Giovedì 20 Giugno 2019
   
Text Size

A POLIGNANO IL DIBATTITO SULL'ACQUA E REFEREDUM

lacqua-vende

Alessandra Aquilino (Forum italiano dei movimenti per l’acqua) sarà ospite a Polignano per un dibattito sul referendum per l’acqua. La data dell’evento - organizzato da‘Polignano R-Evolution’, il movimento grillino a cinque stelle - è ancora da definire.

IL DIBATTITO SULL'ACQUA - Il comitato pugliese “Acqua bene comune” punta ad andare ben oltre le 104 mila firme già raccolte in Puglia nel corso della prima campagna referendaria del 2010, in tutta Italia per dire no alle possibili ingerenze private nella gestione dei servizi idrici.

La longa manus dei Caltagirone - famiglia legata al leader dell’Udc Casini per i legami di parentela (cognati e suoceri) – si è rivelata un colabrodo, facendo acqua da tutte le fessure delle lussuriose mani. Il pericolo Caltagirone è stato un refrain delle elezioni regionali 2010, ma è stato scacciato solo grazie alla campagna referendaria, ai forum e movimenti per l’acqua, sostenuti tra gli altri, dal Movimento cinque stelle di Grillo, una delle cui sezioni locali si è costituita da poco anche a Polignano.

IL REFERENDUM - Intanto, la Corte costituzionale ha ammesso il referendum sulla legge 133 del 2008 e sul decreto legislativo 152 del 2006.
I sostenitori delle norme assicurano invece che in realtà non si privatizza affatto la gestione dell’acqua pubblica.

A inizio febbraio 2011, il comitato “Acqua bene comune” aprì un altro fronte di battaglia: si temeva il disegno di legge regionale sulla ripubblicizzazione dell’Acquedotto pugliese  approvare, in particolare si teme che gli emendamenti presentati al testo facciano venir meno principi come la gestione dei cittadini e dei lavoratori al servizio idrico integrato e la garanzia di tutti all’accesso all’acqua pubblica a condizioni minime di servizio.

 

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI