Domenica 24 Marzo 2019
   
Text Size

CONCORSO MOBILITA': RINVIATA LA PROVA

palazzo_comunale

La prova colloquio del concorso per mobilità volontaria esterna indetto dal Comune di Polignano, per la copertura di un posto di Direttivo Amministrativo, è stata spostata a data da destinarsi.

La prova era prevista stamani, 15 dicembre alle ore 10. Il rinvio è una decisione presa a seguito dei ritardi nella formazione del nucleo di Commissione esaminatrice, la quale dovrà valutare i candidati che hanno chiesto il trasferimento a Polignano.

La notizia è apparsa in una nota ufficiale da Palazzo di Città ed è già nel mirino dell’opposizione che aveva nutrito forti dubbi, nei giorni scorsi, rispetto agli ultimi due concorsi comunali indetti.

“Speriamo che non ci sia un’altra Parentopoli, di un altro parente che devono sistemare” – aveva dichiarato sibillino Paolo Mazzone, segretario del Sel di Polignano, prima dell’uscita di un manifesto affisso sui tazebao di piazza Moro il 5 dicembre scorso, in concomitanza con la raccolta firme del Partito Democratico.

Rompe per primo il silenzio Angelo Focarelli, consigliere PD, rispetto alla decisione di rinviare la prova colloquio prevista stamattina. L’esponente del Partito Democratico, nel gruppo “Metti in lista papà… per favore!”, ironizza così: “Il gioco continua…”.

IL CONCORSO DI ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO - Intanto, potranno essere consegnate entro le ore 12 del 20 dicembre 2010 le domande di partecipazione al bando di selezione pubblica per l’assunzione, mediante Contratto di Formazione e Lavoro a tempo determinato al comune di Polignano, di un Istruttore Amministrativo (Categoria Economica) per sopperire agli ultimi pensionamenti: Romano Cuscito è l'ultimo in ordine cronologico.

Lo prima prova scritta si tiene il prossimo 28 dicembre 2010 alle ore 9 (Palestra della Scuola Media Pompeo Sarnelli), mentre l’orale nello stesso pomeriggio alle ore 16 (Sala consiliare di Polignano), appena sette ore dopo dalla consegna delle prove da compilare.

Focarelli torna a 'sparare' sulla presunta Parentopoli e allo scorrimento delle graduatorie deciso nell’ottobre scorso con una delibera di giunta per assumere altre unità:

“I pensionamenti erano già previsti. Questi due concorsi, quello della mobilità e quello dell’istruttore amministrativo, sono la dimostrazione che lo scorrimento della graduatoria CFL è stata una grande vigliaccata. Potevano benissimo mettere a concorso anche quei quattro posti, non credete?”

Commenti  

 
#1 Cittadinanza Attiva 2010-12-16 16:39
Cosa bolle in pentola? Qualcosa é andata storta ed hanno bisogno di più tempo? Spero si noti che stiamo facendo domande e non affermazioni qualunquistiche. E' molto strano, si indice un bando, con la scadenza dei termini di partecipazione senza aver nominato la commissione giudicatrice! Quindi si devono riaprire i termini di scadenza del concorso?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI