Sabato 19 Gennaio 2019
   
Text Size

UN PALAZZO A POLIGNANO RISCHIA DI CROLLARE?

crollo-palazzo-polignano

OGNI TANTO CROLLANO PEZZI DI CORNICIONE

Cinque anni fa l’intervento dei vigili del fuoco. In via Fanfara c’è odore di indifferenza.

 

Appartamenti e case popolari che cadono a pezzi (vedi galleria foto). Il caso di Barletta, dove hanno perso la vita cinque persone, è “inaccettabile” – ha dichiarato il presidente Napolitano. Noi invece, approfittiamo del tragico evento per riportare nuovamente in luce un caso, tutto locale, qui a Polignano denunciato la prima volta sul nostro numero de La Voce del Paese del 3 febbraio scorso. Nessuno è intervenuto. Si tratta di un palazzo in via Fanfara, numero 10, a due passi dalla casa municipale, edilizia popolare degli anni ’60, edificio già duramente “colpito” dalle radiazioni dirette della famigerata antenna, a pochi metri, che si voleva eliminare.

Il palazzo in questione continua a perdere pezzi interi e grossi e riversa in evidente stato di abbandono. L’ultima volta il marciapiedi fu transennato dai vigili urbani poiché caddero pezzi grossi dal cornicione che avrebbero potuto uccidere qualunque passante. L’interno del palazzo è foderato di crepe e strati di pittura decadente. Non infiltrazioni, ma appunto crepe e pezzi di muro che vengono giù. E’ l’appartamento dove viveva l’indimenticabile Pierino, che morì in solitudine nel suo trilocale al terzo piano, senza che nessuno si accorgesse del suo cadavere. Il suo appartamento è abbandonato da due anni, mentre qualcuno potrebbe averne bisogno.

I vigili del fuoco intervennero quasi cinque anni fa e consigliarono di restaurare il palazzo o comunque di verificarne la staticità, dopo aver picchettato l’intero cornicione del terrazzo. Ci sono balconi con crepe che rischiano di rovinare su altri balconi e piani, tanto che alcuni residenti preferiscono non affacciarsi per paura che cadano pezzi di balcone addosso.

INTERROGATIVI - Perché lo IACP, l’ente che gestisce le case popolari non ne parla più? Non è il caso di commissionare uno studio di consolidamento statico dell’intero edificio?

La raccomandazione è quella di evitare di passeggiare lungo il marciapiede di via Fanfara, potrebbe piovere pietre da un momento all’altro.

Commenti  

 
#1 arturo paganelli 2011-10-14 13:08
...inizio di una lunga serie di cedimenti strutturali? .......ne vedremo di belle!!! chissà se qualcuno dell'ufficio tecnico........
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI