Venerdì 22 Marzo 2019
   
Text Size

Inchiesta mafia e rifiuti: Vitto in silenzio. Chiesto studio tumori

incontro-rifiuti-inchiesta

 

A seguito della nostra inchiesta, in cui si parla di rifiuti velenosi e connivenze con clan di spicco della mafia barese, il Comitato chiede studio dei tumori a Polignano, Conversano, Mola e Rutigliano.

Sindaco Vitto e maggioranza restano in un inspiegabile e assurdo silenzio, ignorando la nostra inchiesta e quanto sta accadendo negli altri comuni.

___________________


Giovedì 22 novembre, a seguito della nostra inchiesta sui rifiuti pubblicata dal network “La Voce del Paese”, si è tenuto un incontro pubblico, alla Casa delle Arti di Conversano, organizzato dal Comitato “Riprendiamoci il futuro”.

Le inquietanti rivelazioni della nostra inchiesta, dove si parla di rifiuti velenosi e connivenze con un clan di spicco della mafia barese, questa volta non lasciano indifferenti le 21 comunità del bacino ex AtoBa5, tra cui Polignano che conferisce i propri rifiuti nella discarica incriminata di Contrada Martucci e gestita dalla Lombardi Ecologia, società attualmente indagata per gestione illecita di rifiuti.

Durante l’incontro sono intervenuti alcuni esponenti del mondo politico locale, tra i quali, per Polignano, è intervenuta la consigliera comunale Lucia Brescia, intervento apprezzato dall’ex assessore conversanese Loiacono, che ha invitato tutti i paesi del Sud Est barese e le organizzazioni a fare fronte comune.

Il sindaco di Conversano, Giuseppe Lovascio, ha espresso le sue preoccupazioni: “Non si può stare tranquilli alla luce di quanto emerso dall’inchiesta di chi ha giustamente denunciato questi fatti. Siamo stati ingannati tutti quanti… È bene che ora si facciano le dovute indagini. … Sponsorizzazioni da parte della Lombardi all’amministrazione non ce ne sono mai state. Ho approvato un’ordinanza che obbliga la Lombardi a bonificare i siti inquinati”.

Il Comitato “Riprendiamoci il Futuro” ha letto un documento (che riportiamo di seguito) formulando alcune proposte interessanti.

Intanto, il Comitato propone uno studio epidemiologico nei comuni di Polignano, Conversano, Rutigliano, Mola di Bari, per avere dati concreti su malattie e mortalità da tumori. Inoltre, il Comitato propone ai Comuni interessati la garanzia della copertura delle spese legali sostenute da chi oggi sta contribuendo, come noi giornalisti, a portare a galla i tanti reati commessi.

Mentre, il consigliere comunale di Mola, Stefano Gaudiuso, si complimenta con la nostra testata e condivide la proposta di istituire una Commissione Antimafia, data la cattiva gestione trentennale della discarica.

ASSURDO SILENZIO DI VITTO E MAGGIORANZA - A Polignano, a parte l’interessamento di Lucia Brescia, dobbiamo registrare ancora una volta il silenzio assordante di maggioranza, opposizione e del sindaco Domenico Vitto, che ha disertato l’incontro e continua a restare in silenzio, nonostante la richiesta di consiglio comunale urgente e monotematico.

Avevamo già contestato questo assurdo silenzio di Vitto. “La richiesta di un Consiglio comunale – scrive oggi un settimanale locale – in seguito alle vicende che coinvolgono la discarica Martucci (dal nostro settimanale portate alla luce), è un fatto a cui il sindaco Domenico Vitto non può sottrarsi”.

 

 ___________________

PUBBLICHIAMO, QUI DI SEGUITO, L’INTERO COMUNICATO CON LE PROPOSTE DEL COMITATO RIPRENDIAMOCI IL FUTURO:

In seguito all’inchiesta “Traffico di rifiuti” di Fabio D’Aprile, pubblicata sul periodico locale La voce del Paese, e alle notizie di stampa che riferiscono alcuni risultati delle indagini disposte dal PUBBLICO MINISTERO Baldo Pisani sullo smaltimento illegale di rifiuti tra Mola e Conversano e sulla presunta mancata impermeabilizzazione delle pareti e del fondo dell’ultima discarica realizzata a servizio dell’impianto di trattamento dei rifiuti che produce CDR in contrada Martucci a Conversano, i partecipanti all’incontro promosso dal comitato ‘Riprendiamoci il futuro’, il 22 novembre 2012, chiedono quanto segue agli organi competenti.

 

 

A.           Interventi finalizzati al controllo sanitario ed ambientale

 

1.      Indagine epidemiologica tra i lavoratori di contrada Martucci (dentro e fuori gli impianti che trattano rifiuti)

2.      Studio epidemiologico nei comuni di Conversano, Mola, Rutigliano e Polignano

3.      Attivazione e/o verifica dei contenuti del registro tumori e malattie degenerative

4.      Studio idrogeologico di contrada Martucci e del deflusso della falda

5.      Analisi profonda dei campi a nord della strada Capone-Martucci e della vegetazione presente

6.      Messa a norma della discarica di servizio-soccorso dell’impianto complesso in contrada Martucci (e gestione dell’eventuale emergenza rifiuti per avviare la raccolta differenziata spinta in tutti i comuni dell’ex ATO Bari 5)

7.      Monitoraggi ambientali in doppio di quanto previsto nell’AIA per l’esercizio e la post-chiusura del III lotto (e del I lotto) e dalla VIA dell’impianto che produce CDR

8.      Carotaggi dei rifiuti smaltiti nel I e III lotto della discarica della Lombardi Ecologia

9.      Analisi accurata e frequente dei pozzi (pubblici e privati) presenti in contrada Martucci e dintorni

10.   Verifica della produzione e della captazione del biogas prodotto in contrada Martucci

11.   Indagine odorigena

12.   Controllo della produzione di percolato nei lotti della discarica; trasparenza e pubblicizzazione dei dati (compresi quelli delle relazioni semestrali previste dall’AIA rilasciata per il III lotto)

13.   Estensione ad altre aree delle indagini rivolte a verificare la presenza di rifiuti sepolti all’esterno della discarica

14.   Bonifica dei terreni in cui è stato e sarà accertato lo smaltimento illegale di rifiuti a carico dei responsabili (CHI INQUINA PAGA) con la massima trasparenza

15.   Impiego dei proventi del ristoro ambientale per gli studi e gli accertamenti finalizzati alla tutela della salute e dell’ambiente

16.   Controllo trasparente di tutto ciò che ha portato all’autorizzazione e all’esercizio dell’impianto complesso costituito da biostabilizzazione, produzione CDR, smaltimento del residuo umido in discarica e monitoraggio delle quantità dei rifiuti in entrata e in uscita dall’impianto

17.   Chiusura ufficiale del III lotto della discarica da parte della Provincia di Bari, documento mancante da oltre un anno dall’avvio dell’impianto complesso (ente preposto)

18.   Definizione immediata delle procedure di gestione post-chiusura del III lotto in rapporto a quanto disposto dall’AIA, senza alcuna riduzione dei pozzi di monitoraggio della falda ma valutando, come previsto, di estendere il numero dei pozzi analizzati in rapporto al deflusso della falda.

 

 

B.      INTERVENTI DI COINVOLGIMENTO COMMISSIONE INTERCOMUNALE

 

1.      Coinvolgere nella Commissione intercomunale di Conversano e Mola anche il comune di Rutigliano e da subito le associazioni ambientaliste anche nella scelta dei tecnici di parte.

2.      Richiesta da parte dei tre Comuni, di avviare un’indagine antimafia in concomitanza con quella attuale per reati ambientali denunciando quanto pare sia avvenuto nel nostro territorio.

 

 

C.      RICHIESTA ATTI DI RESPONSABILITÀ DELLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI VERSO LE COMUNITÀ DI CONVERSANO, MOLA E RUTIGLIANO

 

1)    Aumento della raccolta differenziata con controllo da parte della Polizia Municipale, informazione ai cittadini, ausilio di volontari, utilizzo dei compattatori acquistati dall’ATO Bari 5 per la raccolta dell’umido.

2)    Richiesta ufficiale a tutti i Comuni inadempienti dell’ex ATO BA/5 di rispettare le percentuali di RD prescritte da leggi, regionali, nazionali ed europee in materia ambientale, attivando di conseguenza, quanto prima, efficaci politiche ambientali.

3)    Avvio della collaborazione con Guardie Forestali e Polizia Provinciale per il controllo del territorio.

4)    Fare inserire nel redigendo piano regionale dei rifiuti l’indisponibilità definitiva del territorio di C.da Martucci e zone circostanti per lo smaltimento dei rifiuti.

5)    Chiusura definitiva dell’impianto complesso alla fine dei 15 anni previsti dall’appalto e riconversione ad area verde dell’intera zona.

6)    Definizione, con l’intervento della Regione, delle questioni pendenti che non consentono al Comune di Conversano di ricevere il ristoro ambientale che gli è dovuto.

7)    Rifiuto e revoca delle sponsorizzazioni concesse dalla Lombardi Ecologia.

8)    Garantire da parte dei Comuni interessati la copertura delle spese legali sostenute da chi oggi sta contribuendo a portare a galla i tanti reati commessi intorno a contrada Martucci.

9)    Azione sui sindacati affinché si occupino della salute e dei diritti dei lavoratori impegnati in discarica (III lotto), impianto complesso di produzione di cdr e gestione altri impianti in contrada Martucci.

10)Avviare l’impianto per la prima lavorazione del materiale proveniente da raccolta differenziata presente in Contrada Martucci senza ulteriori oneri per i Comuni dell’ex ATO BA/5.

 

 

D.     RICHIESTA ATTI DI RESPONSABILITÀ DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI CONVERSANO VERSO LA COMUNITÀ DI CONVERSANO

 

Chiediamo all’Amministrazione e al Consiglio Comunale di Conversano di:

 

1.      richiedere ufficialmente a tutti i comuni dell’ex ATO BA5di deliberare in merito alla transazione per il ristoro 2004/2008, firmare quanto prima la transazione e premere sull’effettivo pagamento del ristoro ambientale relativo al gennaio 2009/marzo 2011.

2.      fare pressione affinché la Regione Puglia definisca senza ombra di dubbio l’importo del ristoro dovuto da marzo 2011 a maggio 2012  (gestione transitoria impianto complesso)

3.      nominare un direttore all’ambiente pro tempore che non sia già dipendente comunale

4.      sospendere in autotutela la gara d’appalto per la gestione dei RSU

5.      pubblicare on line atti e determine inerenti sponsorizzazioni agli eventi comunali

6.      intervenire sui sindacati affinché si occupino della salute e dei diritti dei lavoratori impegnati nell’attualeraccolta dell’RSU a Conversano.

 

E.      RICHIESTA ATTI DI RESPONSABILITÀ VERSO LA NOSTRA COMUNITÀ

 

1.    Accertamento della verità, eventuali dimissioni e incandidabilità dei consiglieri comunali che hanno o hanno avuto:

                                     i.     precise responsabilità sulla nascita e sullo sviluppo delle attività di smaltimento di rifiuti in C.da Martucci (discariche, impianto complesso)

                                   ii.     chiare incompatibilità con il Capo II del Testo Unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, approvato con Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267.

2.  Rinuncia delle sponsorizzazioni da parte delle società sportive e associazioni.

 

Commenti  

 
#61 carmela 2012-11-28 09:09
Vi prego, chiunque ha il potere di risolvere il più urgentemente possibile questo probelma, lo faccia, perchè ho paura, mi viene da piangere a pensare ai danni che potrebbe provocare alla salute di noi tutti questa maledetta discarica. Mettete in galera per sempre i Lombardi.
 
 
#60 Pinocchio 2012-11-28 08:59
pubbliche virtù e vizi privati
polignanesi sporcaccioni
 
 
#59 rana 2012-11-27 20:55
e il rigassificatore di Monopoli che manda i suoi ameni fumi sugli orti di Polignano , dove lo mettiamo?
 
 
#58 per Oliva 2012-11-27 19:37
vedo che ti sei ricreduto e questo mi fa piacere. Perchè Lomelo domani in consiglio comunale non chiede che il consiglio si possa svolgere venerdì sera senza rispettare i giorni previsti dai regolamenti comunali? Fai ricredere anche me
 
 
#57 giovane bracciante 2012-11-27 19:33
fate fare questo consiglio comunale perchè voglio sapere se l'acqua con la quale innaffio tutti i giorni contiene sostanze pericolose
 
 
#56 conversanese 2012-11-27 19:32
sono un cittadino conversanese sposato a polignano. Questa sera a Conversano si svolgerà un consiglio straordinario e lo stesso si sta facendo in altri comuni. mi rivolgo al sindaco Vitto chiedendogli la convocazione di questo consiglio comunale perchè è una tutela per la nostra salute. Se le dichiarazioni del dipendente della Lombardi rispondono al vero c'è d'aver paura! Rifiuti dell'enichem di Manfredonia, grano radioattivo, camion dalla germania e dalla toscana. Se quei fusti si trovano sotto centinaia di tonnellate di rifiuti bisogna tirarli fuori e bonificare quell'area prima che si rompono e inquinino la falda con danni irreparabili per il turismo e l'agricoltura, tanto i lavori saranno a carico della Lombardi. Queste cose però devono essere verificate, quindi, se non sono vere la Lombardi avrà tutto l'interesse a scavare per arrivare alla verità.
 
 
#55 antonello 2012-11-27 19:23
Ogni qualvolta un consigliere fa una richiesta sensata c'è sempre la parte avversa che l'ostacola. Il consigliere Brescia ha fatto una richiesta sacrosanta su un problema che è esploso violentemente in questi ultimi giorni. il consiglio comunale si deve fare perchè lo vuole la gente, lo vuole il paese. Bisogna spiegare a cittadini perchè si dice no. Io non ci vedo e non voglio vedere nulla di male, anzi, sarà l'occasione per affrontare un tema scotttante e non perdere ulteriore tempo come si è fatto a Taranto. Ceti problemi vanno affrontati senza timori. Mi auguro che il consiglio sia convocato e venga presa una delibera di indirizzo da inviare alla magistatura dove si chiede di scavare nella discarica e tirare fuori gli entuali fusti di veleni che hanno o che possono inquinare la falda acquifera. Domenico...ci conto
 
 
#54 voglio sapere 2012-11-27 19:17
vogliamo sapere cosa sta succedendo. Presidente convoca il consiglio comunale straordinario sulla discarica martucci. Domenico fai sentire la tua voce, non cadere nel tranello di chi vuole metterti in difficoltà. continua ad essere te stesso:non rimanere insensibile a questa richiesta, dopotutto non si parlerà di edilizia ma di salute pubblica
 
 
#53 peppino 2012-11-27 19:10
mi piacerebbe sapere da qualcuno se nel momento in cui si attivera' dopo anni la fogna a san vito, il regolamento fognario di polignano prevede l 'attacco obbligatorio a tutte le ville , questo sarebbe gia' una buona notizia ambientale..
 
 
#52 vieni via con me.Tut 2012-11-27 17:59
Vendola è da otto anni che governa la ns regione.In tutti questi anni non ha mai previsto che la discarica in oggetto prima o poi si doveva riempire, ha mai mandato qualcuno a visionare e relazionere quello che veniva depositato,ha mai fatto un indagine per travare altri siti.Penso che questa vicenda è uguale a quella dell'ILVA di Taranto.Tutti i funzionari regionali preposti che fine hanno fatto in tutti questi otto anni.La politica del territorio è cosa seria e non viene dopo le candidature elettorali.
 
 
#51 Come io la penso 2012-11-27 16:54
Caro amico Flavio, impara a parlare meno e meglio ed essere più risolutivo nei problemi e paure specie queste che possono spaventare i concittadini, e cerca di non entrare in argomenti che possono diventare dei boomerang. Il consiglio di un amico.
 
 
#50 voglio la verità 2012-11-27 15:54
vi faccio notare che invece, a Conversano, si terrà eccome il consiglio comunale straordinario, convocato a seguito dell'inchiesta della voce del paese.si terrà oggi pomerigigo. perché polignano no?
 
 
#49 Flavio OLiva 2012-11-27 15:44
vedo che qualcuno si sta divertendo abbastanza ... punto 1) mai offeso chi ha richiesto la convocazione del Consiglio Comunale 2) mai detto che è inutile, anzi sarebbe utilissimo mi sembra di aver detto, SEMPRE CHE NON SI SVOLGA UN CONSIGLIO CON INTERVENTI GENERICI, DISINFORMATI E CHE HANNO L'UNICO SCOPO DI DARE VISIBILITA' A QUALCUNO !!! Altrimenti si va a finire come giù a Taranto dove QUALCUNO molto in alto, richiedeva ad alcuni funzionari, di sollevare polverone solo allo scopo di far vedere che se ne stava interessando !!!! CHIARO IL CONCETTO ??? E aspetto di sentire gli interventi di qualcuno dal vivo, cari genialoni della chat !!!! 8)
 
 
#48 Vivibilità 2012-11-27 13:43
Mamma mia se vanno in campagna a fare le verifiche ne sentiremo delle belle!!
 
 
#47 Dovere 2012-11-27 11:44
Mi sento anche io in dovere di commentare questa discussione giusta per principio, paesana e sterile nelle dinamiche.
L'unico che fino a questo punto ha dimostrato carattere e decisione mi sembra solo l'operaio che ha denunciato, gli altri sono gregari che da questa storia ci vogliono guadagnare in visibilità e in opinione comune, è un caso che siamo in periodo pre elettorale? Chiedo a lei direttore.
Per quanto riguarda i tumori a polignano vorrei far presente che prima di cercare le cause nella discarica di conversano sarebbe meglio ragionare sul rapporto CONCIMI-DISSERBANTI che a TONNELLATE VENGONO QUOTIDIANAMENTE IMMESSI NEL SUOLO POLIGNANESE.
dove vengono prodotti i concimi? Nei petrolchimici. Noi viviamo un paese LETTERALMENTE CIRCONDATO DA CONCIMI.
Certo la mia sarà una presa di posizione sicuramente non condivisibile da i più, tipo il sindaco, come farebbe ad avere il magazzino senza tutti sti poracci che fanno il lavoro sporco?
Come fa a crescere l'Uva senza la pompatura di agosto? E che prodotto si usa? E come è classificato in quanto a nocività?
Meglio non dire queste cose. Meglio che il nemico sia a conversano, inventiamo i il mostro di conversano o come fa la volpe Oliva, pensiamo a Taranto.
l'altro pomeriggio sono passato in piazza Trinità, le palme erano trattate, non ho visto cartelli ma l'aria era irrespirabile così fortemente che ho dovuto fermare il respiro e correre via, mi sono girato a guardare chi si stesse respirando quel chimico e ho visto tre signori ad una panchina e due bimbi che giocavano a pallone. Saranno loro i prossimi? Ma noi pensiamo a conversano.
La unica verità e che in questo paese la nostra vita vale meno di una piantina di lollo ( che noi non mangiamo ovviamente) o aneto.
Non dico patate perché dopo l'anno scorso non so se le avremo ancora le patate di polignano. a proposito, come mai le patate sono venute tutte malate? Mica perché la terra non ce la fa più? Non certo per colpa nostra, no. Assolutamente no, è colpa di conversano, noi qui facciamo tutto nel pieno rispetto della salute DEI MAGAZZINI.
 
 
#46 capavacant 2012-11-27 09:46
l'unica cosa che hanno a cuore sti politicanti vecchi e nuovi, dirigenti utc o simili, sono il gonfiare il loro conto corrente, tutto qui, sveglia!
 
 
#45 Ma di cosa parlate? 2012-11-27 09:42
1) l'azione spetta alla Magistratura e non certo al Sindaco di Polignano (chiunque esso sia) 2) i punti 1,2 e 3 da quando spettano al Comune? avete mai sentito parlare di ASL? 3)punti 4-18 avete rotto con la storia dell'utilità della Provincia: ebbè? cosa dovrebbe fare il Sindaco di Polignano? sostituirsi alla Provincia ed alla Regione? ma quando mai! Lamentate il silenzio dell'Amministrazione comunale di Polignano, ma mi domando: dove eravate tutti voi grandi commentatori?

Dove sono le manifestazioni di piazza contro i nostri concittadini che disseminano il territorio di rifiuti gettati ovunque in barba ad ogni regola del buon senso? Dove cavolo siete ogni volta che gli agricoltori abbandonano il polistirolo per strada? chi si è preoccupato di pagare l'assistenza legale dell'ex dipendente della Lombardi? chi ("coerente" de che?) conosceva addirittura dal 2009 la notevole incidenza dei tumori su Polignano ed ha atteso tre anni senza fare nulla? ma di che scrivete? Inutile, gli italiani sono quelli che dopo il 25 aprile si sono dichiarati antifascisti ma che fino al 24 erano asserragliati nelle proprie case indossando l'orbace. I ragazzi di M5S per lo meno hanno il coraggio di intraprendere iniziative (magari non tutte condivisibili) prima che tutti gli altri se ne accorgano ma il resto della popolazione? sapete soltanto sparare su Vitto, così come prima lo facevate su Bovino o Di Giorgio ma in realtà ve ne andate al traino di chiunque abbai verso la luna.
 
 
#44 basta discariche 2012-11-27 09:37
sono proprio curioso di sentire cosa si diranno in consiglio comunale,sia dalla maggioranza che dell'opposizione,visto che tra i consiglieri di entrambe le parti hanno problemi anche con l'italiano
non ci sono sentenze,non ci sono studi specifici,non ci sono atti,non c'e' niente di niente e'ancora tutto in itinere e non si s'ha quale competenza possa avere il consiglio com. di polignano sulla disc. di conversano ,e dobbiamo convocare un cons.com. per deliberare cosa?
per informare i cittadini ci sono i forum invitando esperti del settore,mi dite i nostri consiglieri cosa ne capiscono di discariche?
la maggior parte di loro sono solo degli alza mano al momento della votazione
quanta demagogia in qesto paese,povera polignano!!!!!
 
 
#43 xMimmo Lomelo 2012-11-27 09:17
perchè non ci fai sapere come la pensi su questa storia? non deluderci anche tu! Ma ti rendi conto di cosa ha scritto il tuo segretario? Ha dato dell'ignorante a tutti coloro che richiedono il consiglio comunale per discutere della discarica Martucci. Ha detto che a queste persone non funziona il cervello. Mimmo dai un segno, non si può rimanere in silenzio.
 
 
#42 consiglio comunale 2012-11-27 09:14
vogliamo che si tenga il consiglio comunale. Di che cosa hai paura dott. Oliva? come ti permetti di dare dell'ignorante usando dei termini offensivi nei confronti di chi chiede chiarezza e sicurezza per la propria salute? Chi sei? cosa hai studiato? E tu saresti il segretario dei verdi? DIMETTITI! Dire a dei cittadini che chiedono al sindaco massima autorità cittadina di prendere una delibera per la tutela della salute che il cervello non funziona è un'affermazione gravissima dalla quale bisogna prendere urgentemente le distanze, e mi auguro che la maggioranza lo faccia.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI