Giovedì 27 Giugno 2019
   
Text Size

LAVORATORI ASL, GIORNI DIFFICILI. INCONTRO URGENTE

OSPEDALE SAN_GIACOMO

 

I sindaci di Monopoli e Polignano, Emilio Romani e Angelo Bovino, hanno firmato assieme ai sindacati (CGIL Provincia di Bari, CISL Provincia di Bari, UIL Provincia di Bari e UGL Sanità Puglia) una richiesta di incontro con l’Assessore alla Sanità Tommaso Fiore. Una richiesta di incontro per internalizzazioni dei lavoratori ASL, dipendenti della Sanità Service, controllata dalla Regione Puglia. La nota, contenente le firme delle sigle sindacali e dei sindaci è stata inviata anche al Direttore Generale della Asl di Bari, Dott. Colasanto e alla Sanità Service, Dott. Felice De Pietro.

L’incontro si è svolto martedì 10 gennaio 2012 presso il Comune di Monopoli, nell’ambito del processo di internalizzazione dei lavoratori della Asl Bari. Tutte le parti chiedono un incontro urgente per avviare il secondo step.

La richiesta urgente è rivolta all’Assessore regionale Fiore, trova l’accordo di tutte le sigle sindacali, oltre che di rappresentanti istituzionali. Tra i lavoratori da internalizzare vi sono anche numerosi addetti alle pulizie, portantini, infermieri e dipendenti polignanesi.

 

 

LA SANITA' SERVICE

Nell’aprile del 2011, dopo l’aggressione di un giornalista, i lavoratori della Sanità Service di Foggia e provincia ruppero il silenzio, parlando per la prima volta in pubblico. Così, venne alla luce forse la più grande operazione di stabilizzazione di massa portata avanti dal centro-sinistra e cavallo di battaglia delle campagne elettorali, alla base della riconferma di Vendola.

“La stampa – lamentarono alcuni dipendenti (infermieri e addetti alle pulizie) – dipinge la Santità Service come un bubbone da estirpare, frutto di favoritismi politici e logiche clientelari. La Sanità Service siamo noi, che pretendiamo solo un lavoro dignitoso, un nostro diritto”. Si parlava di dipendenti malpagati, costretti ad assecondare presidenti di cooperative e politici a loro vicini per poter lavorare. “Nessuno ci ha chiesto voti, né obbligati ad aderire a sindacati” – assicuravano i lavoratori.

 

 


Commenti  

 
#5 mimmo 2012-01-11 16:04
Giusto Santuzza, anch'io mi chiedo la stessa cosa.
 
 
#4 Concorsi 2012-01-11 14:50
Perchè tutti si indignano per i neo-assunti tramite concorso pubblico al Comune di Polignano e nessuno si indigna per tutti i dipendenti della Sanita' Service ed altre cooperative varie, che stanno per ottenere un posto di lavoro a tempo indeterminato senza aver mai superato nessun concorso pubblico ?
Perchè nessuno prende carta e penna e non scrive alla magistratura invece di sprecare tempo solo sul web che poi non porta a nulla di concreto ?
 
 
#3 coerente 2012-01-11 14:42
continuate ad elogiare vendola
 
 
#2 Nico il ribelle..... 2012-01-11 13:05
E’ vero quando la gente si lamenta e dice: “abbast ca s dfendn tra lur i lur”. I Sindaci in oggetto unitamente ai sindacati indicati nel testo della presente pubblicazione come si sono riuniti per sistemare il progetto internalizzazioni per i lavoratori ASL e dipendenti della Sanità Service perché non organizzano, anche, una tavola rotonda con le Autorità competenti ed insieme cercano di realizzare un progetto tale da rivedere il problema della disoccupazione che dilaga giorno per giorno e la questione di questi suicidi di gente che si trovano in situazione economiche disagiate dovute al fattore “riforma Monti”???. Questi sono i problemi urgenti che dovete trattare e non sistemare definitivamente gente che fortunatamente sono già sistemati. Niente di personale in contrario con i lavoratori e dipendenti suddetti. La Costituzione ha sancito il diritto di lavorare a tutti i cittadini e di vivere civilmente e non che questo governo tecnico “Monti” ha penalizzato solo i pensionati, i lavoratori e dipendenti pubblici, cioè tutti quelli che già pagano le tasse allo Stato. QUESTA RIFORMA E’ UNA VERGOGNA E NESSUNO CI DIFENDE!!!!
 
 
#1 santuzza 2012-01-11 10:12
a proposito della società in house della regione puglia sanità service, che fine ha fatto l'inchiesta sul "suicidio" di massimo novelli, manager della stessa, completamente insabbiata e oscurata dalla stampa? la procura che dice?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI