Venerdì 22 Marzo 2019
   
Text Size

UN PALAZZO DELLA MUSICA. LA PROPOSTA DI BEATRICE

beatrice-de-donato-callea-premio-galluzzi-polignano

UNA VOLTA INAUGURATO L'EX MATTATOIO (NUOVO MUSEO AL MACELLO) CHE NE SARA’ DEL VECCHIO MUSEO PASCALI ?

Beatrice De Donato: ‘Un Palazzo della Musica, ma lasciamo decidere alla comunità’

 

“Mi auguro che possa essere una delle ultime conferenze stampa che teniamo in questa sede, perché siamo in fibrillazione e non vediamo l’ora di tenere la prossima conferenza nella nuova sede del museo Pascali, nell’ex mattatoio”. L’intervento della vicesindaco e assessore alla cultura Beatrice De Donato nella conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2011 di Perse Visioni, riapre il dibattito sull’ex mattatoio dove si trasferirà il museo Pascali con tutte le opere imballate e accantonate da anni.

Che ne sarà del vecchio museo a palazzo San Giuseppe (Arco Marchesale)?

Questo l’interrogativo che si porrà l’amministrazione una volta inaugurato il nuovo museo, nell'ex mattatoio al rione Macello. A tal proposito, la De Donatomuseo-pascali-palazzo-polignanoesprime le sue volontà di partecipare attivamente la scelta della futura destinazione d’uso:

“Mi auguro che lo decida la comunità tutta. Questo è un bene preziosissimo, sarebbe bello che l’intera cittadinanza fosse coinvolta nella destinazione d’uso dell’attuale museo Pascali, una volta che sarà libero. In genere se ne occupa l’amministrazione del momento.

Personalmente istituirei qui un Palazzo della musica perché tre sono i pilastri della cultura di Polignano: Pino Pascali, Domenico Modugno e monsignor Sarnelli. Per cui avendo anche protagonisti del settore musicale di notevole livello come il compianto Pierluigi Galluzzi, a me personalmente piacerebbe che ci fosse questo tipo di percorso. Però è una tutta idea mia, vorrei che si recepissero le proposte altrui e che fosse coinvolta la cittadinanza”.

 

ROSALBA BRANA’: ‘TRA UN PAIO DI MESI L’APERTURA’ – La Branà si dice soddisfatta per la collaborazione tra Fondazione Pascali e Bachi da Setola.

“Il nuovo museo – ha poi aggiunto la direttrice - è ormai in dirittura d’arrivo. Mancano forse un paio di mesi all’apertura ed è mia intenzione lavorare sempre in sinergia con le associazioni del territorio; una di queste sarà i ‘Bachi da setola’ a cui penso di dare e dedicare uno spazio per i loro laboratori e per la visione dei cortometraggi. Vorrei tenere vivo il nuovo museo, quotidianamente, anche in momenti non solo estivi, perché è molto facile riempire Polignano d’estate. Noi dobbiamo garantire un turismo di qualità anche d’inverno. E’ questa la nostra sfida. La sfida sarà anche andare in questo luogo che è periferico, proprio com’è accaduto per il MACBA di Barcellona, allestito in un quartiere periferico e malfamato e oggi luogo d’incontro di associazioni giovanili che operano nel turismo e nella cultura.”

 

Commenti  

 
#2 pensierostupendo 2011-08-06 14:48
Che meraviglia l'attuale amministrazione non ha ancora pensato cosa ubicare nei locali di palazzo pino pascali, che lungimiranza. Nessuno pensa alle ristrettezze dell'attuale biblioteca e allo spazio che serve ai nostri ritrovamenti archeologici da far fruire a noi ed ai turisti e poi pensare a recuperare altri reperti nostri sparsi nei musei del circondario e specialmente quelle presenti e non esposte presso il museo di Napoli??? Nessuna testata del posto ha mai messo in risalto questa problematica, è tempo di interessarsi.
 
 
#1 mha 2011-08-06 14:22
Visto? le donne in politica sono sempre vincenti, perchè pratiche ed attente ai veri bisogni. io non sono di polignano e per questo i miei complimenti all'assessore valgono doppio.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI