente www.comune.polignanoamare.ba.it, presso il Comune di Polignano a Mare (Settore Cultura, Pubblica Istruzione e Tempo libero – Servizi Sociali) o nelle scuole del territorio comunale. Per informazioni ci si può rivolgere telefonicamente allo 0804252319-21-22.

Commenti  

 
#1 Per Natalino 2014-03-09 12:34
Dov'è finito Natalino Calabria?
Vuoi dare un parere sulla questione dei buoni pasto?
Forse sono giusti o addirittura sottostimati?
Non sarebbe stato più giusto sentire i genitori?
Che fine hanno fatto, la trasparenza e la partecipazione?
Nessun reclamo da fare?
Attendiamo trepidanti il tuo ritorno.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI