Giovedì 24 Gennaio 2019
   
Text Size

Scandalo Tricom: "Tangenti incassate?"

TRICOM


Tangenti a Polignano? Gialluisi: "La magistratura faccia chiarezza"

 

Siamo sicuri che, ogniqualvolta si parli di scandalo Tricom, in queste colonne, qualcuno che ci legge sobbalza dalla sedia e trema, o forse cova, in gran segreto…

Intanto, per fare luce su una delle truffe del secolo, e che stranamente non trova ancora responsabilità locali, a Polignano (ricordiamo che, la Tributi Italia riscuoteva i nostri tributi per conto della società mista Tricom), comune, tra gli altri, che ha rischiato di perdere milioni di euro, riceviamo e volentieri pubblichiamo una lettera a firma di Giuseppe Gialluisi.

Il caso Tricom è stato già discusso in maniera confusa nell’ultima seduta di Consiglio e sulla stampa locale, compreso il nostro settimanale. “Vogliamo la verità fino in fondo” – ha suggerito il consigliere Salvatore Colella. “Manderemo altre carte in Procura” – ha promesso il sindaco. Ma quali carte? Se sa qualcosa, perché non parla? Sarà fatta mai luce fino agli angolini più oscuri?

 

LA LETTERA DI GIALLUISI:

Esplosiva intervista di due ex Assessori di Bovino: “Abbiamo dovuto insistere per poter accedere ai documenti che riguardavano la TriCom; nonostante la gravità della situazione incontravamo attriti e difficoltà da parte dirigenziale e politica e vi era chi ci guardava con sospetto per quello che facevamo”! “Sono stati lasciati milioni di Euro nelle mani di privati che garantivano l’ente con fideiussioni false e chi doveva controllare non controllava”!

Questi fatti e comportamenti sono rivelatori di andazzi equivoci, omertosi, collusivi, di amministratori e dirigenti pubblici!

Gli ex Assessori Scagliusi Luigi e Scagliusi Modesto, sicuramente avranno presentato, visti i reati, denuncia in Procura penale e contabile, inviino le fotocopie dell’esposto con timbro d’arrivo e protocollo per la loro pubblicazione! Stessa richiesta per i Bovino boys. Questi ultimi danno una versione alquanto diversa e di comodo, non accennando minimamente alle difficoltà ed omissioni denunciate dai due ex! Polignano gestita da amministratori e dirigenti raggirati, imbrogliati, a danno delle casse pubbliche e nonostante ciò i primi approvavano premi di produttività per migliaia di Euro che i secondi incassavano.

Nessuno di loro ci ha evitato di perdere (quasi sicuramente!) trecentomila Euro! Tangenti incassate? Lo dirà la magistratura. Ex sindaco Di Giorgio, lei dormiva? Oppure racconti! La Comunità era e veniva distratta da qualche tribuno demagogo con una orchestrata (?) caciara per le assunzioni alla TriCom. Sic!

Gialluisi Giuseppe Sante

 

 

Commenti  

 
#14 x report 2012-10-30 21:56
Il Sindaco BOVINO e l'vv. Scagliusi non hanno preso nessuna delibera per dare il servizio di riscossione dei tributi all'esterno né tantomeno per fare incassare i soldi dei nostri cittadini a dei privati !!! E' inutile continuare queste bugie. Piuttosto è bene ricordare che la denuncia alla Procura della Repubblica ed alla Corte dei Conti l'ha fatta solo Bovino. Giù il cappello a questa persona che siamo orgogliosi sia stato il nostro sindaco.
 
 
#13 marinella 2012-10-26 20:14
chissà forse stanno arrivando i gatti e qualche topo ha iniziato già a scappare...
 
 
#12 gegè 2012-10-26 10:29
tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino.....
:-* :-*
 
 
#11 controllore 2012-10-26 08:35
intanto uno dei controllori Tricom, dott. paladino, si prende dai contribuenti polignanesi quasi novemila euro per ferie non godute 2011. in uno dei tanti decreti del governo Monti si sancisce la non monetizzazione delle ferie.
 
 
#10 e già 2012-10-25 17:32
se tutto questo è vero! vogliamo nomi e cognome, voglio vedere la figuraccia delle loro facce!
 
 
#9 MoVimento5Stelle 2012-10-25 12:51
Questo caso dimostra come la tanto sbandierata privatizzazione dei servizi locali, spesso si rivela un'arma a doppio taglio per le Amministrazioni locali e soprattutto per i contribuenti.
Forse è il caso che gli amministratori succedutisi in questi anni si mettano una mano sulla coscienza e pensino seriamente a risanare di tasca propria i bilanci in rosso che loro stessi hanno creato, senza far ricadere per l’ennesima volta sugli inconsapevoli cittadini, tenuti all’oscuro di tutto, le colpe della casta politica.
Continua su ... polignanorevolution.blogspot.it/2012/10/ma-tricom-io.html
 
 
#8 report 2012-10-25 09:26
E' vero che Bovino e l'Avv. Scagliusi facevano parte di quella amministrazione che con le delibere autorizzarono la gestione della riscossione dei tributi a società esterne ma è anche vero che la TRI.COM. è stata voluta dall'Amministrazione del Sindaco Di Giorgio che : 1)inviò, se non ricordo male, due bei giovani consiglieri di quella amministrazione a visitare gli uffici dell'allora San Giorgio poi divenuta Tributi Italia; 2)costituì una società mista pubblico-privato con la San Giorgio poi divenuta Tributi Italia ( il Comune era il socio Pubblico);3) la società mista venne costituita con uno statuto contenenti norme solo favorevoli alla San Giorgio; 4) nella costituzione della Società il Comune era socio minoritario e quindi senza poteri esecutivi; 5) nominò componente del consiglio di amministrazione della Tri. com. un commercialista di Polignano candidato nel centrosinistra; 6) fece svolgere quel concorso farsa presso un Hotel di Bari;
Ora mi chiedo: perchè si cerca di scaricare le colpe su Bovino e su Scagliusi? Se anche loro sono stati responsabili dovrebbero dimettersi ma prima dovrebbe dimettersi il Sindaco in carica ( ex consigliere dell'amministrazione Di Giorgio), il presidente del Consiglio in carica ( ex assessore della giunta Di Giorgio); Salvatore Colella ( ex Presidente del Consiglio dell'amministrazione Bovino) e posso continuare all'infinito.....
Vi ricordate la domanda che mi ponevo prima .... questa è la risposta centrano tutti e quindi cercano di fare la massima confusione per non far capire ai polignanesi la verità.
Spero che la Magistratura intervenga a far chiarezza ed i colpevoli paghino, ovviamente con i loro soldi, per le gravi inadempienze commesse.
 
 
#7 History channel 2012-10-25 07:59
La memoria storica del Sig.De Luca vale piu' delle somme di cui si parla........ad avercene di commenti così.....Grazie ancora !
 
 
#6 gola profonda due 2012-10-25 07:30
no.....eugenio è un angelo....com'è possibile. meno male che adesso lascerà il posto a maglionico e su di lui il sole eclisserà
 
 
#5 GOLA PROFONDA 2012-10-24 22:48
Pare proprio buffo (o criminoso) che l'ex Sindaco Bovino e l'Avv. Scagliusi, allora direttore generale del Comune, veri e propri fautori dell'affidamento servizio riscossione ad esterni (DELIBERE COMUNALI ANNI 2003 e 2004), adesso abbiano il coraggio di fare gli spadaccini del paese ...... ma ci vuole proprio una bella faccia di........ p.s. interrogato il dirigente Paladino e da ultimi conteggi, pare l'ammanco sia di 30.000 €uros......
 
 
#4 niknik 2012-10-24 21:08
VOGLIAMO LA VERITA'
 
 
#3 carlo de luca 2012-10-24 20:02
NON è la prima volta che a Polignano il riscossore dei tributi comunali fa i suoi comodi. E' successo anche negli anni venti del secolo scorso con l’esattore INDIVERI VINCENZO. "...Morto costui nel 1925 egli venne sostituito dalla figlia Giovannina, ma di fatto la gestione veniva tenuta direttamente dal figlio sacerdote Giovanni Battista. In seguito ad accertato ammanco di cassa egli venne denunziato alla A.G. e dichiarato decaduto dalla carica con decreto prefettizio del 24 febbraio 1932 al n. 5608. L’Indiveri G.B., in seguito alla denunzia, veniva arrestato il 16.12.1932...Dei beni facenti parte della cauzione a suo tempo prestato dall’Indiveri in L. 125.000, si è reso aggiudicatario il comune stesso per l’importo di L. 120.000...." Alla fine, per farla breve, il Comune di Polignano riuscì a coprire l'ammanco con la cauzione e alcune fideujssioni, ma ci rimise qualcosa anche in quell'occasione...
 
 
#2 mr. Polignano 2012-10-24 13:20
invito chiedendo ad attori e......comparse, di questa vicenda...come mai non scoperchiate una volta per tutte questa benedetta pentola
Tutti con i si,con i ma, ma io, ma vedrete che io.....
bastaaaaaaaaaaaaaaaaaa :sad:
 
 
#1 SCARTPETTA 2012-10-24 07:04
GENTILISSIMI ...signori....capisco che il destino vi ha messo in condizione di ....STUDIARE...ma questa fortuna, purtroppo, ha baciato meno del venti per cento di questa cittadina...però questa fortuna non deve essere un modo per non VOLERSI...FAR CAPIRE.....per favore siate più chiari..GRAZIE
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI