Giovedì 23 Maggio 2019
   
Text Size

"No alla tassa di soggiorno". Albergatori contrari

associazione-albergatori-polignano

 

"Polignano non offre servizi al turismo"

 

Riceviamo e pubblichiamo una nota del presidente Associazione Albergatori, Roberto Frugis, in merito al dibattito sulla tassa di soggiorno che l'amministrazione comunale intende introdurre a carico dei turisti.

 

LA LETTERA:

In settimana l’Associazione Albergatori di Polignano a Mare ha avuto modo di confrontarsi con il Sindaco Domenico Vitto in merito alle diverse problematiche legate al turismo. Tra i temi a confronto si è avuto modo di interloquire e manifestare le proprie idee riguardo alla “Imposta di soggiorno” che talune componenti avevano posto all’attenzione del nostro sodalizio.

Il Sindaco ha dichiarato, che allo stato dei fatti, l’imposta di soggiorno è solo un’idea che verrebbe attuata unicamente in condivisione totale con gli albergatori. Questo è senz’altro apprezzabile. Non nascondiamo però quelle che, al momento, sono le perplessità a riguardo e che ci portano, in questo periodo storico di grave recessione per l’Italia e di difficoltà per le imprese, a considerare, questo un tema di estrema delicatezza.

Allo stato attuale Polignano non offre servizi al turismo che la giustifichino. Prima di cominciare a parlarne è necessario porre in essere una serie di servizi, anche basilari ed indispensabili, che dovrebbero essere presenti a prescindere dall’imposta stessa (parcheggi, bus navetta di trasporto, accessi e scivoli al mare, potenziamento del Punto di Informazione Turistica, Promozione del paese nelle Fiere solo per citarne alcune) che sicuramente il Sindaco e la sua Amministrazione avranno modo di porre in essere nei tempi dovuti.

Siamo consapevoli di quanto sia difficile amministrare date le difficoltà finanziare chi incombono sui comuni ma è anche vero che, dalla nuova Amministrazione, ci si aspetta una buona spending review ed un bilancio per il 2013 che, attraverso una gestione dei fondi ottimale, dia un segnale forte che dimostri quanto il turismo sia davvero al centro del progetto di questo mandato e che dimostri inoltre le capacità di amministrare ed ottimizzare i risultati anche e soprattutto in questo periodo storico.

Grande è lo sforzo da parte dell’Associazione Albergatori nella promozione di Polignano a Mare e soprattutto nell’offrire un prodotto all’altezza delle aspettative.

Il nostro intento è quello di lavorare in gran concerto con la pubblica Amministrazione certi che l’obiettivo comune sia quello di perseguire una crescita economica e qualitativa del prodotto turistico.


Il presidente dell’Associazione Albergatori

Polignano a Mare

Roberto Frugis

Commenti  

 
#14 Provinciali, sarà 2012-10-21 18:32
Meglio provinciali ma vedo che, almeno si muovono e si danno da fare. Quando l'amministrazione farà qualcosa sul turismo, di serio, allora gli altri potremo chiamarli pure provinciali. Per ora a Palazzo nulla si muove, ma chi è l'esperto sul turismo che potrà dare il contributo richiesto per il salto di qualità? Mi sa che il sindaco un po di cantonate le abbia già prese. In che mani siamo capitati.
 
 
#13 Unocheviaggiava 2012-10-20 15:49
@rana. Quel servizio di repubblica dice che polignano ha ben compreso l'utilità dei nuovi media. Io dico che una ristrettissima parte di polignano, che non comprende IL COMUNE ma solo un piccolo numero di privati, ha compreso i nuovi media. Non certo l'associazione, chiusa nel suo provincialismo.
 
 
#12 rana 2012-10-19 21:28
non è vero che polignano non offra servizi ai turisti, bensì
ignora che esistano
http://bari.repubblica.it/cronaca/2012/10/18/foto/dai_trulli_a_checco_zalone_la_puglia_diventa_app-44769559/:
 
 
#11 Ma quale Tassa? 2012-10-19 19:52
Sindaco hai promesso tantissimo sul turismo e non abbiamo ancora visto niente. E te ne esci con la tassa? Che gran bella idea, sei un genio. vediamo cosa sai fare tu per il turismo, altro che tasse se i servizi per il turista sono sotto zero. Bovino la statua di Modugno e lo sportello per il turista li ha aperti senza tasse vedremo per che cosa rimarrai tu alla storia di questo paese. Spero non per le tasse. Scandaloso solo pensare alla tassa, su chi? sul turista che fa girare un po' di moneta? Il problema che nel qualunquismo di facciata uno parla senza pensare ed il bello è che alcuni si convincono della bontà delle sciocchezze che si dicono.
 
 
#10 settanni a. 2012-10-18 15:15
mettete la tassa sul gelato allora farete soldi , altro che tassa di soggiorno a polignano a mare, che di turistico e servizi per turisti ha ben poco, se non le gelaterie
 
 
#9 polignanese 2012-10-17 17:46
la tassa va pagata per ridurre a tutti i polignanesi la tassa rifiuti. non è possibile pagare anche i rifiuti degli ospiti dei b&b.
 
 
#8 Unoche viaggia 2012-10-17 07:47
Almeno andate a leggere wikipedia a proposito della tassa di soggiorno.
Non é una tassa pro esercenti turistici, non sono loro a dover scegliere, è il comune che deve scegliere per il BENE DI QUEI CITTADINI CHE NON GUADAGNANO DAL TURISMO MA NE VIVONO SOLO I DISAGI. I quattro improvvisati albergatori non dovrebbero intervenire per niente sull'argomento, in pratica è come dire a uno che fa i caffè, ti va se da domani il caffè lo vendi a un euro e cinquanta e 70 centesimi li dai al comune? Il barista ovviamente dirà di no!
Ma questa considerazione banale non è normale che la sto dicendo io solo ora.
Concludo dicendo che in città che da secoli accolgono miglioni di turisti, Roma o Venezia, la tassa si paga solo dopo la 5 o 10ma notte.
Quindi noi nel nostro piccolo paesello dovremmo ancora aspettare secoli prima ancora di pensarla sta tassa. Quando i secoli saranno passati sarà quindi il comune PER IL BENE DI QUEI CITTADINI CHE NON GUADAGNANO DAL TURISMO MA NE VIVONO I DISAGI E PAGANO LE TASSE A IMPORRE LA TASSA di soggiorno( l'ho ripetuto perchè è fondamentale).
È chiaro?
PS: per tutti quelli che lavorano nel turismo: dovete essere voi i primi a viaggiare, non viaggi in corriera o organizzati dalle agenzie, solo così imparerete il mestiere perché saprete quello che vuole un turista.
 
 
#7 Polignano Turistica 2012-10-17 00:09
Io sarei daccordo alla tassa di soggiorno ma dobbiamo prima iniziare a trattare il turista da vero turista.
Per gli albergatori del centro storico: Quando la smettete di far entrare i vostri clienti con la macchina nel centro storico? Siete voi stessi che predicate bene e razzolate male, ma con quale coraggio poi si chiede ai residenti del centro storico di non entrare con le proprie auto? Voi dovreste dare l'esempio.
 
 
#6 mario monti 2012-10-16 11:55
Non fate i provincialotti e dite di SI alla tassa di soggiorno, è un piccolo contributo che si paga ormai ovunque e che servirebbe a dare ossigeno alle casse pubbliche (e lo dice una come me che non ha votato la coalizione vincente); Ogni tanto fatevi una gita anche solo fuoriporta e guardatevi oltre la punta del naso!
 
 
#5 arturo 2012-10-16 07:46
....e chi più ne ha,più ne metta!! in attesa di altri "suggerimenti "......
 
 
#4 Mi domano! 2012-10-15 19:24
i gestori di B&B... Il che gli consente una tassazione agevolata..... Vero!!??
 
 
#3 peppin 2012-10-15 18:05
la tassa di soggiorno si paga nelle localita' serie che sono realmente turistiche, noi siamo ancora una grande masseria
 
 
#2 turismo 2012-10-15 12:58
Caro cerno' i servizi prima si creano e poi con il ricavato dalla tassa di soggiorno si mantengono!
 
 
#1 augusto cernò 2012-10-15 08:07
ovunque vado pago l'imposta di soggiorno; in certi luoghi arriva anche a 3 € al giorno. Se questa ha una positiva ricaduta sui servizi da offrire ai turisti ben venga anche a polignano!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI