Domenica 22 Settembre 2019
   
Text Size

IL CASO AGAPE: 'E' SPECULAZIONE EDILIZIA'

foto_nico_amodio
'Delibera illegittima e dubbi sulla procura a vendere'

Per il centrosinistra è speculazione edilizia: residenze da vendere ai privati al posto di strutture alberghiere

Nico Amodio (Italia dei Valori) torna sulla questione rifiuti. Oltretutto, pubblichiamo in esclusiva le osservazioni (vedi foto annesse del documento) presentate lunedì scorso alla Regione dalla sezione di Polignano dell’Idv sul piano di lottizzazione lungo la litoranea verso Cozze, Parco dei Trulli (ex Agape) adottato in consiglio comunale. Ciascuna segreteria di partito dell’opposizione ha presentato le documentazioni in Regione, unitamente alle osservazioni dei singoli esponenti di centrosinistra.

RIFIUTI E PULIZIA - “Qualcuno ha equivocato - precisa Amodio ai nostri microfoni - Noi non puntiamo il dito contro la Teknoservice, ma contro chi deve controllare la Teknoservice. Se c’è un capitolato d’appalto da rispettare va rispettato. Troppo comodo fare le offerte al ribasso senza poi rispettarlo. Inibisce le altre ditte che hanno partecipato e che sono state corrette nel rinunciare a quel prezzo e a quel tipo di ribasso.”

“Volevo sottolineare che la ditta ha avuto il merito di assumere a tempo pieno gli operai. Su questo non vi è dubbio. A maggior ragione il servizio - osserva Amodio - doveva essere migliore, perché gli stessi operai che ci lavoravano prima con contratto a part-time, offrivano un servizio decente. Mi sarei aspettato un salto di qualità visto che ora lavorano a full time”.

Quali sono i punti non rispettati? “I cassonetti dovevano essere in lamiera anziché in plastica, più grandi come capacità e invece sono ridotti. Si dovevano fare i lavaggi dei cassonetti due volte al mese e andiamo avanti con gli enzimi in polvere, e con i cattivi odori come la mettiamo? Si riscontra un incremento della TARSU del 20%, del tutto ingiustificato e sproporzionato in rapporto al servizio reso. Queste solo alcune delle cose”.

Nico Amodio annuncia una imminente conferenza sul tema dei rifiuti in generale. “Per quanto ci riguarda vogliamo che si faccia più informazione e più educazione nelle scuole. Sta di fatto che noi, come bacino Ato, conferiamo la maggior parte dei rifiuti in discarica, siamo i primi dei ventuno comuni. E la differenziata è aumentata solo del 2%”.

Del piano di lottizzazione Parco dei Trulli, l’Idv contesta in particolare la legittimità della delibera numero 59 adottata in consiglio il 6 dicembre 2010.

Il consigliere verde Mimmo Lomelo durante il dibattito in aula mise in guardia la maggioranza su presunti difetti procedurali e illegittimità degli atti; dubbi sulla scrittura privata presentata per la variante al piano regolatore approvata e che sarebbe invece valida solo per i precedenti accordi di programma su Agape.

“Presentate un Piano di lottizzazione che non ha neanche un’opzione di vendita. Non c’è manco una delega semplice - protestò Lomelo in aula - Non sappiamo chi è il padre, il figlio, il legittimo proprietario del piano di lottizzazione.”

foto_Amodio_su_Agape_1

foto_Amodio_su_Agape_2

VEDI ANCHE INTERVISTA A COLELLA E DATI TECNICI DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE

VEDI ANCHE IL SILENZIO DEL SEL E CONFERENZA STAMPA E PATTO CENTROSINISTRA

SCAGLIUSI CONTRO PARCO DEI TRULLI: 'SCEMPIO'

L'ADOZIONE DEL LOTTO IN CONSIGLIO COMUNALE E COMMENTI

IL MANIFESTO DEL CENTROSINISTRA AL NETTO DELL'UDC

 

 

Commenti  

 
#12 pasquale sportelli 2011-03-14 21:10
una proposta,e se si facesse solo il campo da golf ,coinvolgendo il propietario del villaggio turistico pietra blu.
cosi di fatto il campo avrebbe il suo albergo di riferimento e lavorerebbe x tutti i 12 mesi e non solo quelli estivi.
poi magari coinvolgere anche la spiaggia di cala fetente,cosi da avere un villaggio turistico con annessa spiaggia attrezzata e campo da golf.secondo me'questa e programmazione turistica.cosa ne pensate?
 
 
#11 UP 2011-03-14 18:10
neanche più coltivatori diretti
ormai lo strapotere dei commercianti che si sono tramutati anche in imprenditori agricoli ha distrutto la piccola conduzione famigliare dei terreni
ed i coltivatori diretti
hanno dovuto vendere o fittare le loro proprietà e tasformarsi in
braccianti agricoli
 
 
#10 barais 2011-03-12 18:05
bisogna che organizzino collegamenti almeno per l'estate con altri posti turistici , come quelli della valle d'itria, solo cosi polignano puo' avere un senso...altrimenti rimarremo solo coltivatori diretti
 
 
#9 Zatarra 2011-03-12 17:08
Per commando:Il progetto AGAPE,di sicuro non porterà il turismo che tutti ci aspettiamo ma, a mio modesto parere, credo che quelle villette verranno comprate dai soliti Baresi agiati (camping ripagnola docet). E quindi che turismo sarebbe?
Polignano merita ben altra vetrina e ben altro palcoscenico dal punto di vista turistico, vista la bellezza del luogo e del suo entroterra.
Da sempre Polignano è meta di turisti di passaggio, itineranti che si fermano da noi per poco tempo;questo tipo di turismo ostacola di fatto la crescita economica del paese.
Tra l'altro la posizione geografica del paese è strategica: siamo proprio nel mezzo ed abbastanza equidistanti per poter visitare, una volta che il turista abbia stabilito la sua base a Polignano, il resto della Puglia (Castel del Monte, Alberobello, il Salento ecc.). Tutto questo sarebbe possibile se alcuni personaggi di Palazzo rivalutassero i progetti di sviluppo turistico, con azioni e idee concrete e oculate.
 
 
#8 Zatarra 2011-03-11 20:44
All'amico anonimo: non dico che lei avrebbe dovuto usare il suo vero nome, ma almeno uno pseudonimo.
Inoltre faccio una piccola osservazione.
Il Sig. Amodio è stato fin troppo disponibile nei suoi confronti dandole soddisfazione, cosa che personalmente non avrei fatto, semplicemente perchè piuttosto che elogiare chi in questo marasma di pseudo politicanti (perchè quasi tutti i politici Polignanesi tali sono)ci mette la faccia, trova molto più comodo criticare anonimamente.
E lei quali studi ha fatto? A quale ceto sociale appartiene? Quale contributo da al paese come cittadino? Ma soprattutto di cosa si occupa nella vita?
 
 
#7 sveglia 2011-03-11 20:21
Ricordo alla gente che legge che la SOLA promessa della creazione di posti di lavoro NON è un motivo che rende un progetto di pubblica utilità. Se no, lo sarebbero anche tutte le imprese private
 
 
#6 Nico Amodio 2011-03-11 10:38
X l'amico anonimo che vuol saperne di più.Come ho avuto modo di spiegare in altri miei interventi su questo sito io sono un umile portavoce di un gruppo di persone che si riconosce negli ideali dell'IDV.Il lavoro di squadra che noi produciamo e frutto delle competenze che il gruppo mette a disposizionedegli altri.Visto che mi è sembrato interessato al mio curriculum lavorativo e scolastico siccome non ho niente da nascondere le dirò che opero nel campo dell'autotrasporto ho frequntato il primo anno dell'ITIS agrario ma per ragioni che sarebbero troppo lunghe e personali non ho potuto completare gli studi.Ora faccio una considerazione personale la cultura e la conoscenza ogni soggetto se la fa in base alla voglia che ha di rimanere aggiornato, leggendo negli anni ho compensato quelle lacune(non tutte)che non ho potuto apprendere non continuando gli studi.Le voglio ricordare che sono stato consigliere comunale durante la prima amministrazione Di Giorgio e ho svolto con onestà e molta volonta il ruolo di presidente della commissione edilizia e della commissione urbanistica.Penso di aver svolto i miei ruoli in quel contesto con coerenza trattando tutti i cittadini con pari dignità e rispetto. Vede caro amico la politica io la faccio per passione sperando di dare il mio modesto contributo alla comunità quando mi si presenta l'occasione,spero di dare ai miei figli un paese dove il loro futuro se lo debbano giocare alla pari con i loro coetanei.Spero di essere stato abbastanza dettagliato nel dare le mie informazioni personali.faccio un altra considerazione,penso che lei sia un nostro avversario politico e che le sue osservazioni erano atte a mettere a nudo il mio titolo di studio e la mia professione. NON HO NULLA DA NASCONDERE,sono disposto a confronti e dibattiti con qualsiasi interlocutore senza remore di sorta,caro amico vede la cultura e la competenza non sempre è data dal titilo di studio,ho conosciuto nel corso della mia vita dei contadini completamente analfabeti ma di una saggezza impressionante.Il segreto è prendere il meglio dalla gente che incontri sulla tua strada e avere l'umiltà di recepire quello che l'interlocutore ti offre.
P.S.se ho avuto un errata impressione chiedo umilmente scusa.
 
 
#5 ruge 2011-03-10 17:37
ad oggi non abbiamo un porto, non abbiamo fogna in quella zona, non abbiamo un progetto serio di sviluppo turistico
 
 
#4 Nico Amodio 2011-03-10 11:11
Caro Andrea ti ringrazio per gli auguri,spero di poter svolgere questo mio ruolo per altro provvisorio con serenità di giudizio ed equilibrio.Ci tengo a dire che nel nostro partito cerchimo di valorizzare le competenze di tutti sfruttando le conoscenze e l'apporto che i nostri simpatizzanti vorranno darci.Le porte per gente che vuol dare il propio apporto sono sempre aperte,il nostro gruppo fin dall'inizio a fatto lavoro di squadra,noi non cerchiamo prime donne o one man show.
mi auguro che diventiamo sempre più numerosi c'è molto da lavorare.
 
 
#3 x Amodio nico 2011-03-10 11:01
egr. Nico Amodio, negli ultimi tempi abbiamo avuto il "piacere" di leggere i suoi acuti commenti su diverse questioni, spaziando dalla sanita, passando per il problema dei rifiuti fino ad arrivare all'urbanistica.
E' difficile nasondere un pò di invidia nei suoi confronti, una persona che conosce e disquisisce di tanti e tali argomenti, con la saccenza di un docente universitario e la retorica da grande statista.
tuttavia bisogna ammettere che chiunque al suo posto, segretario di un grande partito come l'italia dei valori si sarebbe montato un pò la testa, opinion leader del partito che fù di Salvatore Colella.
ma a questo punto ad uno che non la conosce bene viene naturale chiedersi ma questo segretario chi è, quale formazione scolastica lo rende così competente in tutte queste materie, in che campo di lavoro ha profuso il suo sapere.
perchè guardi signor Amodio, a criticare siam bravi tutti, ma per fare bisogna avere un pò più di umiltà.
 
 
#2 spinelli andrea 2011-03-09 11:42
A Nico Amodio un cordiale augurio per la nomina di "Segretario" dell'IDV ed un invito a non destabilizzare tanto la figura di chi conosce bene il proprio ruolo. Un discreto suggerimento: se vuoi inventarti una visuale politica fallo con i fatti (ce ne sono tanti)e non criticare l'opera di chi lavora. Sia saggio e comportati da aspirante politico ponderato.....Auguri e complimenti!!!
 
 
#1 commando 2011-03-08 14:46
Segretario Amodio sono d'accordo che chi deve controllare l'operato della ditta e far rispettare il capitolato è il Dirigente di settore la Comandante dei Vigili, e sopratutto l'assessore Scagliusi che ha la delega ai rifiuti urbani, questo non è mai avvenuto nei 4 anni di amministrazione Bovino. Per quanto riguarda la differenziata non sono d'accordo, perchè attualmente ci sono associazione di volontariato che fanno formazione nelle scuole, sui giornali ecc. Per quanto riguarda Agape l'opposizione ha fatto un pò di caciara minacciando anche la denuncia alla Magistratura, però da cittadino polignanese devo sottolineare il progetto Agape non è poi cosi male, perchè oltre alla costruzione di 250 villette dove sicuramente l'impresa ricaverà dei benefici, il Comune di Polignano ha ottenuto molti ettari di terreno a sua disposizione per parcheggi e parco pubblico, quindi io sono del parere che una mano lava l'altra, ben vengano queste iniziative perchè l'indotto che si creerà per tutta la cittadina di Polignano darà sviluppo sia turistico che economico, dando anche molti posti di lavoro. I partiti devono essere costruttivi e non solo critici per cercare di tirare solo consensi, chi vota è sempre il solito cittadino di Polignano.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI