Giovedì 23 Maggio 2019
   
Text Size

IL SINDACO BOVINO IN VISITA A MOSCA E MILANO

sindaco-bovino-letizia-moratti

SI CONCLUDE OGGI LA TAPPA A MOSCA


Prosegue il viaggio istituzionale del sindaco Angelo Bovino. Siamo riusciti a ricavare solo qualche scatto realizzato da cellulare. Delle sue visite a Milano e Mosca non abbiamo molte informazioni.

Dopo Milano, si conclude oggi la tappa a Mosca, accompagnato dall’assessore al Turismo Mimmo Ruggiero. Il sindaco è arrivato nella fredda Russia mercoledì sera per un workshop con rappresentanti della Puglia e per un futuro gemellaggio. A breve ne sapremo di più.

A Milano invece, il sindaco era accompagnato dal presidente del Consiglio Eugenio Scagliusi, dal consigliere Lino Pellegrini. La vicesindaco Beatrice De Donato, presente non in veste istituzionale, ha accompagnato Don Gaetano Luca e Cosimo Pedote presidente del Comitato Festa Patronale di San Vito.torta

Bovino ha incontrato Letizia Moratti, sindaco della città meneghina, (in foto con la moglie). Poi l'incontro con i polignanesi trapiantati a Milano e cena finale.

Il ritrovo è un evento che si rinnova dal 2004 e prevede un cenone con prodotti tipici dalla Puglia. Quest’anno, gli organizzatori dello scambio hanno introdotto la novità della celebrazione di una messa con l'esposizione del braccio contenente le reliquie del Santo patrono della nostra città.

 

 

scagliusi-milano-foto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Commenti  

 
#28 Nico il ribelle 2010-12-28 16:12
Egregio commentatore “rossoverde nel cuore” (post n° 26), rispondo al suo commento per evidenziare l’amarezza che ho provato nel leggere la sua critica ai miei due osservazioni e complimentandomi con lei di essere stato così bravo a tirarmi in discussione. Intanto, le faccio solo notare che non ha capito lo spirito umano di contrarietà a tali esplicite lamentele esposte da persone che da anni lavorano a tanti chilometri di distanza dalla loro terra natale. Non le consento scrivere, per nessun motivo al mondo, le insolenze personale attribuite alla mia persona (Nico il ribelle). Lei, se sapesse quello che io ho fatto, faccio e farò fino al giorno della mia esistenza nei confronti dei miei fratelli sono sicuro che si mangerebbe la sua stessa lingua; lei, se fosse consapevole di quello che io ho realizzato nella mia vita per il progresso educativo e culturale dei miei fratelli residenti in loco e non sono sicuro che lei si bestemmierebbe da solo e non scriverebbe più quello che ha evidenziato nel suo commento. Non fa parte della mia indole offendere mai nessuno e né in tal poco lo farò ora, ma le dico solo una cosa: se lei si farà conoscere anch’io sarò obbligato dichiarare la mia identità e le dirò solo che non ho niente da farmi perdonare da nessuno e ne tanto meno ho da perdonare. Le mie osservazioni in questo sito sono servite solo a trasmettere ai cari polignanesi residenti a milano la mia più affettuosa e cordiale solidarietà da vero concittadino “rossoverde”, ma quel rosso fuoco che lei nemmeno se lo immagina. In ogni modo, nonostante tutto, le invio ugualmente un fervido augurio di buone feste fatte e quelle da farsi. Seguo la politica locale da 60 anni e conosco bene l’andazzo dei nostri politici, per di più le affermo che non sono né di dx e né di sx. e più ho conosciuto “loro” più mi hanno fatto affezionare alle bestie…………..
 
 
#27 Sfascisti 2010-12-28 15:56
Milano, i milanesi di origine pugliese e polignanese hanno saputo dimostrare che, critiche a parte, se si vuole si può fare. Bella e commovente la funzione religiosa, emozionante e interessante l'incontro via web con gli emigrati a San Paolo, piacevole l'incontro tra i polignanesi (e non solo)con gli amministratori pubblici che a prescindere il colore rappresentano democraticamente eletti la nostra città d'origine.
C'è qualcuno che con critiche pretestuose ha provato a gettare discredito sul lavoro di chi ci ha messo il cuore e anche qualche soldo per far re-incontrare i propri compaesani almeno per gli auguri.Ho letto, in un post precedente, con piacere che a Milano c'è una Associazione regionale Pugliesi che funziona, li andrò a trovare almeno con questi non litigherò e forse potremo con disinteresse e amicizia fare qualcosa senza i soliti capaci solo di criticare.
Chi ci ha osservato senza conoscere le beghe,le rivalità e le piccole invidie da paese ha detto: "che cosa bella che avete fatto, voi si che siete uniti" .... se sapesse la verità!!!
"la fatica si chiama cocozza e a tanti non gli incozza"
 
 
#26 rossoverde nel cuore 2010-12-27 22:24
da sempre porto in me il rossoverde della mia terra... io ero presente alla video diffusione delle "Mamme di Sao Vito" del nostro bravo Gianni Torres, posso assicurarvi che io ed in molti abbiamo pianto dall'emozione nel momento in cui c'è stato il collegamento con i nostri fratelli emigranti in Brasile da oltre 90 anni.. e, quanto di bello loro hanno saputo costruire Onorando il nostro paese insieme al nostro San Vito (aggiungo che prima del collegamento non avevo mai avuto l'onore di conoscere questa realtà), e, poi ancora una volta mi è capitato di emozionarmi quando successivamente è stata Officiata la S. Messa dal nostro Don Gaetano con la presenza della Venerata Reliquia... con la raccolta di fondi per il restauro del cappellone... poi il giorno successivo c'è stato il pranzo culmine dell'amore cui nutriamo ciascuno anche dopo tanti anni di lontananza, qui ciascuno può raccontare il suo perchè e per come... con i vostri messaggi deleteri mi accorgo che Polignano vive ancora oggi gli stessi drammi di ieri ma anche peggio; la netta differenza infatti sta nel fatto che ieri i nostri fratelli emigravano continuando ad amare la propria terra ma non avevano i mezzi di oggi..., oggi invece vedo che i mezzi ci sono forniti dall'evoluzione tecnologica ma voi altri sia lì residenti e non... non sapete doverosamente amare e onorare nè la terra nè i fratelli... a me hanno insegnato che per costruire non si parte dalla distruzione... caro polignanesi di milan e nico il ribelle... se amate col cuore i vostri fratelli iniziate a costruire pi se qualcosa non aggrada al massimo si rimuove... dopo tanti anni fuori dalla propria terra sarebbe stato bello dimostrare che voi siete cresciuti... ahimè per voi serve altro... senza rancore vi dico, se riuscite fatevi scusare costruendo quakcosa per la vostra terra e i vostri fratelli... allora saprete amare e sarete anche voi amati... buon anno a tutti!
 
 
#25 tanti Auguri 2010-12-27 15:18
allarmi,aiuto,help. Scusate di cosa discutete così animatamente? di un pranzo? di una scampagnata? ma, problemi altri non ne avete? fossero queste le cose sbagliate ci metterei la firma. Qualcuno è infastidito dal fatto che si parli di Polignano oltre Polignano, amici, a Milano si è parlato di chi da 90anni in un'altro continente fà del bene. A Milano i polignanesi hanno potuto/voluto venerare il proprio Santo protettore. A Milano, ancora, un Sindaco ha incontrato i propri concittadini; ritengo sia stato un bel gesto di attenzione e di stima nei confronti di chi è orgoglioso di appartenere a una città unica quale la nostra.
 
 
#24 Polignano nel cuore 2010-12-27 11:01
Vivo a Milano da oltre 40 anni, sono a conoscenza che alcuni polignanesi una volta l'anno si incontrano (la festa era nata tra alcuni giovani polignanesi della guardia di finanza). Non mi risulta che ci siano speculazioni partitiche o politiche, le istituzioni vanno informate e invitate. A Milano poi, in maniera molto meno polemicosa c'è un nucleo di polignanesi che và allargadosi e che si riconosce in una associazione "storica" : l'Ass. Reg. Pugliesi che in via continuativa promuove eventi di qualità. Consiglio di dare un'occhiata al sito www.arpugliesi.com e di suggerire ai polignanesi che vogliono fare qualcosa questa valida realtà.
 
 
#23 Osservatore 2010-12-26 17:46
Non sono polignanese,ho partecipato ammirato e compiaciuto agli eventi culturali: proiezione del film documentario "Le mamme di San Vito" al dibattito che ne è seguito, alla diretta con la comunità di Sao Paolo e alla funzione religiosa. Questo al di la del fatto mangiereccio e delle foto di rito mi hanno fatto incontrare gente che è legata alla propria città e che non si è limitata alle sole foto di rito. Vedete cari amici, "dire e meglio che fare" "criticare è uno sport di chi non sà fare altro" le maniche per la buona riuscita di ciò che di buono c'è stato se le sono rimboccati in pochi. Vedete, finchè sarete litigiosi e raggionerete per fazioni sarete sempre dei perdenti. Ora, scusate, Polignano ne è uscita bene un pò meno i "fancazzisti di professione" sempre e solo capaci di distruggere.
 
 
#22 tanto x far chiarezz 2010-12-25 17:48
Gent.le redazione prima di costruire-pubblicare un articolo sarebbe opportuno informarsi... dico ciò perchè qui viene postata solo una foto di 4 partecipanti al pranzo annuale che si ripete da oramai circa 10 anni... adesso se taluno, protagonista, ha volutamente inviato a voi delle foto strumentalizzando politicamente il vero senso cioè il ritrovarsi per noi qui a milano bene restituiamo al mittente dette maliziose critiche... vi offro una notizia... il sindaco, il vicesindaco, l'usciere o il portantino non erano stati in alcun modo invitati al pranzo... la partecipazione era, è, è sarà sempre libera a chiunque vuole-volesse partecipare, senza colore o orientamento politico, ma per il solo voler ritrovarsi con il credo di essere polignanese... io sono qui a milano da oltre 20 anni, ho vissuto gli stessi problemi dei ragazzi che oggi ventenni vivono nella mia terra, non ho fatto compromessi con questo o quel sindaco polignanese e benchè meno milanese... ai circa 30 compaesani che dicono di non voler partecipare dico bene è una scelta ed io la rispetto, però aggiungo se non si vuole essere o passare da cafoni come spero voi non siate, bisogna non insultare tutti coloro i quali invece decidono di incontrarsi e condividere per un giorno l'anno questa tradizionale festa... poi se taluno come in questo caso ha utilizzato questo o quel giornale per propri fini personali tutto ciò non rappresenta lo spirito della festa e pertanto non è un problema della festa "emigranti in lombardia e ovunque..." il polignanese, quando è cafone, non lo cambi nemmeno dopo 100 anni di milano, torino, roma, firenze, o estero ovunque che sia... Buon Natale
 
 
#21 tonino lisco 2010-12-25 16:21
in merito al fatto che questi cosiddetti polignanesi a milano non siano mai a conoscenza delle iniziative che vengono svolte dai polignanesi in lombardia non è colpa nostra.La prossima volta possiamo indicare le iniziative su questo sito. se vi fate riconoscere sappiamo come contattarvi se no continuate a divertirvi qui sopra e andate.....................
 
 
#20 tonino lisco 2010-12-25 16:18
io in tutte le mie iniziative ho sempre messo la mia faccia, DI POLIGNANESE a milano. chi ha voglia di scherzare scherzasse pure, il resto sono cose che a me non interessano. ma non usate il mio nome.
 
 
#19 Tonina Lisca 2010-12-24 13:31
Senza entrare nel merito della discussione, in quanto polignanese a Milano che non partecipa a questi eventi innanzitutto per il fatto che non ne è a conoscenza, vorrei dire al signor Tonino Lisca che da che internet esiste i forum sono pieni di utenti che usano pseudonimi e che - come potrà vedere dalla mia firma - il fatto di usare un nome ed un cognome verosimili non vuol dire che si sta rivelando la propria reale identità...
 
 
#18 tonino lisco milano 2010-12-24 06:23
è la prima volta che entro in questo sito.
vogliate avere la compiacenza di firmarvi.
 
 
#17 up 2010-12-21 13:06
c'è chi per campare dignitosamente emigra e chi per campare non si abbassa a ...............
 
 
#16 TERMINETOR 2010-12-21 11:58
Vogliamo far finta di nirnte?Allora scambiamoci gli auguri di Natale e basta.Ma i problemi di questo paese restano tutti,in tempi di austerity tutti dovremmo risparmiare.Questa amministrazione invece predica bene ma razzola male,stampa manifesti X salutare senatori della loro parte politica mentre dovrebbe farsene carico la segreteria del partito,vanno in vacanza in Russia a spese dei contribuenti senza spiegarci chiaramente lo scopo della missione.Visto che tutto questo lo fanno con soldi pubblici,saremmo quanto meno contenti di sapere che i nostri soldi siano spesi X una giusta causa.Ci hanno detto che si va a fare promozione turistica,sono stati informati gli altri operatori turistici?SPERO L'ASS.RUGGERO vada X tutelare gli interessi di tutti.Voglio dire anche X essere chiari che dopo i provvedimenti da loro presi in questi anni io sono molto scettico circa la capacità di questi signori di tutelare gli interessi collettivi.Hanno indebitato il comune X altri 30 anni rinegoziando i mutui con un aggravio X le casse comunali di 2,5 milioni di euro. ci hanno aumentato la tarsu del 20x100.non voglio dilungarmi oltre,da questi atti vanno giudicati come amministratori,poi i tifosi bisogna andare a farli allo stadio.non è questione di destra o sinistra,ma di capacità di amministrare.Secondo me non sono in grado di tutelarci.AUGURI.
 
 
#15 polignanesi di milan 2010-12-20 21:52
nico lascia perdere lo hai detto è uno di loro.ricordati che se è il tonino a fianco***.lui ha i suoi interessi a polignano e come tale non puo' tirarsi indietro dal chiamare i politici di turno.noi ci teniamo stretto il suo averci apostrofato come polentoni (tanto in cuor nostro ci sentiamo polignanesi anche di sangue e non solo perchè scritto sulla carta d'identità), invece il suo è un problema di natura puramente etica.***
 
 
#14 Nico il ribelle 2010-12-20 18:51
x Tonino gli dico solo che dovresti vergognarti chiamare polentone un tuo concittadino che da 30 anni lavora a Milano. Il gruppo dei polignanesi a Milano ha fatto bene a non partecipare all'"AGAPE" di Milano. Il prossimo anno invitate al pranzo gente che non può fronteggiare la loro situazione ecnomica anzichè invitare i politici, bello onore date e vi hanno dato!!! Tonino mi meraviglio di te il tuo commento mi fa pensare che sei diventato come loro***
 
 
#13 Tonino 2010-12-20 16:07
***
Una manifestazione così bella come quest'anno non si può criticare.
Abbiamo avuto l'onore di una messa con le reliquie di San Vito. Uno splendido triangolo Polignano-Milano-San Paolo del Brasile ed un modo come un altro per scambiarsi gli auguri di Natale tutti insieme.
Sembra che lavori soltanto tu. Qua lavoriamo tutti e proprio per questo almeno una volta all'anno ci piace concederci un po di divertimento tra noi Polignanesi.
Nemmeno noi vogliamo favori dal Comune, ci mancherebbe. Ma ci piace avere tra di noi il primo cittadino del nostro paese che sia di destra o di sinistra. Noi ne siamo onorati.
Sai solo criticare Polignano e sai che ti dico?? Menomale che sei immigrato 30 anni fa. Non abbiamo bisogno di criticanti come te. Polentoneeee
 
 
#12 polignanesi di milan 2010-12-20 14:55
In risposta al comm.n.7, vorrei ricordargli che non abbiamo mai partecipato in questi 10 anni a prescindere dal colore politico di chi è venuto a milano a dare il suo appoggio "morale", a nessun ritrovo e siamo piu' di 30 polignanesi.Perchè da una pagliacciata simile ci asteniamo.Forse colui che ha scritto il comm.n.7 sarà cosi' pieno di soldi che le nuove generazioni di polignano possono stare tranquille in quanto lo garantirà lui il posto di lavoro.Oppure è un compiacente delle amministrazioni polignanesi che generazionalmente ballano da destra a sinistra a seconda dell'interesse che hanno da mettere in piedi a spese della gente di polignano.Mi spiace che ci sia ancora gente così piccola in giro da non capire che dietro un ritrovo di polignanesi a milano vi è sempre un interesse personale di chi organizza tutto cio.Come ultima cosa vorrei ricordare che il gruppo dei 30 polignanesi astenutosi da questa gogliardia annuale lavora a milano da anni e anni, non ha mai chiesto un favore alle amministrazioni che si sono susseguite a polignano, anzi aiuta i polignanesi in cerca di lavoro a milano a trovare un alloggio e un posto di lavoro nei limiti del possibile senza per questo festeggiare o farsi pubblicità.Polignano è un paese che non cambierà mai si merita la classe politica che lo ha governato e lo governerà in quanto la gente non è mai cambiata e non cambierà mai.I giovani continueranno ad andar via o a illudersi dietro promesse elettorali mai soddisfatte, con il risultato che il paese vivrà sempre galleggiando su un mare di bonaccia fiacca come nei giorni d'estate ossia fermo li senza vento e senza idee perchè le idee se ne sono volate via, forse a milano o a torino o a roma o a firenze.
 
 
#11 carlo de luca 2010-12-20 12:17
Non si trovano modeste risorse finanziarie per pubblicazioni di assoluto valore storico, ma i soldini per le “gite fuori porta” non mancano mai!
Quando si lamenta la scarsezza di risorse la cosa più opportuna e urgente, se si vuole essere amministratori sensibili alle sorti della comunità amministrata, è innanzitutto un ridimensionamento, una moralizzazione dei comportamenti dei rappresentanti pubblici (e magari anche dei loro appannaggi personali), e poi anche un'oculata scelta dei provvedimenti amministrativi tagliando da subito spese superflue e facendo economia laddove è possibile. E ce ne sono di angoletti da ripulire....!
 
 
#10 Totò 2010-12-20 09:53
E IO PAGO....!!!!!
 
 
#9 Nico il ribelle 2010-12-19 16:44
Non ci sono parole per commentare positivamente quanto esposto dal gruppo dei polignanesi di milano (com.n°6).Non mi resta che inviarvi la mia affettuosa e cordiale solidarietà e non solo, ma, anche la comprensione della vostra amara realtà.
Amici con il vostro commento avete dato ragione a tutti i giovani di polignano che si lamentano contro il potere dei più forti. A tutte queste feste e festicciole c'è odore di "mafia", ignorate la gente che vuole macchiare la vostra anima e depurare i loro peccati. Conservate l'onestà e la dignità che questa terra vi ha indottrinato.........
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI