Venerdì 23 Agosto 2019
   
Text Size

CONTRO OGNI VIOLENZA CHIAMA: 0804953712

paolo-montalb-centro-antiviolenza

 

Nasce a Polignano il primo centro antiviolenza, un front-office con servizio telefonico gratuito e assolutamente anonimo aperto a donne, uomini e minori vittime di ogni forma di violenza.

Centro antiviolenza “Il Melograno” sarà un servizio a cura della cooperativa sociale Comunità San Francesco e che coinvolge l’intero ambito territoriale sociale (Polignano, Conversano, Monopoli). Tra gli attori coinvolti: pronto soccorso e presidi ospedalieri, scuole, forze dell’ordine, prefettura, provincia di Bari, servizi sociali, asl).

Lo sportello di Polignano è già operativo e si trova in via Don Luigi Sturzo 68, aperto il martedì (dalle 10 alle 12) il giovedì (dalle 16 alle 18). L’accoglienza telefonica risponde invece, allo 0804953712.

La dott.sa Cairo e l’assessore Paolo Montalbò hanno illustrato i servizi offerti dal nuovo centro: accoglienza di donne e minori vittime di ogni forma di violenza; accoglienza telefonica; accoglienza diretta presso lo sportello; colloqui preliminari per individuare bisogni e fornire le prime informazioni utili; consulenza psicologica gratuita; accoglienza protetta; consulenza legale.

Nell’equipe del centro “Il Melograno” ci sono, tra gli altri, anche due educatrici polignanesi: Alessandro Nocco e Luca Monticchio (consulente legale), Saverio Abbruzzese (psicologo – supervisore), Lucia Belviso (psicologa); Claudia Fiume (psicologa); Caterina Pappadopoli (psicologa), Angela Iacovelli, Nicolaia Lacasella, Elisabetta Scarano, Patrizia Scidurlo (assistenti sociali), Valentina Masi, Marianna Savino, Doriana Zaccaria (educatrice).

Il centro antiviolenza attua interventi di tutela del minore e della donna e di prevenzione del fenomeno relativo agli abusi e al maltrattamento. Il progetto di prevenzione e abuso prevede un ciclo di quattro incontri della durata di due ore nella sala consiliare di Polignano. Il prossimo appuntamento è previsto il 31 marzo. Relazionano il dott. Abbruzzese e la dott.ssa Pappadopoli sulle “forme di molestia e maltrattamento, mezzi e conoscenze per l’individuazione del segnale espresso direttamente o indirettamente dal minore che subisce un abuso e chiede aiuto”. Gli altri incontri il 14 aprile (Cosa accade nella coppia e nei figli durante la separazione coniugale: la violenza assistita) e 3 maggio (La parola ai bambini, storie di segnalazioni che cambiano la vita. Chiusura lavori; test di gradimento).

PAOLO MONTALBO’: ‘UNA SCOMMESSA’ – “E’ uno dei quattro bandi della prima triennalità dei Piani di Zona. Abbiamo già varato la seconda triennalità. Il centro antiviolenza è una scommessa che proveremo a vincere nell’ambito della prevenzione di abusi e violenze. Vogliamo giocare d’anticipo. Io incrocio le dita perché funzioni. Anche a Polignano purtroppo si registrano delle casistiche legate a violenze in generale e abusi su minori”.

Commenti  

 
#10 Pino 66 2011-05-03 21:11
Spero solo che sappiano davvero svolgere il loro compito nel modo più onesto possibile,
e che diano la possibilità di confronto cosa molto importante che tante volte si sorvola.
 
 
#9 roberta1987 2011-04-30 13:00
volevo puntualizzare che il centro il melograno è stato voluto dai servizi sociali! non è una onlus, o un gruppo di persone più o meno qualificate, è un servizio a tutti gli effetti dell'ufficio di piano (monopili, conversano e polignano) quindi perchè non la smettete di paragonara a safya il tutto??? sono 2 cose diverse!!!!!!!
 
 
#8 vecchiaguardia 2011-04-14 18:56
ma se c'è l'associazione SAFYA ONLUS che opera così bene che necessità di fare un'altro centro? non è che ci stiamo preparando per le prossime elezioni?
 
 
#7 a titolo informativo 2011-04-01 19:49
le associazioni sempre capofila ;)
l'essenziale è che l'utenza sia al centro delle operazioni!
 
 
#6 Gabriella R. 2011-04-01 14:38
Per quanto riguarda lo Sportello centro antiviolenza il Melograno che si è costituito a Polignano a Mare non posso che congratularmi con tutti i componenti.
Inoltre voglio ricordare in quanto mi tocca personalmente di tale servizio che a livello Regionale Provinciale Comunale esiste tale Sportello da più di un' anno.
Lo sportello denominato Servizio Pass: Punto di ascolto e sostegno Stalking, realizzato dall'ADOC Associazione per la Difesa e l'Orientamento dei Consumatori, dove veramente ho toccato per mano tale professionalità con esperte psicologhe e legali qualificati.
Un invito all'associazione di trovare un punto di incontro con l'Adoc per confrontare tali aspetti io ritengo gravi, per raggiungere l'obiettivo comune di sconfiggere questo fenomeno di persecuzione.
 
 
#5 Sonia 2011-03-31 20:18
personalmente confido in questo servizio che garantirà Polignano, Monopoli e Conversano a quanto dicono, con prefessionalità che sicuramente potranno dare le giuste risposte. Speriamo bene, soprattutto che si possano prevenire le Violenze. Da donna, sono orgogliosa che ci sia un servizio di questo tipo anche a Polignano. Chiunque lo abbia fatto, merita un bravo.
 
 
#4 a titolo informativo 2011-03-30 17:19
da quanto ne so,l'Safiya onlus è un'associazione composta da donne professioniste e non.la professionalità da sola non basta.e non dimentichiamoci che la stragrande maggioranza dei servizi istituzionalizzati nascono,in origine,come servizi erogati da associazioni di volontariato,che spesso arrivano prima e meglio delle istituzioni.
personalmente avrei potenziato il servizio esistente.
spero solo che le operatrici abbiano anche esperienza,non solo laurea e (magari) professionalità.
non è una polemica,ma un auspicio,il mio.
 
 
#3 berry 2011-03-29 21:25
In bocca al Lupo alle operatrici del Centro Antiviolenza che sono chiamate ad un servizio importante in un periodo non facile. SAFYA ONLUS sbaglio o è una associazione? Le operatrici del servizio, da quello che ho capito, sono professioniste che sapranno dare le migliori risposte anti-abuso e violenza. Mi sembra un ottimo servizio, ci voleva.
 
 
#2 a titolo informativo 2011-03-29 18:36
a titolo puramente informativo vorrei far notare che NON E' IL PRIMO CENTRO ANTI VIOLENZA. nel nostro paese c'è l'associazione SAFYA ONLUS che opera tanto e bene da moltissimo tempo.
è auspicabile una collaborazione e che le giovani che guideranno questo centro istituzionale imparino molto dalle operatrici di Safiya che hanno esperienza e sensibilità comprovata.
 
 
#1 MARIKA 2011-03-29 16:56
bellissima iniziativa speriamo che ogni tipo di violenza venga repressa e non solo quella fisica ma anche quella psicologica che è a dir poco più grave!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI