SECONDO VOI SGARBI CI E' O CI FA? VIDEO

sgarbi-polignano-video-il-libro-possibile-foto

SGARBI POLIGNANESI

Il nome di Polignano è su tutti i giornali, tg e web magazine nazionali

Onofrio Introna: "Invito l'onorevole Sgarbi a ripristinare la verità per non offendere la civile città di Polignano"

 

Fischi e insulti. Il Festival “Il libro possibile” rilancia Polignano sulle cronache nazionali. L’indomani della lite tra Sgarbi e il pubblico (vedi video e foto a fine articolo), il nome di Polignano è su tutti i quotidiani online nazionali e locali, perfino sui tg con i più alti indici di ascolto. E’ una pubblicità clamorosa per la nostra città turistica, che nel bene e nel male, farà parlare tutti.

Certo, chi ci guadagna è Polignano (e il buon eccentrico Sgarbi), ma il pubblico decoro dov’è finito? Il critico è stato giustamente accompagnato dai vigili urbani di Polignano, per evitare il peggio, visto che, da quanto raccontano, il contestatore insultato pubblicamente da Sgarbi ha cercato il contatto provando a lanciare un bicchiere di the.

"Ubriacone, drogato, drogato, spacciatore, vai arrestato". Questi e altri gli insulti urlati e amplificati dal microfono hanno riecheggiato tra isgarbi_2calcinacci antichi di piazza San Benedetto. Il fascino antico e decoroso del centro storico, per dieci minuti dimenticato. E forse, al contestatore “spacciatore” consiglieranno di trascinare Sgarbi in tribunale: immaginate come il critico d’arte si dimenerebbe in aula, davanti al giudice e al presunto “spacciatore”.

La platea polignanese di questa decima edizione de Il Libro Possibile si sta rivelando più calda che mai: sarà per il decennale! L'altra sera i fischi per Quagliariello, dei quali vi abbiamo parlato, durante la presentazione del libro dell'ex presidente Eugenio Scagliusi. Ieri i fischi per Sgarbi. Questa edizione, insomma, la ricorderemo per i fischi, gli insulti e per il vento di cambiamento che soffia anche qui, su Polignano.

Eppure, il dubbio che Sgarbi non ci è, ma ci fa, si insinua come un tarlo. L’indomani dell’aggressione, Polignano è al centro del mondo. In piazza non si parla più di crisi delle patate, ma di Sgarbi, che probabilmente pur di strappare un briciolo di notorietà, si dimena come un ossesso.

UN APPUNTO - Intanto, interviene Onofrio Introna, presidente del Consiglio regionale, noto frequentatore della nostra città e residente delle vacanze estive a Polignano. Solo una parentesi: Sgarbi solleva sempre la questione pale eoliche in Puglia, chissà cosa ne pensa Introna del porto turistico, visto che proprio lì troneggia la sua bella villa per le vacanze estive. Quindi, consigliamo a Sgarbi di cambiare disco, visto che il centrosinistra per ovvi motivi tace sul porto.

INTRONA: 'OFFENDE LA CIVILE POLIGNANO' - "Sgarbi – dice Introna dopo lo ‘sgarbo polignanese’ - venga a parlare di problemi ambientali con i pugliesi e anche a contestare torri e pale eoliche, ma lasci stare accostamenti indebiti al malaffare mafioso. Smentisco in maniera categorica che ci sia stato un comportamento incivile e violento da parte del pubblico polignanese. Né lancio di lattine e oggetti né atteggiamenti censurabili, ma proteste vivaci e risentite nei suoi confronti. Invito l'onorevole Sgarbi a ripristinare la verità per non offendere la civile città di Polignano".
Sgarbi, dal canto suo, non è la prima volta che passeggia per le vie del nostro centro storico. Rimandiamo con il link all’articolo sulle liti precedenti e sulle promesse mancate dal critico per il cappellone di San Vito.

VEDI ANCHE SGARBI A POLIGNANO, VISITA DA TATO', LITE CON GLI ARTISTI

VEDI ANCHE I FISCHI PER QUAGLIARIELLO

 

ECCO LE PRIME PAGINE NAZIONALI DI CORRIERE.IT - REPUBBLICA.IT - L'UNITA'

scarbi-polignano-repubblicasgarbi_corriere