Mercoledì 23 Gennaio 2019
   
Text Size

ANTENNA: IL COMITATO AL TAR. COVITO: 'SVILUPPI INCERTI'

antenna-comitato-polignano-4
ESCLUSIVO 'LA VOCE DEL PAESE'

I consiglieri di minoranza depositeranno una denuncia in Procura


Il Comitato Madonna D’Altomare seguirà il “consiglio” di Stama. Ricorrerà al Tar, contro la scelta dirigenziale di aver installato l’antenna nei pressi del campo sportivo, in deroga al piano di zonizzazione elettromagnetica.

La notizia sembra ufficiale. Filtra, prudente, dalle dichiarazioni del legale Cosimo Covito, contattato stamani dalla nostra redazione. Il comitato cittadino avrà maturato questa decisione dopo un paio di incontri e discussioni interne. Il dirigente Stama, invece, dalle nostre colonne difese a spada tratta la scelta di autorizzarne l’installazione in quel punto, tanto che lanciò la sfida al comitato: “Andassero al Tar!”.

antenne-salute-polignano-madonna_daltomare

LA VIA LEGALE - L’ultimo, il decisivo degli incontri, avrà convinto i rappresentanti del comitato a non desistere. Tra l’altro, la notizia del ricorso al Tar si somma alla

risoluzione adottata proprio ieri dai consiglieri di minoranza: Colella, Focarelli, Lomelo, Mazzone, Vitto hanno deciso di presentare una denuncia, tra le altre, in Procura della Repubblica.

“Il comitato si è riunito per decidere se dare mandato o meno” -

conferma l’avvocato Covito, consigliere comunale di maggioranza a Conversano. Nei giorni scorsi, sempre ai nostri telefoni, aveva confidato tutta la sua amarezza per i risvolti della vicenda, per i colloqui con il sindaco e per il mancato coinvolgimento dei residenti prima dell’installazione.

IL RICORSO E' UN VICOLO CIECO - “Mi hanno telefonato poco fa - conferma il legale - per informarmi circa la volontà dei rappresentanti del comitato di ricorrere all’autorità giudiziaria. Dovrò partorire un ricorso dagli sviluppi incerti, come del resto in tutti i ricorsi. Di sicuro la gestione dell’istruttoria da parte degli uffici non è stata delle migliorie e non consona ai precetti costituzionali della buona amministrazione”.

Intanto, l’antenna non ha ancora emesso i primi segnali. In cima, i fari che illumineranno a giorno depuratore e terreno circostante sono ancora spenti.

“L’antenna andrà comunque” - precisa Covito. Il percorso legale si preannuncia tortuoso. A tal proposito, conclude l'avvocato, “spesso si registrano errori che sono censurabili processualmente. Altri sono censurabili ai sensi della buona amministrazione e del buonsenso. Il caso specifico di questa antenna, senza ombra di dubbio, è censurabile ai sensi della buona amministrazione. Posso dirlo a chiare lettere. Mentre, dal punto di vista processuale, poiché vi è un range molto più ampio che la legge consente per il rilascio delle concessioni, ci potrebbero essere dei limiti ai risvolti positivi. Ciò non significa che non ce ne siano per nulla”.

Tutti i link correlati alla notizia:

ANTENNA, COLELLA: 'COLPA DELL'OPPOSIZIONE'LO SFOGO IN COMUNE: 'VI FAREMO PIANGERE'

LA LETTERA DEL COMITATO ALLA CORTE DEI CONTI

COLELLA: 'STAMA DOVRA' RENDERNE CONTO'

VEDI ANCHE TOPI E DEGRADO AL MADONNA D'ALTOMARE

IL MANIFESTO DELL'OPPOSIZIONE E LA GUERRA DEI MANIFESTI

STAMA AL COMITATO: 'ANDATE AL TAR'

L'ULTIMO INCONTRO DEL 3 FEBBRAIO: I RESIDENTI INSORGONO

L'OPUSCOLO INFORMATIVO DEL 2006 MAI DISTRIBUITO

NUOVO PERICOLO ANTENNA A SAN VITO: 3 IL 'MAGIC NUMBER'

VEDI ANCHE LE DICHIARAZIONI ESCLUSIVE DI COVITO E I PRIMI COMMENTI

FOCARELLI: 'SPREGIO AL PIANO DI ZONIZZAZIONE'

FABIO COLELLA: 'L'ANTENNA NON SI SPOSTA, INTERVENGA L'ARPA'

CASO ANTENNE: L'IRA DI STAMA

DIBATTITO SULLE ANTENNE: TENSIONE IN AULA

DIBATTITO SALUTE E ANTENNE: 'DEGRADO AL MACELLO'

PIANO ANTENNE: FOCARELLI ACCUSA

ANTENNA CAMPO SPORTIVO: SOSPESI I LAVORI

INCHIESTA SU ANTENNA SAN GIOVANNI: RISCHIA RIMOZIONE

COSIMO COVITO: 'DEGRADO AL RIONE MACELLO'

ONOFRIO TORRES: 'LE ANTENNE DEVONO SPARIRE'

COLELLA A ONOFRIO TORRES: 'VUOLE CONSENSO'

PASQUALE FANTASIA: 'IL VERO PERICOLO SONO I CELLULARI'

ANTENNA A MADONNA D'ALTOMARE: INCONTRO SINDACO - ERICSSON

PORTO IN ZONA DEPURATA: LA 'PROPOSTA' DI MAZZONE

SCHITTULLI A POLIGNANO: TORRES PARLA DEL DEPURATORE

RISORGE IL COMITATO MADONNA D'ALTOMARE

 

Commenti  

 
#5 ariamara 2011-04-22 11:55
...una storia infinita, che si colora ancora di tanti raggi di sole che vanno a loro volta ad illuminare tutti i contorni di tale vicenda.
L' ultimo paradosso pubblicato e documentato da una testata Polignanese,...Svela che le vasche di Decantazione delle acque del Depuratore Comunale sono di Proprietà Privata e non ...Comunale :eek: :eek:
Trasparenza......la trasparenza....Trasparenza
 
 
#4 ariamara 2011-04-10 00:30
chi vivrà...vedrà.
e rumori ne usciranno allo scoperto.
Focarelli con la collaborazione dell'Ing. Fantasia avevano redatto un piano di Zonizzazione, a sua volta discusso ed approvato in maggioranza, e poi......... non sapendo ancora i motivi è stato completamente stravolto non mediante l'operato della Giunta, ma tramite decisione d'Ufficio, da parte del suo Dirigente, per giunta non Polignanese, che avvalendosi dei suoi sani, solidi e necessari motivi, ha ritenuto atto dovuto rilasciare il permesso di installazione Antenna alla Società Erikson.
Non tenendo presente, come leggevo in alcuni commenti nell'articolo precente, che tale suolo è inserito in un comparto adottato.
Leggevo nei commenti, che i proprietari dei terreni del suddetto comparto dovevano essere tutti informati dell'installazione dell'antenna nel proprio suolo.
Caro Amico,di cui sopra prima di denigrare manifesti, denuncie, ex assessori, non e' meglio chiarire i buoni motivi del suddetto spostamento, nonostante il piano di Zona fosse stato gia approvato in Consiglio Comunale.
Sarebbe cosa sana e giusta,e molto gradita, informarci se tu ne fossi a conoscenza...ma immagino di si per la sicurezza di cui tratti il problema.
 
 
#3 x magic number 2011-04-08 16:19
beato te. ricorso alla corte dei conti, denunica alla procura ed ora al tar, evidentemente hanno le idee tutti molto chiare, Focarelli più di tutti.
 
 
#2 magic number 2011-04-07 22:11
egregio direttore, l'antenna funziona già da 15 giorni e le luci questa sera 07-04 sono accese illuminando a giorno la zona del depuratore...e se si affaccia dalle case di quintavalle vedrà la luce come "il sole a mezzanotte"!!! Bene ha fatto l'opposizione a scrivere in procura. Questo dimostra che nessuno dei 5 - tantomeno il cons. focarelli - ha scheletri nell'armadio;se la colpa dell'antenna fosse ascrivibile a loro, non avrebbero mosso un dito per nascondere le loro responsabilità che - evidentemente - sono assenti.
 
 
#1 ariamara 2011-04-07 22:09
finalmente qualcosa si muove, ed il vento di Maeestraleeee, onnipotente e custode dei luoghi, si trasforma in rabbiosaaaa burrascaaaaaaaaa.
Per il torto subito, con il suo soffiareeee......ramazzerà tutto e tutti che cercerano di ostacalare il suo percorsooooooo.
:cry: :o
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI