Giovedì 20 Giugno 2019
   
Text Size

A Polignano, la legge non è uguali per tutti

pedone-villa-vernissage-amia-gr-multe

Nella stessa giornata, due pesi e due misure: pioggia di multe ai "semplici" bagnanti in via San Vito; niente multe durante il vernissage a Villa Pedone.

 

 

Siamo alle solite. Il metodo è sempre lo stesso: due pesi e due misure. Domenica sera, già dal pomeriggio, in via San Vito sono piovute multe. Il braccio “armato” della Polizia Municipale si è abbattuto come un ciclone sui bagnanti che, nonostante l’area parcheggio gratuita, hanno preferito abbandonare le auto sul ciglio della strada. Un bagno rinfrescante e poi il ritorno in macchina, quindi l’amara sorpresa. Un bagno nelle acque cristalline di Polignano è davvero "salato" per chi sceglie di fuggire dal solleone e rinfrescarsi nel nostro mare, non rispettando le regole. Nel maggio 2012 furono multate perfino due moto di clienti che stavano pranzando alla "Locanda dei Benedettini", in via San Vito (vedi foto dal nostro archivio, in basso).

pedone-villa-auto-divieto

Poche ore dopo, in serata, sempre domenica 5 agosto, nell'ormai noto lounge bar su via San Vito, nato dalle sanatorie dell'ex residenza dell'arch. Pedone, andava in scena l'ennesima sfilata di vip che ora scelgono di trascorrere la serata bevendo un drink preparato nel bar che, sebbene soggetto a rimozione per ordine dell'amministrazione comunale, è in pieno funzionamento.

Ma si sa le regole non sono uguali per tutti. Ed è così che notiamo due macchinoni parcheggiati di traverso davanti al colonnato antistante il Plenilunio (vedi foto apertura e a destra), lasciati lì di traverso rispetto alla strada, incuranti di rappresentare anche un pericolo per la circolazione. Ma per gli ospiti dell'architetto, questa volta, la serata non prevede il "sovraprezzo della multa". 

E allora, se rispetto delle regole ci deve essere che sia per tutti. Se ogni fine settimana l'Amministrazione intende fare "cassa" punendo i turisti indisciplinati in modo intransigente lo deve fare con tutti, che siano proprietari di una Panda lasciata incautamente per andare a fare il bagno o di un macchinone messo di traverso davanti ad un locale chic, perché la legge è uguale per tutti ad ogni ora del giorno e della notte.

Se così non è, dobbiamo concludere che ancora una volta ci troviamo di fronte ad una Amministrazione che è forte con i deboli e debole con i forti. Allora ha ragione chi dice che a Polignano "non ha cangeit null"…

 

* foto in basso: multe perfino per le moto di clienti parcheggiate davanti al ristorante "Locanda dei Benedettini", in via San Vito (foto: maggio 2012)

multa-harley-polignano

 

Commenti  

 
#15 I love grottone 2012-08-13 10:58
X attento lettore
Le voci che girano sugli scogli di GROTTONE sono tante, ma ad oggi nessuno dell'amministrazione ha mai fatto niente per questo posto.
Ben venga un'inchiesta giornalistica come suggerisci tu!
 
 
#14 kappa 2012-08-11 06:51
Propongo di martellare tutte le auto parcheggiate ad minchiam.Punire selvaggiamente chi parcheggia in modo selvaggio.
 
 
#13 AAA 2012-08-10 09:23
ma mi chiedo.. non è polignano la cittadina che ha dato i natali a 2 certi artisti..??? come mai si parla solo di abusi e nn altrettanto delle opere d'arte in esposizione in quel luogo...?? oppure gli artisti nn li conosce nessuno..?? E certo dinanzi ad un'opera di PASCALI siamo tutti bravi ad emozionarci.. invece uno sconosciuto nn suscita interesse.. bel paese di artisti questo..!! considerato che un'opera nn è mai fine a se stessa.. ***!
 
 
#12 chiaredom 2012-08-09 15:56
bravi....
continuate così,da polignanese emigrato,come diceva totò ho girato il mondo,gli amministratori passati e futuri vogliono una sola cosa"polignano ai polignanesi"perchè chi non è di polignano non ci deve venire,polignano deve vivere il suo splendido isolamento fatto di superbia arroganza emulte per divieti in tutti i posti...dovunque....una vergogna...cari amministratori di poliignano,cè un proverbio che dice "prevenire è meglio di curare"prima di rubare alle tasche della povera gente che ha il solo torto di piacere polignano,cercate di creare le strutture adatte per accogliere i turisti,è vergognoso mazzolare sempre e solo la povdera gente e ami i soliti noti,vedi l'articolo "due pesi e due misure"naturalmente queste lamentele sono come scritte sulla sabbia se nessun amministratore le leggesse e rispondesse se le critiche sono costruttive o denigratorie e basta,ma con gli amministratori che ci ritroviamo è chiedere troppo....
 
 
#11 bellin 2012-08-09 06:52
bovino il sindaco dei ricchi...che sindaco coraggioso che abbiam avuto eh?....un don abbondio
 
 
#10 Matavz 2012-08-08 18:03
Beh... devo dire che chi continua a parcheggiare in divieto su Via San Vito, nonostante l'area a parcheggio GRATIS(!!!) è davvero un FENOMENO!!!!! altro che 5min x fare un bagno x rinfrescarsi!!!!
 
 
#9 Mavala 2012-08-08 16:34
Questa e' l'eredità lasciataci dal caro sindaco Bovino...... che a quanto pare adorerà particolarmente quel posto: anche sabato scorso era li'!!!!!!
 
 
#8 suvvia 2012-08-08 15:34
x coerente
viva il sindaco coerente
 
 
#7 mortificante 2012-08-08 14:55
Bravo a Nicola Teofilo! hai dimostrato di avere il coraggio, insieme a Maiullari di Blu, di denunciare gli abusi e i soprusi di
chi pensa che possa fare tutto quello vuole. Adesso basta! E' arrivato il momento di fare le giuste denunce alla sovrintendenza e alla procura della repubblica. Qualcuno ne risponderà: dirigenti e proprietari. In quella zona di "rispetto" non è possibile fare nulla, neanche raccogliere i "svoun" figuriamoci se si può sbancare il terreno, piantare piante esotiche, alzare muri, aprire bar... La sovrintendenza che nega i gazebo in legno ai cittadini di polignano come può autorizzare tutto quello che ha realizzato l'architetto Pedone? In tutti i piani di lottizzazione la sovrintendenza e la stessa Barbanente o Giordano parlano del rispetto dei "coni visivi" (in modo da poter sempre vedere il mare) Perchè si consente a questo signore di alzare muri, piantare alberi di alto fusto e togliere per centinaia di metri la vista del mare? E quelle vele rosse? un vero pugno negli occhi. Sindaco accerti le responsabilità e denunci tutto agli rgani competenti, noi saremo con lei!
 
 
#6 attento lettore 2012-08-08 14:54
Richiamato da un'altra testata, egli risponde. L'altra testata sta conducendo una battaglia, forse pagata, perchè a senso unico: non accetta commenti contrari: per fortuna chiede un dibattito. Io ho chiesto loro e chiedo anche a Lei, direttore, il perchè di un inasprimento nei confronti del Pedone dove ci sono gli uffici comunali che si stanno muovendo. In Polignano in zona frequentata da Polignanesi c'è il ristorante grottone che quest'anno si è scatenato: cassette per far parcheggiare i clienti del ristorante, cani (non cane) prima della scalinata carrabile che abbaiano non appena passa qualcuno e scalinata della quale non sappiamo la situazione (avete detto che era tornata libera?). Per Pedone sono state pubblicate foto dagli anni novanta a dimostrazione dei presunti abusi...di grottone ci sono le foto che dimostrano di quanto è stato costruito. E' tutto legittimo? Una bella indagine giornalistica anche in questo caso non guasterebbe. Se poi ci deve essere uno che la sponsorizza.....
 
 
#5 pec 2012-08-08 14:36
Questi sciocchi articoli è meglio risparmiarli: multare le auto in sosta selvaggia dei bagnanti è una questione di viabilità mentre quelle due auto (macchinoni???) non creano nessun ostacolo alla viabilità e inoltre non sono passibili di verbale perchè non c'è segnaletica ne di divieto di sosta ne di fermata. Inoltre i vigili non sono a disposizione di ogni richiesta dei cittadini.
 
 
#4 coerente 2012-08-08 13:29
viva il sindaco
 
 
#3 Perplesso 2012-08-08 12:32
obietto solo il termine "macchinoni" a me paiono due morti di fame con quelle auto.......forse gli agenti di PM hanno avuto pena di multarli. Se i VIP vanno in giro con la Punto......forse la crisi è più grave del prevedibile.
Scherzi a parte, anche questa storia fa parte delle tradizioni locali. L'altro giorno avete censurato le mie critiche al noto personaggio che per 42 anni ci ha ammorbato la vita dal suo posto di dipendente pubblico ed ora, come vedete, vi lamentate per il fatto che certe abitudini persistono. Secondo me sono proprio radicate in certi settori.......ovviamente mi riferisco a coloro che parcheggiano in divieto di sosta mica al lavoro dei solerti Vigili :lol:
 
 
#2 ruge 2012-08-08 12:20
è giusto multare le auto in san vito , visto che ora c'è un parcheggio gratis
 
 
#1 mah! 2012-08-08 12:13
2 macchinoni una libra e una punto?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI