Sabato 19 Gennaio 2019
   
Text Size

PROTESTE IN VIA SPADOLINI, CON INCURSIONE E MANIFESTI.

manifesto-via-spadolini-giardino

Sgomento e rabbia. Stamani, il quartiere di via Spadolini a Polignano si è risvegliato così, in un clima funebre.

Vi mostriamo le immagini esclusive, scattate questa notte nella piazzetta del quartiere.

Due manifesti agghiaccianti, entrambi listati a lutto, sono stati appesi presumibilmente nella notte, da ignoti, in segno di protesta, a ricordo della “deforestazione” di via Spadolini. Stamattina, la gente ha osservato sbigottita, i manifesti. Nel manifesto provocatorio vi sono le immagini degli alberi sradicati per farne legname; come figure funeree sono segnati da inquietanti crocifissi, che riportano il tratto di chi probabilmente vive il psicodramma. via-spadolini-2

Nel raid notturno, i dimostranti hanno quindi legato con un laccio, in cima all’albero, il necrologio più grande. Il manifesto più piccolo invece, è stato inchiodato al paletto dove in precedenza era apposto un avviso speciale per i residenti con la scritta a caratteri cubitali neri “glifosate”, l’erbicida utilizzato qualche tempo fa per bonificare tutti i giardinetti e aree verdi di Polignano, compresi quelli della casa municipale.

I manifesti sono stati apposti in segno di protesta. Ricordano che è trascorso esattamente un anno da quando, il 14 gennaio 2010, le ruspe della Neapolis irruppero a sorpresa, in via Spadolini - dopo varie pressioni di alcuni residenti del quartiere e su ordine dell’amministrazione comunale - e sradicarono sei alberi sani, alti quanto un palazzo da tre piani, scatenando le ire delle signore. Un provvedimento che cadde dal cielo, senza preavviso.

“Da quel giorno non trovo più la pace – ci ha confidato stamattina una signora di mezz’età, residente del quartiere – Ci sentiamo come violentati. Quegli alberi erano nostri, pagati con i nostri soldi. Li abbiamo visti crescere negli anni. Qui non si sente più il canto degli uccelli, è tutto grigio, non respiriamo il profumo del verde. Oltre al danno, la beffa – prosegue con rabbia - perché dopo un anno, nessuno ha mantenuto le promesse. Siamo stati presi in giro, ci ritroviamo con soli quattro ridicoli alberelli. Su questo cimitero – così noi del quartiere vogliamo chiamarlo perché tale è – c’hanno pure spruzzato un potente erbicida, il glifosate. In Italia, l’uso del glifosate è indicato nelle zone extraurbane e periferiche, non qui, in pieno centro”.

via-spadolini-polignano-1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

manifesto-via-spadolini-giardino

 

VEDI ANCHE LA 'LETTERA AL GLIFOSATE'

I MANIFESTI UN ANNO FA IN VIA SPADOLINI

 

Commenti  

 
#12 CARLOS 2011-01-20 12:29
Tutti i residenti hanno la mia solidarietà(X quel che può swervire)Ancora una volta l'amministrazione BOVINO ha dimostrato scarsa capacità di programmazione.Quando si distrugge una cosa, in questo caso un giardino si presuppone che si ricostruisca quel giardino ancora + bello di come lo era.Tutto questo non è successo perchè siamo governati da incapaci o ancora peggio da gente che dei bisogni della comunità se ne frega,questa maggioranza è inadeguata a guidare il NOSTRO PAESE.Per migliorare le cose cari amici residenti quando si presenteranno per chiedervi il voto dovreste prenderli a calci nel sedere,dovete dirglielo in faccia senza mezzi termini altrimenti questi cattivi amministratori cotinueranno a prendevi per i fondelli.Abbiamo nelle mani un arma letale nei confronti dei politici il VOTO PUNIAMOLI NON VOTANDOLI FORSE CAPIRANNO.
 
 
#11 rudolph 2011-01-19 18:04
Celebro anch'io questo triste anniversario! Sono solidale con i residenti in quella piazza che hanno subito una radicale trasformazione in peggio, senza sapere perchè. Ancora oggi resta insiegabile la motivazione del gesto: a cosa o a chi è servito tagliare quegli alberi? Perchè un assessore autorizza il taglio di alberi rigogliosi per sostituirli con alberi rinsecchiti riducendone il numero, senza dare una spiegazione convincente. La politica non ci autorizza a fare gesti senza senso!!!
 
 
#10 residente 2011-01-17 13:22
.. anzi dià, ti invito. fatti un giro da quelle parti e affacciati ai citofoni: i cognomi di certo ti diranno ben poco, nessun ammanicamento politico!
 
 
#9 residente 2011-01-17 13:21
caro e diabolico diabolik, ebbene sì adesso conosci anche questo scorcio del tuo paese. La terra è tua, amala e difendila.. canta un noto gruppo salentino ;-) (ebbasta con ste visioni da hortus conclusus)
 
 
#8 geek 2011-01-17 08:48
Ma di questo appalto cosa si sa?? :
LAVORI PER IL COMPLETAMENTO DELLA RETE DI
FOGNATURA NERA A SERVIZIO DELLE FRAZIONI DI
SAN VITO E SAN GIOVANNI CON COLLETTAMENTO DEI
LIQUAMI NEL COLLETTORE ESISTENTE DI
COLLEGAMENTO ALL’IMPIANTO DI DEPURAZIONE
COMUNALE
 
 
#7 residente 2011-01-16 21:53
caro gaetano, ribellarsi e indignarsi è stato già fatto, ma dopo un anno e soprattutto a danno compiuto non ha portato a granchè! L'assessore ***
 
 
#6 legambiente dove sei 2011-01-16 16:23
per me non cambia niente
 
 
#5 diabolik 2011-01-16 11:14
e pensare che in paese ci sono piazze circa trenta volte più grandi es. parco giochi e nessuno ne parla... strumentalizzazione politica????
 
 
#4 diabolik 2011-01-16 11:07
e pensare che fino a circa un anno fa circa 16000 polignanesi non sapesse neanche che esistesse quella piazza!!!!!
adesso ci cadono pure le persone per i mattoni divelti!!!!! mah!!!!!!
 
 
#3 legambiente dove sei 2011-01-15 16:54
Pensavo, ma l'associazionismo dovè in tutto questo? legambiente che fa?? ah sì certo, accondisce le volontà Alte e poi va a piantare l'alberello per farsi fare la foto.. vergogna! La cosa poteva essere risolta diversamente e in modo più costruttivo, non buttando fumo negli occhi ai residenti e tacitando le bocche. A natale per esempio si poteva fare un gesto simbolico, ricordarsi di questa piazzetta con qualche ornamento per renderla mano spettrale, citando "notavo che.."
 
 
#2 gaetano 2011-01-15 15:56
Probabilmente qualcuno che vive nel quartiere, infastidito dalle presenza di quelle bellissime piante, ha fatto in modo che il Comune compiacente, ignorando qualsiasi senso civico ed ecologico, abbia tagliato gli alberi!!! Oltre che un danno ecologico, si tratta di un nefando esempio di asservimento della politica a fini esclusivamente personali!!!! RIBELLATEVI ED INDIGNATEVI!!!!!
 
 
#1 notavo che.. 2011-01-14 21:26
quella piazza è spettrale, oggi più che mai! Piazza di serie D!! I residenti (alcuni) hanno scovato una mossa grafica molto efficace, gli amministratori comunali dormono un requiem eterno quando dicono loro, praticamente assenti nonostante grosse mancanze tra cui con alcuni mattoni divelti; proprio oggi rischiavo di schiantarmi a terra passando di lì.. pazienza, sarei atterrata su un mare di glifosate, avrei risparmiato la tinta del parruchhiere :-x
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI