Giovedì 05 Dicembre 2019
   
Text Size

MANCA L'ALBERO IN PIAZZA: SI FANNO GIUSTIZIA DA SOLI

albero-piazza-natale-polignano

INCHIODANO UN ALBERELLO IN PIAZZA COME FORMA DI PROVOCAZIONE E PROTESTA CONTRO IL CATTIVO GUSTO DELL'ARREDO URBANO

La sorpresa di Natale era annunciata: “L’albero lo regaliamo noi” – promise qualche giorno fa l’amministratore del gruppo nato su facebook per protestare contro “la luminaria più brutta al mondo” installata e poi, furtivamente fatta sparire in piazza Aldo Moro, a Polignano.

La storia tutta polignanese della ‘Luminaria più brutta al mondo’ – una storia da villaggio globale che potrebbe starci perfino sulla cronache mondiali e marziane – si conclude con un lieto fine e una sana provocazione. I ragazzi del gruppo hanno regalato un alberello alla città per dare una sonora lezione agli 'esperti' dell'arredo urbano.albero-natale-polignano-4

“E’ costato solamente 2 euro. E’ stato offerto dal popolo polignanese!”. Così, in esclusiva ai nostri taccuini, il misterioso amministratore del gruppo facebook “La Luminaria più brutta al mondo”. I promotori del gruppo di protesta hanno reso giustizia al decoro urbano violentato da quella assurda griglia di luci penzolanti, a cascata orizzontale, più kitsch della storia di Polignano.

Alla mezzanotte in punto i ragazzi hanno fatto incursione, armati di chiodi e martello, fissando al centro di piazza Aldo Moro un piccolo alberello sintetico alto appena un metro (vedi foto).

Una vera cattedrale nel deserto. Forse, grazie alle piccole dimensioni, l’albero di Natale si è rivelato un successo inaspettato, oltre che una provocazione contro la scarsa attenzione al decoro urbano in generale, quindi non solo contro lo scempio delle luminarie.

Durante la passeggiata mattutina di Natale, l’alberello ha intrattenuto grandi e piccini. Grazie alle piccole dimensioni, dal centro della piazza sortiva un effetto quasi irreale e vertiginoso, come vorrebbero mostrare i nostri scatti. Ha raccolto attorno a sé orde di curiosi, finché i vigili urbani, pare, l’abbiano rimosso.

albero-natale-polignano-5Quando nella notte abbiamo scattato le foto, una turista si è avvicinata ai nostri obiettivi domandandosi se si trattasse di un’opera d’arte contemporanea. Proporremo il book fotografico al Museo Pascali!

“I mattoni erano duri. Non è stato affatto semplice battere i chiodi per fissare l’albero” – ha ammesso uno dei ‘gangster di piazza Moro’.

“Babbo Natale esiste – scrive stamani l’amministratore del gruppo – ha esaudito il nostro desiderio. Abbiamo avuto l’albero, grazie ancora Babbo Natale!”.

albero-natale-polignano-2

VEDI ANCHE I COMMENTI SULLA 'LUMINARIA PIU' BRUTTA AL MONDO'

Commenti  

 
#22 UP 2011-01-04 12:12
in vino veritas
ma deve essere di quello buono
altrimenti fa danni
 
 
#21 VERITAS 2011-01-04 10:43
Nico il ribelle la demagogia, il populismo e la retorica che predichi fanno presa solo su adolescenti appunto vuoti di cervello che guarda caso fomentano bravate di quel genere. Se a Polignano ci sono più forestieri che lavorano vuol dire che hanno meritato di più e la storiella della raccomandazione oramai non funziona più. E' solo per gente debole che non sa come giustificare la propria impreparazione e/o incapacità. Ma poi, ammesso che siano raccomandati, dov'è il male? Infatti la raccomandazione è vecchia quanto l'uomo ed averla e/o trovarla è anche sintomo di capacità e/o fortuna e quindi anche ciò esprime una qualità che altri non hanno. E la verità te la dico io: i tempi duri ci sono sempre stati, solo che a differenza di ieri i ragazzi cercano il lavoro comodo a tutti i costi. Perchè non vanno in campagna a lavorare la terra, invece di girovagare per strada senza far nulla oppure quanti ragazzi vanno a scuola solo a riscaldare i banchi? Perchè se questi ragazzi si ritirassero la sera stanchi di sudore e fatica, vedi come non avrebbero più la forza fisica e mentale di compiere bravate tipo l'alberello. La stanchezza fa ragionare; il far nulla addormenta le coscienze e fa compiere atti delinquenziali come quello dell'altra sera.
 
 
#20 Nico il ribelle..... 2011-01-03 19:56
N.B. Non preoccupatevi per niente alla fin fine se ci sono danni ai mattoni penseranno i genitori a risarcire al comune e poi vedremo chi comnbina più guai in questa comunità. Avevamo solo un'area pubblica che apparteneva a noi tutti per riposarci ad ogni chiamata del Signore, oggi appartiene ad una ditta forestiera. Chi fa più danni alla società polignanese???????? ***
 
 
#19 Nico il ribelle..... 2011-01-03 19:50
Una piccola critica agli amici Michele e Veritas. Ogni soggetto dovrebbe pensare al proprio fortunato lavoro, ma, però noto che più di qualcuno pensa al soggetto meno raccomandato che per sfortuna non riesce a trovare lavoro e per reazione alla vita, ma non solo, esprime la propria indignazione installando un piccolo alberello al centro della piazza principale di polignano. Ora chiedo ai due commentatori immemori come vi permettete ad offendere giovani che sfogano la loro ira ovvero la loro contestazione con un gesto simile da non creare nè pericolo e nè panico? Per caso desiderate giovani che al posto di comportarsi in quella maniera usano gesti impiantati da Bi Laden!!! Non c'è Giudice al mondo che possa condannare il gesto simbolico di quei giovani sfortunati che per inerzia della p.a. non riescono a trovare un piccolo posticino. Proprio oggi ho notato che ci sono più giovani forestieri che lavorano a polignano che giovani polignanesi! La colpa di chi è!!! rispondetemi Voi *** miei cari Michele e Veritas, ***criticare giovani meno sfortunati di Voi................
 
 
#18 VERITAS 2011-01-03 14:05
La classica bravata di ragazzacci poveri di spirito e vuoti di cervello. Da mandare ai lavori forzati, appunto a lavorare.
 
 
#17 up 2011-01-03 10:01
sig Gugliemi , pare che la fatica bisogna non solo trovarla ma anche farla bene ,si evitano cosi' le figuracce che puntualmente fa la nostra cittadina per colpa di improvvisati ma lautamente compensati
amministratori pubblici.
 
 
#16 Vittoria Luisi 2011-01-02 21:21
Vi seguo e vi leggo da giorni e mi chiedo: ogni anno, e questo da un bel pò d'anni, al centro della piazza c'è sempre stato un albero, a volte anche addobbato. Notavo però che non si arrivava nemmeno al giorno di Natale, che veniva devastato dai soliti vandali di turno e ricordo che il giorno di Natale quasi non esisteva più. Però non si è mai lamentato nessuno......strano!!
Passiamo alle luminarie: io, sinceramente le ho trovate delicate ed eleganti ....poco colorate è vero ma niente male tuttavia. Vi ricordo che quest'anno a S. Vito ci si è lamentati delle luminarie della festa perchè troppo colorate...quindi???? O bisogna fare pace col cervello, oppure si prenda coscienza della volontà vostra di essere '' contari a tutto e tutti a prescindere'' per posizione presa. Mi chiedevo ancora: siete pronti ad uscire fuori dall'anonimato e metterci la faccia??? Tranquilli non rispondetemi, conosco già la risposta. Un saluto a tutti....
 
 
#15 Amministratore 2011-01-02 14:55
x michele guglielmi.. portami tu a lavorare..
la prox volta lo vengo a mettere sopra a casa tua!!!!
 
 
#14 MICHELE GUGLIELMI 2010-12-30 20:39
Prima le luminarie, adesso l'albero. ***. Ma pensate alle cose serie, o piuttosto, acchiatv na fateig!
 
 
#13 Nico il ribelle..... 2010-12-29 23:53
x Pino e per tutti gli amici contestatori, sono prontissimo a fare un passo in più e metterci la faccia e non soffrire per tutta la vita. Qui, se non decidiamo di organizzarci e chiedere il diritto civile di ogni cittadino domani saranno guai per tutti perchè i potenti diventeranno sempre più ***!!!! Sono pronto a rimetterci tutto a condizione che saremo in tanti a ribellarci per cambiare questo sistema ***!!!!
 
 
#12 SVITOL 2010-12-29 20:57
braviiiii, almeno qualcuno dimostra del coraggio, in mezzo a tanta ipocrisia.
 
 
#11 euphemio... 2010-12-29 14:51
ragazzi siete stati grandi!!!!! questa è la via maestra per il cambiamento, sovversione democratica e costruttiva per il bene del nostro paese... vi sono vicino idealmente...
 
 
#10 Cittadinanza Attiva 2010-12-29 11:17
Per Nico il rib. ed altri, si può fare. Ovviamente, tutti dovremmo fare un passo in più e metterci la faccia. Saremo tutti d'accordo?
 
 
#9 fast 2010-12-29 09:06
Che l'alberello sia uno spunto per evidenziare ciò che non và ben venga...spero non vi fermiate alle luminarie, tra l'altro non così brutte...diciamo che di brutto a Polignano c'è di peggio...

Mentre passaggiavo al mio ritorno dopo mesi a Polignano ciò che mi ha disturbato in piazza non è stata tanto la mancanza di un maestoso albero di Natale quanto di un gruppo di tre cani di grosse dimensioni, più un quarto che seguiva, evidentemente randagi, che passeggiavano in piazza assolutamente indisturbati...questo accadeva alle ore 19.30 circa del 26 dicembre in piazza...molti si voltavano stupefatti e anche un pò impauriti..
 
 
#8 Nico il ribelle..... 2010-12-28 21:07
Desidero solo conoscere "l'Amministr del gruppo" per organizzarci come comitato cittadino. Complimenti, vi giunga tutto il mio plauso per il vostro coraggio e la provocazione data a chi lo merita..........
 
 
#7 Nico il ribelle..... 2010-12-28 17:49
Pino, per come sei te perchè non costituiamo un comitato cittadino per ribellarci e chiedere di dimettersi? sarebbe una buona idea. Vedo che ci sono tanti giovani che si vogliono organizzare in comitato cittadino, proviamo.....
 
 
#6 TERMINETOR 2010-12-27 11:41
SI sono così vergognati che lo hanno fatto rimuovere.Bravi RAGAZZI AVETE TUTTA LA MIA AMMIRAZIONE X L'IDEA ORIGINALE é PROVOCATORIA.
 
 
#5 pezzodarte 2010-12-27 11:07
devo essere sincero. lo dico senza scherzo. vanno proposte almeno le foto al museo pascali... proprio perchè l'arte contemporanea provoca. come dice gio' "riconosco il paese provocatore che ha dato i natali a pascali"
 
 
#4 orazio 2010-12-26 22:10
Grazie di tutto.........è stata un idea fantastica..........che ridere :lol:
 
 
#3 Giò 2010-12-26 16:48
Bravi ragazzi: ora riconosco il paese creativo e provocatore, che ha dato i natali a Pino Pascali. COMPLIMENTI!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI