Martedì 25 Giugno 2019
   
Text Size

Il salvadanaio di Evolution ha aiutato 400 famiglie povere

antonio evolution progetto sociale cena con una scarpa

Evolution contro la crisi: un contributo a 400 famiglie locali

 14 dicembre sono stati illustrati in conferenza stampa i risultati dell’iniziativa “Cena con una scarpa”

 


Cena con una scarpa. Si chiama così la prima iniziativa di “Evolution per il sociale”, la nuova divisione del Gruppo Evolution, punto di riferimento per l’abbigliamento e la moda di Polignano a Mare.

Dall’1 al 30 Novembre, Evolution ha messo da parte 1€ per ognuno dei prodotti venduti nelle sue boutique e ha deciso di impegnare la cifra raccolta per una piccola iniziativa simbolica: la fornitura di prodotti alimentari per circa 400 famiglie bisognose del territorio, fra Bari e Brindisi.

Questa iniziativa non è una soluzione alla crescita galoppante della crisi dell’economia reale, che incombe ormai drammaticamente nelle case di tante, troppe, famiglie nostre vicine di casa. Ma è un messaggio. 

Un semplice messaggio di solidarietà e di vicinanza ad amici, parenti, conoscenti, compaesani che si trovano in difficoltà economiche, causate nella stragrande maggioranza dei casi da colpe non loro.

antonio evolution progetto sociale cena con una scarpa

I risultati dell'iniziativa sociale e tutti i dati sulla distribuzione sono stati illustrati stamattina in una conferenza stampa presso Hotel Covo dei Saraceni a Polignano a Mare.

Hanno partecipato alla conferenza Antonio Preite (Gruppo Evolution); Mariano Tria (Edison Consulting) responsabile del marketing e dell'ideazione e pianificazione dell'iniziativa; Fabrizio Rossi (Fantasia Onlus) coordinatore delle associazioni di volontariato; rappresentanti della Caritas: don Vito Palmisano - Caritas Fasano,  Alberto D’Amelio - Caritas Bari, Galgano Marisa - Caritas Conversano; Paolo Mazzone - Assessore POLITCHE SOCIALI - POLITICHE GIOVANILI - POLITICHE DELLA SOLIDARIETA' E FAMIGLIA del Comune di Polignano a Mare.


Il Gruppo Evolution ringrazia le istituzioni, le associazioni di volontariato e tutti i clienti, che hanno contribuito alla riuscita di questo progetto. 

Numerose famiglie in anonimato hanno inviato messaggi di ringraziamento al Gruppo Evolution per aver reso, anche solo con un “piccolo gesto”, il loro Natale speciale.

Antonio Preite, amministratore del Gruppo Evolution dichiara: “Gli ottimi risultati conseguiti, ci spingono a prodigarci per la pianificazione di azioni future, che possano contribuire al benessere della comunità”.

 

Commenti  

 
#37 augusto 2013-12-24 14:44
dimenticavo.....
ma come si permette il commentatore "Populista" a tirare in ballo questioni familiari in pubblico, senza alcun rispetto e senza sapere cosa può aver fatto il sig. Preite per quella persona che qualcuno etichetta senza rendersi conto di come possano sentirsi i parenti stretti di quell'uomo in difficoltà...ma che schifo è questo? Ma quando scrive usa il cervello? Se sua madre fosse una prostituta e qualcuno lo scrivesse sul web, permettendosi di entrare nel merito della cosa, lei da figlio come si sentirebbe? Come si sentirebbe se qualcuno esprimesse giudizi senza nemmeno conoscere le dinamiche della sua famiglia, in profondità?
Spero che abbia capito cosa voglio dire...a giudicare dai suoi commenti ho dei dubbi. Ma, di sicuro, si vergogni per il livello infimo che ha toccato con i suoi commenti.
Che disgusto...
 
 
#36 augusto 2013-12-24 14:38
Nonostante il cristallino chiarimento del titolare di Evolution, i critici commenti seguenti dimostrano che nemmeno hanno letto ciò che Antonio ha spiegato e, quindi, quanto scritto è solo frutto di cattiveria e di pregiudizio pianificato a tavolino, per colpire a prescindere...
Ho raccontato questo episodio ad alcuni miei amici universitari di Roma e TUTTI si sono messi a ridere, etichettandoci come un PAESE DI POVERACCI IGNORANTI, che vivono solo per il pettegolezzo da quattro soldi, con l'invidia di chi è incapace e deve dare addosso a chi riesce per illudersi di non essere uno sfigato....
Invece i miei amici hanno ribadito che magari ci fossero centinaia di persone, titolari di imprese, che vivono le loro aziende anche al servizio del territorio e per fare del bene. A loro sembra NORMALISSIMO il modo in cui Antonio ha condotto questa iniziativa sociale, proprio perchè è il modo di agire di tutte le più IMPORTANTI aziende italiane che operano anche nel sociale. Quindi, proprio nulla di strano per i miei amici romani che, piuttosto, si stupiscono di come si possa essere ancora così ignoranti nel 2014 (quasi) in un paesino del Sud che ambisce a ritagliarsi un importante ruolo turistico...
Ma vogliamo far ridere i turisti appena apriamo bocca????? Quindi, mi rivolgo a chi ha criticato l'iniziativa di Evolution, per i finti motivi seri e profondi di silenzio e tante altre menate assurde: VERGOGNATEVI e se siete capaci fate ancora di più di Evolution. Il bene va solo ammirato, in qualsiasi forma esso si esprima. Per questo, Antonio, anche se non ho il piacere di conoscerti di persona, ti ammiro. E lascia perdere quattro poveracci da 2 lire che scrivono giusto per dare aria dalla bocca invece che da altri posti....
 
 
#35 m. 2013-12-22 17:21
io ho comprato una bella borsa e inoltre una parte del ricavato Elisabetta A. lo devolve ,a nome dell'associazione "stella Polare",al centro di senologia di Treviso per la lotta contro i tumori...doppia beneficenza alla faccia della deficenza.
 
 
#34 m. 2013-12-22 17:18
l'invidia? sì lo zio poveraccio...
 
 
#33 Un dubbio 2013-12-22 15:35
Mi sorge un dubbio: che siamo già in campagna pre-elettorale ? Il commentatore n. 32 FRANCESCHINO è il primo voto sicuro.
 
 
#32 FRANCESCHINO 2013-12-22 11:54
PER ANTONIO PREITE CONTINUA NELLA TUA OPERA DI BENEFICENZA,LA VITA TI RIPAGHERA',COME LO HA GIA' FATTO.UN POVERO CRISTO CHE TI STIMA
 
 
#31 nicol 2013-12-22 11:52
caro antonio preite,non stare dietro i commenti e le chiacchiere di questo paese,hai fatto un gesto umano,che anche io nel mio piccolo faccio.qualsiasi cosa si faccia in questo paese a fin di bene ricordati verra' sempre criticato.siamo capaci a criticare e mai a concretizzare.la natura affido'il piu'bel paese del sud barese alle persone piu' cattive,del pianeta i polignanesi.BUON NATALE A TUTTI ANTONIO CONTINUIAMO A FARE,QUEELO CHE FACCIAMO.UN AMICO.
 
 
#30 zz 2013-12-21 20:03
Gentile Antonio, non dovevi dare spiegazioni a questi polignanesi che invece di essere contenti di avere un bravo e generoso commerciante a polignano, muoiono di invidia! Guarda e passa e non ti curar di loro. AUGURI.
 
 
#29 Caro Antonio 2013-12-21 19:18
Caro Antonio,
ti fa onore questo gesto ma LA SOLIDARIETA' DOVREBBE ESSERE ANONIMA E NON DA SBANDIERARE AI QUATTRO VENTI. Forse un'occasione mancata per fare un gesto che ti avrebbe probabilmente arricchito più dentro che a livello di immagine. Forse un'occasione persa, la Piazza, chi di dovere, te l'ha già intitolata. Buon Natale
 
 
#28 geronimo 2013-12-21 15:20
I commenti n.22 e 24 sono tipici di chi spara commenti di una cattiveria profonda, per illudersi così di dare giustificazione ai propri limiti. E allora se qualcuno fa qualcosa che non si riuscirebbe mai a fare è bene attaccarlo, offenderlo, in modo da tirarlo giù, al proprio livello. Che pena mi fa certa gente....comportamenti di bassa lega, tipici di paesotti provinciali....di ignoranti, nel senso che ignorano, non sanno quello che dicono perchè non si informano nemmeno e sparano giudizi, figli di pregiudizi.... Infattidovrebbero sapere, come ho fatto io, informandomi, che è stata EVOLUTION a devolvere, di tasca propria, 1 euro per ogni prodotto acquistato dai clienti. In parole facili, per chi non ci arriva, i clienti NON hanno devoluto alcuna somma ma sono soltanto andati ad acquistare nei negozi nel periodo dell'iniziativa, dal 1° al 30 novembre. Ciò significa, caro signor UNAMICO (del commento 24), che lei ha scritto senza nemmeno sapere nulla dell'iniziativa sociale. Quindi TUTTA la somma per acquistare il fabbisogno alimentare per 400 famiglie è stata messa a disposizione SOLO da EVOLUTION. E, se proprio lo vuol sapere, visto che sono vicinissimo ad associazioni di volontariato che hanno collaborato, si tratta di una CIFRA IMPORTANTE !!!

Che tristezza. Invece di ringraziare un giovane imprenditore che con grandi sacrifici e da zero ha creato un'azienda seria e riconosciuta in tutta la Puglia, e che ha deciso di impegnarsi anche nel sociale, viene attaccato da chi non sa vedere oltre il proprio naso o, peggio, oltre i limiti della propria mente piena di pregiudizi. Come se fosse stato commesso un crimine....è semplicemente assurdo e allucinante.
Mi vergogno per voi, commentatori senza scrupoli.
Intanto, buon Natale a chi ha un cuore libero da sentimenti di invidia e cattiveria.
 
 
#27 Cittadinanza attiva 2013-12-20 22:49
Leggendo questa pagina ed i relativi commenti, condivisibili o meno che siano, sono stato interessato dalle chiare ed esaustive, a parer nostro, spiegazioni ed intenti futuri dell'imprenditore A.P.! In attesa di sentire qualche parola chiara e convincente, per i loro modus operandi, dagli assessori precedenti ed attuali pur chiamati in causa da giudizi non idilliaci. Il loro silenzio, nel caso perdurasse, a confronto della scelta, non obbligatoria per l'imprenditore, di dare spiegazioni, sarebbe interpretato come gesto di arroganza e menefreghismo! In tempo di forconi e grillismo la cosa potrebbe far danni (elettorali e di immagine)!
 
 
#26 Antonio Preite 2013-12-20 19:19
Queste righe solo per chiarire i motivi per cui abbiamo dovuto rendere pubblico quanto fatto con le associazioni di volontariato e i parroci del territorio. Mi auguro di esser stato chiaro ed esaustivo. Vi ringrazio per avermi dato la possibilità, con i Vostri commenti, di spiegare tutte le motivazioni etiche di fondo con cui è nata l'iniziativa "Cena con una scarpa". Auguro un sereno Natale a tutti.
 
 
#25 Antonio Preite 2013-12-20 19:18
Buongiorno, accetto e condivido le opinioni di tutti. Molte volte durante l'anno, in privato, ho il piacere di aiutare chi ha più bisogno, nel silenzio più assoluto e rendendo conto solo al mio cuore. Questa volta la situazione è diversa: abbiamo realizzato un'iniziativa sociale a cui hanno partecipato anche i nostri clienti, che grazie ai loro acquisti ci hanno consentito di devolvere 1€ per ogni prodotto scelto, al fine di garantire forniture alimentari a 400 famiglie. Solo per rispetto e trasparenza nei confronti della clientela abbiamo ritenuto necessario tenere una conferenza stampa, in cui presentare i risultati insieme con le associazioni di volontariato coinvolte. Le stesse Caritas ci tenevano a testimoniare quanto distribuito, proprio per confermare che le forniture alimentari ricevute siano state consegnate a gente davvero bisognosa. Converrete con me che, di questi tempi, in cui fidarsi è sempre più difficile, spiegare pubblicamente come si è svolta la distribuzione dei pacchi con pasta, pelati, latte, biscotti ecc. fosse il minimo da fare, per ringraziare la gente che si fida di Evolution e ci premia frequentando i nostri negozi. Sentivo la responsabilità di coinvolgere i clienti fino in fondo, con il massimo della trasparenza. Inoltre, è stata l'occasione per presentare la nuova divisione "Evolution per il sociale" che, insieme con la clientela, proporrà ogni anno iniziative benefiche. Sono certo che anche Voi, come me sarete felicissimi del fatto che 400 famiglie, con questo piccolo gesto, possano vivere un Natale un po più sereno. Per noi è stato un piccolo gesto, fatto con il cuore e con il sostegno di migliaia di clienti. Continuerò ogni volta che sarà possibile, in silenzio, privatamente, a dar conto alla mia anima del bene che vorrò fare a chi è meno fortunato, ma per tutte le iniziative che coinvolgeranno i clienti sarò "costretto", sempre, per etica e correttezza, a comunicare a loro pubblicamente, in che modo avremo realizzato quanto pianificato. Mai mi permetterò di elemosinare visibilità con iniziative sociali, visto che Evolution comunica regolarmente su giornali, riviste, internet e social network, affissioni, radio, ecc. Mi auguro, invece, di aver stimolato altre imprese a vivere il loro "ruolo sociale", proprio in un momento storico così difficile. Non abbiamo fatto nulla che meriti titoloni o riconoscimenti in prima pagina; per me resta un piccolo gesto. I ringraziamenti scritti che abbiamo ricevuto dalle 400 famiglie, in privato, nel silenzio dei nostri sentimenti, rappresentano per Evolution il vero grande regalo da noi ricevuto! Parole calde, umili, ricche di lacrime e sofferenza, che ci spingono ad andare avanti per creare sul territorio un punto di riferimento per il Sociale. Parole che nessuno leggerà mai, perché sono quelle che proteggo con la discrezione e il silenzio dell'essenza della nostra iniziativa.
 
 
#24 UNAMICO 2013-12-20 18:17
Bravo all'amico Populista n° 22. Hai azzeccato il concetto di tanti soggetti umani come te!!! Dare da mangiare ai bisognosi in quel modo come ha fatto Antonio è solo da biasimarlo. Non si tratta nè di gelosia e nè d'invidia da parte nostra è solo per dire che la "cena con una scarpa" non è un'azione di solidarietà nei confronti di chi non potrà mangiarsi il panettone a Natale. E' solo un gesto d'imprenditore che ha bisogno di visibilità e nient'altro. Una parte di quel salvadanaio che gli è servito per farsi pubblicità se avesse un tantino di sangue nelle vene avrebbe fatto bene donarlo al parente bisognoso almeno lo farebbe sorridere a Natale e Capodanno, ma non solo nei giorni di festa sorriderebbe e direbbe buongiorno a tanti amici che incontra. Quello significherebbe solidarietà per il proprio "sangue" !!!! La solidarietà la si fà con i propri soldini e non con i quattrini altrui, alla fin fine la solidarietà l'ha fatta la sua clientela e non Antonio.....
 
 
#23 geronimo 2013-12-20 17:37
Mentre c'è chi si affanna a denigrare sul web, un imprenditore decide di AGIRE e fare qualcosa per il suo territorio. E c'è chi, con il cervello pieno di pregiudizi e cattiveria, oltre che di pura invidia da pianerottolo, spara sentenze senza nemmeno sapere di che cosa si sta parlando !Trasparenza verso la clientela significa spiegare pubblicamente come si è svolta l'iniziativa a cui hanno partecipato. Non credo che si possa parlare senza usare le parole, o in silenzio, da soli in una stanza per non offendere i buoni principi della carità zitti zitti. Come cavolo doveva fare Antonio a far sapere ai clienti, pubblicamente, i risultati dell'iniziativa? Stando zitto???????????
Ma prima di parlare è bene collegare il cervello alla bocca. Sembra quasi che sia stato commesso un omicidio. I veri crimini, invece, sono certe cattive sentenze mediatiche da sfigati......
Grazie Antonio, da parte della gente che sa dare valore ad un gesto così nobile e importante e che ti apprezza e non è cattiva. Migliaia e migliaia di persone vengono a Polignano anche, e soprattutto, per quello che sei stato in grado di creare. Da solo! Con il lavoro.
Continua così. Grazie per quello che hai fatto !
 
 
#22 Populista 2013-12-19 16:32
Sola una considerazione: hai fiutato un'ottima operazione di marketing, ma qualcuno nell'ambito familiare non riesce neanche a campare, e se lo incontri per strada è un presente-assente.
 
 
#21 Ma va là 2013-12-19 09:33
Per i tanti soloni, fustigatori e difensori dell'impresario: avete la coda di paglia? Abbiamo detto e ripetuto che nulla questio sul gesto in sè dell'impresario ma rimane una operazione di marketing! Inoltre, ed è più grave, il nostro commento n.6 denunciava anche il furbo e demagogico atteggiamento di un ass.re di Sel in carica, del precedente ass.re schittulliano e di tanti altri precedentemente passati a gestire i servizi sociali (sicura fonte di clientele elettorali) di Polignano. Con il loro buonismo furbo ed interessato per raccogliere consensi. Però questi modi e gesti sono stati, non capiamo perché, ignorati dai commentatori, che si sono soffermati, criticando o elogiando, soltanto l'imprenditore.
 
 
#20 m. 2013-12-19 01:42
Trasparenza ha esplicitato alla perfezione la "rogna" del polignanese medio...il detto in vernacolo è noto: NULL PI ME E NULL PI NSCIUN.. :lol: e in più costoro attribuiscono i loro pensieri e parole ad altri....infatti fuori dai loro giri di paese, fanno solo figuracce....restate in zona che è meglio... :oops:
 
 
#19 V.Domenico De Crudis 2013-12-18 18:25
Non ti conosco personalmente,Egregio Sig. Antonio Preite, ma ti ringrazio e ti ammiro: vai avanti così!!! Non ascoltare critiche inconcludenti|||
 
 
#18 nn c restakepiangere 2013-12-18 16:52
..bravi..bravi..sieti tutti bravi a criticare...a sparare a zero contro il prossimo...tra parentesi concittadino imprenditore ke ha 5O dipendenti ...quindi 50 famiglie..ma xvoi contribuire ad una manifestazione culturale estiva & sparare a zero, fa beneficenza & sparate a zero ma voi ki siete x eleggervi a kosì tanto disprezzo nei confronti della ditta Evolution e Antonio Preite...il fatto ke tale iniziativa ha fatto anke publicità è normale lo fanno tutti da Della Valle a Prada a Gucci agli attori famosi, ogni loro azione di beneficenza ha un richiamo mediatico quindi nn trovo nulla di strano ke un imprenditore faccia una conferenza stampa x spiegare il tipo d'iniziativa!!
Sono imbarazzato ke dei concittadini arrivino a tanto... sono molto amareggiato!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI