Giovedì 27 Giugno 2019
   
Text Size

"Falde inquinate". La Procura conferma la nostra inchiesta

discarica-lombardi-sequestri-lestingi

A rischio la salute pubblica. La nostra inchiesta: gestione della discarica e relazioni con un potente clan della mafia Barese 

 

Colpo di scena nell’indagine sulla cattiva gestione dei rifiuti nella discarica di contrada Martucci, che serve i comuni del bacino ex AtoBa5, tra i quali Conversano. La Procura di Bari conferma quanto da noi denunciato nell’inchiesta “Mafia e Rifiuti”, in cui si parla di cattiva gestione della discarica da parte della Lombardi. E, secondo la nostra inchiesta, ci sarebbero relazioni con la mafia guidata da un potente clan di Bari. Evidentemente la nostra inchiesta (che non si limitava solo all’inscenata del signor Lestingi) ma approfondiva ben oltre, ha trovato riscontri positivi anche da parte degli inquirenti.

Infatti, la Procura di Bari ora conferma tutto e getta ombre ancora più inquietanti sulla salute pubblica: la discarica di Contrada Martucci, secondo la Procura, ha inquinato la falda acquifera (che finisce anche sulle nostre coste e si trova nel sottosuolo dei nostri terreni). I metalli pesanti sono finiti sui campi e dunque sulle tavole di mezza Italia, come dimostrava la nostra inchiesta sulla ditta “Filom” che coltivava uva su quei terreni. I carabinieri del Noe, su disposizione della procura di Bari, hanno sequestrato i pozzi Laera, P2 e Fillom Valle, in prossimità delle vasche di soccorso di contrada Martucci (dove risiede la discarica).

Ferro, manganese e piombo, questi i materiali ritrovati nei pozzi.

"Le analisi - spiegano gli investigatori - hanno evidenziato il superamento delle concentrazioni soglia di contaminazione per quanto riguarda il ferro, il manganese ed il piombo". Un dato, a differenza di quanto riportato dagli altri giornali, emerso in passato proprio grazie alla nostra inchiesta “Mafia e Rifiuti – clicca qui per rileggerla). Riportiamo la nota della Procura. Sussiste "un concreto ed attuale pericolo di contaminazione delle falde acquifere e dei terreni coltivati che ivi insistono".

“È stata riscontrata anche - continuano - un'elevata presenza di nitrati non dipendenti dall'agricoltura, ma di origine antropica avuto riguardo al percolato (di cui si parla nella nostra inchiesta, ndr) proveniente dalla discarica per l'ossidazione delle elevate concentrazioni di ammoniaca".
Polignano si è costituita parte offesa. Ora che anche la Procura conferma la contaminazione dei terreni e delle falde acquifere, resta da capire cosa intende fare la parte politica.


"Alla luce del sequestro dei tre pozzi Laera, P2 e Fillom Valle disposto dalla Procura di Bari – scrive in queste ore Legambiente Puglia - sembra oggi quanto mai concreto ed attuale il rischio di una contaminazione della falda acquifera e dei terreni coltivati che insistono in Contrada Martucci. Siamo fortemente preoccupati per le possibili conseguenze negative sulla salute umana e sulla filiera agroalimentare, senza contare i relativi danni per l’economia locale” – dichiara Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia, qualche ora aver appreso la notizia dai carabinieri del Noe.

 

GESTIONE MAFIOSA DEI RIFIUTI E RELAZIONI CON IL CLAN DI BARI - CLICCA QUI PER RILEGGERLA 

VEDI ANCHE: LUCIA BRESCIA CHIEDE UN CONSIGLIO STRAORDINARIO

VEDI AGGIORNAMENTO: APRILE 2013

VEDI ANCHE: POLIGNANO SI COSTITUIRA' PARTE OFFESA

VEDI ANCHE: IL DEPUTATO L'ABBATE INTERROGA IL PARLAMENTO

Commenti  

 
#13 emmelle 2013-07-09 19:14
Invece di pensare ai biglietti delle giostre ovvero alle semplici sbarre di divieto di accesso al mare ( ce ne sono ben altre più importanti) , problemi molto ma molto secondari, l'uomo designato dal popolo dovrebbe pensare ai problemi "seri" del paese, salvaguardando la salute , il territorio e l'efficienza di una buona amministrazione, sia esso di maggioranza o di opposizione.
Non è più il tempo di chiudere gli occhi e tacere,chi se la sente vada avanti , chi invece crede di continuare ad usare solo le parole si tiri indietro in punta di piedi, Un augurio di buon lavoro a chi seriamente si rimboccherà le maniche lavorando per il bene della propria comunità.
 
 
#12 test 2013-07-09 17:12
testing moderation
 
 
#11 pfm49 2013-07-05 13:35
per favore a tutti i COMMENTATORI....per favore....perchè non vi esprimete in un linguaggio ...SEMPLIFICATO?????
I DUBBI ,CREANO SOLO ALTRI DUBBI....PER FAVORE NON SCRIVETE MEZZE FRASI...GRAZIE
 
 
#10 X nicola teofilo 2013-07-03 21:50
Cosa intende fare la politica? E' un interrogativo che ti poni? C'è una parte politica che ha il coraggio di fare anche interpellanze ai ministeri competenti o no?
 
 
#9 DOMENICO LESTINGI 2013-07-03 16:41
E COMUNQUE CI TENGO ANCORA A DIRTI CHE LA MIA NON E' UN INSCENATA PERCHE SONO STATO ARRESTATO E MENO MALE POI SCAGIONATO SONO POI STATO LICENZIATO DOPO LA MIA PROTESTA MI SONO ACCOLLATO DEI RISCHI DI UNA CERTA ENTITA', PENSI CHE POSSA TUTTO CIO FAR PARTE DI UNA SCENA
 
 
#8 DOMENICO LESTINGI 2013-07-03 16:19
PARLO DEL PARLAMENTARE CHE SUBITO VISTO CHE E' UNO CHE SI SA RIMBOCCARE LE MANICHE E METTE IN ATTO LE PAROLE E CERCA LA VERITA SENZA FARSI CRESCERE L ERBA SOTTO I PIEDI
 
 
#7 nicola teofilo 2013-07-03 11:34
Ciao Domenico Lestingi, chi è Giuseppe di Polignano? A chi ti riferisci?

grazie
 
 
#6 DOMENICO LESTINGI 2013-07-02 21:50
NON E' UN INSCENATA MA MOLTI UOMINI HANNO PRIMA BISOGNO DI VEDERE I MARZIANI POI PRETENDONO L'ASTRONAVE E POI E POI E POI SONO POCHI GLI UOMINI COME FABIO D'APRILE, NEL MIO PERCORSO NE HO INCONTRATI TANTI CHE SI TIRAVANO INDIETRO O SI FACEVANO DA PARTE. SE LO AVESSI INCONTRATO TEMPO ADDIETRO FORSE ADESSO I GUAI ERANO MINORI MA COME DICE IL PROVERBIO MEGLIO TARDI
 
 
#5 infimi 2013-07-02 17:35
avidi di soldi, questo siete politici coviventi, produttori ortofrutticoli, tutto a discapito della gente, ma tanto le malattie potrebbero arrivare anche nelle vostra famiglie
 
 
#4 onestamente 2013-07-02 17:07
Povera POLIGNANO dove e'finita.
 
 
#3 ...inchieste... 2013-07-02 14:40
dato che siete cosí bravi con le inchieste...perché non investigare quali partiti sono stati vicini alla Lombardi negli scorsi anni ed hanno ricevuto 'finanziamenti' vari nei paesi del sud-est barese?
 
 
#2 augusto cernò 2013-07-02 14:11
la politica sapeva da decenni!!! in GALERA !!! questo è attentato alla salute pubblica.
 
 
#1 si sapeva 2013-07-02 08:35
le patate di polignano sono peggio dell'amianto........
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI