Mercoledì 13 Novembre 2019
   
Text Size

LUMINARIE NATALIZIE IN PIAZZA MORO. SPARITE!

luminarie

Ieri pomeriggio, la penzolante serie di led blu in piazza Aldo Moro, la cascata orizzontale più chiacchierata, è stata eliminata definitivamente. Sarà stato per via del vento? O semplicemente per via della cattiva reputazione della stessa? Sul forumo in tanti ringraziano Eolo per la sua forza della natura, devastatrice e catartica.

Le lamentele riguardo la serie di luci installate in piazza Aldo Moro che a detta di molti erano veramente orribili e senza una sfaccettatura di artistico, erano arrivate su Facebook, come abbiamo argomentato con tanto di commenti.

Il gruppo ha superato quota 400 concittadini polignanesi iscritti. I polignanesi erano indignati per questa platonica illuminazione installata nella piazza centrale. Molti hanno tirato un sospiro di sollievo nel momento in cui, la stessa, è stata eliminata del tutto.

Dopo che la piazza Aldo Moro è stata “sconsacrata” dall'orrendo addobbo, il comune di Polignano a Mare ha bandito un concorso di riqualificazione della stessa Piazza che è parte di un percorso più ampio e complesso di valorizzazione, riordino e riqualificazione urbanistico- architettonica del paese, già intrapreso dall’amministrazione attraverso la candidatura di un progetto di riqualificazione anche del “centro storico”.

Vi rimandiamo alla lettura del seguente concorso.

E come diceva Galileo:"Eppur si muove!".

RILEGGI TUTTI I COMMENTI SULLA LUMINARIA PIU' BRUTTA AL MONDO

Commenti  

 
#3 Diabòò 2010-12-30 15:08
E piazza Don Giuseppe Puglisi??? ..Nemmeno una lampadina Natalizia !!!! -.-'' l'anno scorso solo un albero ma quest'anno niente !! Sembra ke nn è Natale x noi
 
 
#2 svitol 2010-12-26 02:08
ahahahahahahahahahahaha
tanto paghiamo noiiiiii.
e c'e' chi non puo' mangiare.
 
 
#1 Gianfranco 2010-12-24 14:49
Fortuna il vento, che ripulisce certi obbrobri... ci vorrebbe un alluvione per spazzare via anche qualche politico...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI