LEO: 'NUOVA ERA'. FRUGIS: 'PER TRE VOTI NON E' SCONFITTA'

franco-frugis-leo-benedetti

In questa sezione, raccogliamo (in basso) il commento a caldo dei due candidati alla presidenza del CNA dopo lo spoglio elettorale. Per l'analisi del voto, i risultati dei capigruppo, commenti e indiscrezioni CLICCA QUI

 

LEO BENEDETTI: ‘SCONFITTA L’ANOMALIA’ - “E’ stata una sfida al cardiopalma – tira un sospiro di sollievo Leo Benedetti che, ai nostri microfoni, non trattiene la gioia – una sfida decisa per una manciata di voti, ma ce l’abbiamo fatta, siamo contenti, inizia una nuova era, l’era dei giovani, dei volti nuovi che non hanno nulla a che fare con la politica. Ha prevalso invece la voce dei commercianti che voglio rappresentare, che rappresento e che mi hanno votato senza deleghe e senza giri di favore”.

“La candidatura di Franco Frugis – osserva Benedetti – aveva creato una situazione anomala, dove è scesa in campo la politica e questo, francamente, non me lo sarei mai aspettato. Inizio a lavorare già da adesso, formando un bel gruppo di ragazzi e giovani come me che vogliono lavorare e far crescere Polignano”.

In questo gruppo dovrebbe esserci, come da tradizione dell’associazione, lo sfidante Frugis in veste di vicepresidente. Spetterà solo a Benedetti la decisione.

FRANCO FRUGIS: 'PER TRE VOTI...' - “Il risultato non è brutto – minimizza il colpo Franco Frugis – per  tre voti non è una sconfitta. Anzi, sono contento del risultato. Il presidente adesso è lui, anche se per tre voti… ci dobbiamo comunque rispettare. E’ importante sottolineare quanto la partecipazione sia stata eccezionale. L’associazione c’è, adesso bisogna darle criteri e farla funzionare un po’ meglio. Gli esercenti hanno avuto fiducia in noi, per questo sono venuti a votare, poi voto in più, voto in meno… ”.

 

VEDI ANCHE RISULTATI SINGOLI CAPIGRUPPO, ANALISI DEL VOTO, COMMENTI, INDISCREZIONI