Venerdì 19 Luglio 2019
   
Text Size

PORTO TURISTICO: "PRONTO ENTRO MARZO 2013"

porto-turistico-polignano-inaugurazione-porto

 

 

Inaugurato il cantiere porto turistico. Bovino: “Momento storico”

 

La delusione dei pescatori: “Hanno svenduto pure noi”

Fusillo: "Pronto entro marzo 2013". Introna: "Ci faremo un bagno inaugurale"


 

Dopo 15 anni, ieri mattina è stata posata la prima pietra che avvia i cantieri per la costruzione del porto turistico (vedi galleria foto a fine articolo). La benedizione di Don Vito lascia ben sperare. Prima dell’inaugurazione del cantiere abbiamo assistito a scene di abbracci calorosi tra il presidente del consiglio Regionale Onofrio Introna, il sindaco Bovino, l’imprenditore Fusillo. “Un momento storico – ha dichiarato il sindaco – E’ un risultato su cui erano fondate le speranze per un turismo moderno. Sento il peso di questa responsabilità”.

Nonostante le polemiche legate ai ritardi dell’avvio del cantiere, al calo delle quote di partecipazione pubblica del comune nella società Cala Ponte, alle promesse mai mantenute, al finanziamento pubblico (regalo) concesso da Vendola a Fusillo nel dicembre 2010, il sindaco crede ancora “nella sinergia tra pubblico e privato. Ricordo - ha aggiunto - quando in passato abbiamo girato in lungo e in largo l’Italia per trovare imprenditori validi. Ringrazio la famiglia Fusillo che ha creduto in quest’opera”.

Introna dice di apprezzare il “coraggio e la modernità della famiglia Fusillo, perché ha investito per far crescere Polignano e la Puglia nel turismo”.

I PESCATORI: "ABBANDONATI, ALLA DERIVA" - Non ci sono state proteste da parte dei pescatori dilettanti riuniti in associazione che si chiama “Amici del Mare”. Hanno espresso il loro dissenso in silenzio, con le facce deluse. Se la prendono con i politici di Palazzo: “Ci hanno abbandonati – lamenta Bartolomeo Stoppa – alla fine hanno svenduto pure noi. Nessuno dei politici ha speso una parola per noi e per i quaranta posti barca che ci spettano. Hanno fatto scuole per i pensionati per giocare a carte, ma sappiate che non tutti giocano a carte, noi coltiviamo la passione per il mare”.

Il sig. Fanelli e Giuseppe Saponaro ricorda le proposte e il progetto ignorato dal comune: si voleva creare un porticciolo alle spalle del porto turistico, lato sinistro, per preservare i quaranta posti barca. “Chi non ha posto porterà la barca davanti al comune”.

LE RETI AL CHIODO - Intanto, non è chiara la posizione di Fusillo rispetto a questi quaranta posti, poiché ci sembra di aver sentito un secco: “non mi interessa!”. E sui loculi del cimitero, come vi avevamo anticipato in esclusiva settimane fa, Fusillo è in debito per via dei loculi invenduti ma costruiti, un po’ come accade spesso per le case. Quindi – ha dichiarato ai nostri microfoni: “Si ipotizzavano necessità diverse da quanto previsto in concessione”. Quindi, realizzerà o meno le opere pubbliche previste nel progetto di finanza?

 

L'ENNESIMA PROMESSA: "SARA' PRONTO NEL MARZO 2013" 

L’imprenditore della Fimco, Vito Fusillo ha promesso: “a marzo del 2013 saremo qui, a inaugurare il porto e l’albergo di Polignano”. Onofrio Introna, il presidente della Regione Puglia, ente che ha concesso a Fusillo un cospicuo finanziamento pubblico di oltre 6milioni di euro, ha elogiato la famiglia Fusillo. Nessun riferimento ai ritardi di cantierizzazione dell’opera, nonostante le promesse. “Appuntamento qua a marzo 2013 per un bagno inaugurale” – ha concluso con sicumera il presidente Introna.

 

Commenti  

 
#33 misterx 2012-11-14 19:21
ilportodipolignanoporteràvantaggisoloaunapersonaesvataggialpaesecontinuandoanonavereunoscivolopervarareunabarcaeituristiscappanodapolignanoericordandochea300mtdalportodiventazonanonbalneabile :sad:
 
 
#32 CACIOCAVALLO 2011-12-07 09:43
X me o quattro o cinque marinai, non importa, perchè ti fa schifo che la domenica i nostri Hobbysti del mare vadano a pescare?
E poi hanno promesso il 2013, io non ci credo xkè la FIMCO e' quella che ancora dopo tanti anni deve ancora finire i lavori al Cimitero..
 
 
#31 stamino 2011-12-05 09:37
io dico visto che non si puo' tornare indietro per scelte politiche scellerate che tutt' ora continuano, almeno che si faccia preso e bene, e si riconsegni qualcosa di decente a questo paese .
Si facciano parcheggi in quella zona perchè in estate è da medioevo cio' che succede , si faccia la fogna , si ripristini la legalita' in quelle ville non terminate per colpa del comune e di giochi clientelari, che dando l'autorizzazione a costuire , si dimentica pero' consapevolmente di avviare a completamento le strade e gli accessi ai fondi stessi
 
 
#30 deluso dei politici 2011-12-03 19:48
guarda caso l'inizio lavori prima delle votazioni
abbiamo svenduto la costa ai forestieri
campeggio ripagnola con annesso scivolo a mare (gettato cemento sulla costa)
pietrablu chiuso accesso al mare
campeggio royal con accesso al mare con scivolo (altrocemeto sulla costa)
villaggio capri altro accesso al mare con scivol a mare
cozze nere altro posto no limits dato in concessione
cala paura altro posto dato in concessione
politici siete stati votati dal popolo polignanese mettevi nei panni di quei poveri pescatori dilettanti che passavano il loro tempo col gozzetto a divertirsi a pescare ed ora nn sanno dove portare i loro gozzi
 
 
#29 duebaresidelusi 2011-12-03 17:37
X sapere x commentare – per nostra fortuna respiriamo l’aria di polignano solo il periodo estivo e nonostante tutto ci sentiamo partecipi della comunità polignanese per il nostro sobrio contributo all’economia locale. Ci saremmo firmati con la ns. vera identità, ma per la tutela delle nostre famiglie e di quel poco che possediamo in loco (casa pref) abbiamo preferito il nomignolo appropriato alla ns. residenza, del resto come fa lei ad usare l’appellativo concreto del sapere tutto e chiosare solo su fatti che allettano la tua persona. Parla di bugie, falso perbenismo, falsità, lamento e delusione degli altri, ma siamo convinti che tali sostantivi siano ideali soli alla tua inattendibilità soggettiva. Perché la sera prima di andare a letto non ti guardi allo specchio e fai parlare la tua coscienza? Il porto turistico è stato solo voluto, votato e svenduto da tutti i rappresentanti politici (sia di sx e sia di dx) eletti democraticamente dal popolo, compreso tutti gli amici di sapere e commentare. A proposito di legalità, tu cosa hai fatto per evitare la svendita illegale del patrimonio comunale avendo dalla tua parte tutti gli strumenti possibili? Tu perché non hai menzionato i nominativi dei tuoi amici responsabili della medesima fattispecie? Tu pensi che noi abitiamo a Bari e non sappiamo tutti gli inciuci che avete commessi a discapito della comunità polignanese? Tu che inviti a riflettere solo sulle responsabilità altrui, perché non fai un esame di coscienza e reciti un “mia culpa”? Gentile sapere x commentare perché nei vari commenti non si evidenzia mai chi è stato il vero ideatore della svendita del porto e del cimitero e tutte le macchinazioni effettuate contro i cittadini, ve lo siete chiesto mai! Perché qualcuno che noi conosciamo non esce dagli armadi gli scheletri che gli abbiamo affidato, al fine di sviscerare tutto il marchingegno che riguardano le furbizie operate sulle svendite di che trattasi? Prima riguardatevi voi e poi suonate sulle disgrazie altrui. Non sono in pochi i soggetti che piangeranno per aver tradito gli ideali di se stessi. Scusateci non commenteremo più perchè noi siamo abituati vivere nella legalità e lealtà. Grazie per averci dato la possibilità di questo "sfogo".............
 
 
#28 augusto cernò 2011-12-03 14:57
porto sì,porto no! non fatevi tante illusioni sull'indice di attrazione turistica del futuro porto.Il suo utilizzo sarà appannaggio di tanti " illustri " che non hanno trovato posto barca nei circoli nautici baresi.....
 
 
#27 amici del mare 2011-12-03 13:10
dico solo una cosa il porto era stato realizzato solo x la comunità polignanese nel 2013 il porto sarà solo ed esclusivamente a dispozione di forestieri il polignanese nn ci potra' entrare e vendola gli da anche il finanziamento e dopo taglia sugli ospedali li avesse investiti sul pronto soccorso di polignano quei soldi
 
 
#26 carlo de luca 2011-12-02 20:26
Per CACIOCAVALLO. Sul porto bisognerebbe fare un convegno e poter parlare per ore. In questo sito, per brevità, dico solo che i posti barca riservati ai diportisti di passaggio sono una ventina, o forse meno. Tutto il resto è riservato a chi ha già la villa da quelle parti, come alcuni noti "personaggi" politici. Questa è già una ragione per dire no alla sperpero di denaro pubblico. Ma ovviamente ci sono molte altre ragioni, forse ancora più pregnanti, tra cui quella di preservare il paese e il mare - di cui nessuno degli amministratori attuali è proprietario assoluto per l'oggi e per il domani! - per le future generazioni. Chissà che il porto non diventi un'altra buona ragione per i cittadini degli anni 2020/30/40/50 etc. (insieme a molte altre) per maledire chi l'ha voluto per ragioni esclusivamente affaristiche ed egoistiche. Ma sarà troppo tardi!
 
 
#25 Ultimo 2011-12-02 19:26
Che amarezza...
X duebaresidelusi: avete proprio ragione, qui ci sono troppi speculatori, mazzettieri, mafiosi, etc...
Ormai è diventato difficile vivere in questo paesello!
 
 
#24 sapere x commentare 2011-12-02 17:19
Quante bugie e falso perbenismo. Forse è opportuno ricordare che tutta la rappresentanza politica eletta democraticamente dalla città ha voluto e votato il porto turistico: ricordo anche che la scorsa amministrazione di sinistra (compreso Vitto, Focarelli, Lomelo e M. De Girardis) ha venduto la proprietà comunale pur di far realizzare il porto turistico !!! Oggi l'Amministrazione comunale porta a compimento questo traguardo storico voluto anche da Vendola, Barbanente, Introna ecc... e cosa si obietta ... la delusione o il lamento di finti cittadini baresi ?!!! e prima dove erano tutti i falsi ambientalisti quando si sarebbe potuto contrastare legalmente
la procedura delle infinite autorizzazioni? queste sono le rimostranze di chi parla di democrazia ? ma per piacere siamo seri altrimenti a Polignano ci saranno solo orde di sporcaccioni e falsi padroni del nostro futuro e del nostri giovani. Pensiamo invece con responsabilità a continuare sulla strada del turismo ormai vincente e fonte della economia delle nostre famiglie. Questo vuole tutta la città.
 
 
#23 fiore 2011-12-02 17:18
è il paese con un piu' alto volume di tumori in provincia di bari, forse un piccola attenzioni alle condizioni ambientali del paese andrebbe data, non so darmi una spiegazione di questo primato se non le tonnellate di veleno che gli agricoltoriimprenditori del posto buttano sui terreni coltivati , nelle falde , nell'aria per ottenere un prodotto meno rovinato , il porto uguale soldi, ma anche inquinamento , iniziamo a lamentarci anche con questi assassini dell'ambiente, che sono protagonisti in negativo anche di spietramento e estirpazione di ulivi secolari, altro che bandiera blu
 
 
#22 Domenico T. 2011-12-02 17:09
Vi porta un ragionamento che mi sn fatto leggendo questo argomento. Tante persone, politicanti compresi, stanno scrivendo e firmando i propri commenti.Tutti contro il porto tutti a favore dei pescatori. Allora vi chiedo:1-In 10 anni di lavori fermi, perche nn avete fatto qualcosa per bloccare, tipo associazione,movimento ecc ecc?2-I pescatori, ce ne sono SOLO 3 con licenza il resto sono solo dei pensionati con la passione, e allora cosa gli è stato tolto? 3-L'attività principale di polignano è l'agricoltura, quindi quale danno alla pesca è stato fatto? da quando polignano vive di pesca? 4-Il pescatore piu giovane ha 80 anni circa, perche non pensare al futuro del figlio, nipote e pronipote,se questa opera offrira tanti posti di lavoro?
Mah! ci lamentiamo e basta.
 
 
#21 x caciocavallo 2011-12-02 16:15
di quale marinai parli, forse di quelli che come hobby vanno a pesca la domenica? perchè di pescatori iscritti ne abbiamo 5.
caciocavallo adesso è più chiaro!
 
 
#20 due conti 2011-12-02 16:14
nico amodio: posti di lavoro creati=0
fusillo: posti di lavoro creati=1000
la differenza tra la politica del fare e quella del parlare stà nei numeri.
Quando a parlare sono i fatti c'e' poco da dire.
 
 
#19 gianvito potente 2011-12-02 11:43
Pienamentene d'accordo con Amodio nella necessità di rivalutare la zona dal punto di vista naturalistico; migliorando le strade di accesso al mare, nonché la pulizia degli siti dove noi tutti andiamo al mare.
Ma quest'ultima è una questione di educazione all'ambiente e prevenzione contro chi inquina. Perché non prendere iniziative di carattere informativo ed educativo verso polignanesi e "frastir"?!

Poi vorrei chiedere a chi è più informato di me: c'è ancora speranza di evitare questo scempio o siamo nella merda?
 
 
#18 Nico Amodio 2011-12-02 11:07
X dal monumento.
Caro amico,io parlo di fatti evidenti,
che sono sotto gli occhi di tutti.
Con il tuo appunto mi dai l'occasione di ribadire il nostro punto di vista.
PORTO,CIMITERO,sono state 2 operazioni mal gestite dalle precedenti amministrazioni,non abbiamo peli sulla lingua,chi ha sbagliato è giusto che si prenda la propia parte di RESPONSABILITà.
La verità è che i meriti(se ci sono)sono pronti e solerti nel rivendicarli.
Quando invece si fanno delle autentiche castronerie diventa difficile risalire al vero responsabile.Si comincia con il rimpallarsi le responsabilità come una infinita partita di ping pong.Come ho avuto modo di dire in altre occasioni,il porto aveva un senso negli anni70.Ora siamo in netto ritardo,visto che i comuni di Mola e Monopoli hanno fatto prima e meglio di noi.Ora come ora cercherei di rivalutare quella zona dal punto di vista naturalistico,convertendo la zona in spiaggia libera,data la ormai cronica carenza di accessi al mare.
Comunque caro amico i responsabili di ciò,hanno un nome ed un cognome,BOVINO e DI GIORGIO,che negli ultimi 18 anni si sono alternati alla guida della nostra città.Adesso che conosci meglio il mio pensiero,mi piacerebbe conoscere meglio il tuo.Le accuse generiche che mi hai rivolto sanno tanto di qualunquismo o ancora peggio,di parte politica.L'IDV intende far rispettare quei principi di LEGALITà ed EQUITà.Il cittadino,di destra o di sinistra va tutelato in ogni modo,le regole devono essere valide per tutti.Puoi star certo che non faremo sconti a nessuno.
 
 
#17 CACIOCAVALLO 2011-12-02 10:06
X l'amico Dott. De Luca, Carlo non sono pienamente d'accordo con te, si puo' condividere qualcosa, ma come si fa a non avere un porticciolo a Poligano Perla dell'Adriatico.
Tutti si lamentano, qualsiasi cosa che si faccia a Polignano.
A molti non gli sta bene, quindi il nostro paese sarà e rimarrà come dicono a Monopoli una masseria loro. Come il fatto del petrolio, ci stiamo tutti a lamentare, e poi guarda caso dove vanno a farsi le vacanze? A Dubai, Sharm ecc. Dove addirittura ci camminano sopra al petrolio. :eek: e nessuno dice niente..... Saluti
 
 
#16 turismo delite 2011-12-02 08:38
completamente d'accordo con carlo de luca, una colata di cemento nel nostro mare, ettolitri di benzina che finiscono nelle ns. acque! pura speculazione voluta da destra e da sinistra.
 
 
#15 dal monumento 2011-12-01 22:09
Caro Nico Amodio perche i tui amici di coalizione quando hanno venduto il porto non li hanno messi nella vendita. Cara coalizione di sinistra sieti tutti santi.
 
 
#14 bellin 2011-12-01 21:33
che tristezza vedere un paese cosi bello , ma con un cosi basso amor proprio,con un cosi basso livello di rappresentanza politica , che non perdono occasione per fari belli davanti ad una tv , che dire, qui a polignano non vogliono ancor far il famoso passo indietro .....che Dio ce lo Fulmini....
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI