Mercoledì 16 Gennaio 2019
   
Text Size

LAVAGNE COMPRATE DAI GENITORI. SIETE D'ACCORDO?

lavagne-interattive-multimediali-lim-polignano

IN UN TORNEO DI BURRACO DEVOLUTI 1700 EURO

Lo sfogo di un papà: 'Dove stiamo arrivando? L'anno scorso le tende, quest'anno le lavagne...'

In una classe della scuola media Sarnelli-De Donato hanno già acquistato la prima lavagna interattiva multimediale (LIM). L’iniziativa prevede una maxi-colletta a carico dei genitori degli alunni per l’acquisto delle lavagne. L’idea è della vicesindaco, dirigente scolastico Beatrice De Donato.

Per la prima volta un genitore esprime pubblicamente il proprio dissenso, rompe il tabù e grida allo scandalo, scegliendo i nostri microfoni per far sentire la propria voce.

Le polemiche? Sono strumentalizzazioni – minimizza la De Donato. – Io ho solo lanciato l’idea, ma non ho costretto nessuno. Purtroppo in alcune classi le LIM già c’erano, in altre no. Furono stanziati dei finanziamenti pubblici, ma alcune classi rimasero senza LIM. Notai da subito che le classi dotate di lavagne interattive svettavano, mentre le altre no. Ho lanciato l’idea, si è attivato un percorso di condivisione, i genitori poi hanno deciso di comprarla.”

Gli sponsor privati in una scuola pubblica. “Perché no? - la De Donato non si scompone - ben vengano pure quelli, non ci trovo nulla di strano. Si tratterebbe di una giusta causa”.

La De Donato sfodera il suo cellulare e attiva il display: “Vedi, questo è l’sms che ho ricevuto il 27 ottobre da un papà felice perché è stata acquistata la prima LIM”.

RACCOLTA FONDI - Nel frattempo si è mossa la macchina della solidarietà, proprio come in una comune campagna di sensibilizzazione. Domenica scorsa si è tenuto un torneo di burraco organizzato da Fanni Massimeo, presidente dell’associazione Antiche Ville, in ricordo di Tonina Laselva. L’incasso di 1760 euro è stato interamente devoluto ai genitori delle prime classi per acquistare una lavagna LIM.

Anche se, ciascuna lavagna costa 2200 euro. Ce ne vogliono 7. I meno abbienti contribuiscono fino a un massimo di circa 100 euro, in busta chiusa, i più facoltosi coprono la differenza sostanziosa dei costi.

Il metodo quindi, rispolvera antichi retaggi; immaginate quando i benefattori facevano la differenza davanti alle mani tese dei più bisognosi. Un sistema che rischia comunque di marcare le differenze all'interno di un ristretto gruppo sociale, dove tutti quanti si ri-conoscono.

IL RACCONTO DEL PAPA' - “Sono contrario per una questione di principio. Non si mette in discussione la 100 euro. Tutto questo è scandaloso”. Così. il papà ai nostri microfoni rompe il silenzio e cerca di spronare gli altri genitori.

“In una prima riunione – racconta – la dirigente ha mostrato la lavagna. Prima ha fatto venire l’acquolina in bocca alle mamme, dicendo loro che i ragazzi seguono più attentamente grazie alla lavagna.”

E poi? “Non posso fare niente, ve lo dico subito” – avrebbe risposto a chi si illudeva pensando a un sostegno pubblico.

“Fate mostre, organizzate tornei di burraco, datevi da fare e trovate gli sponsor – prosegue il racconto – Ci sono state altre riunioni. Alla prima si partì dall’offerta libera. Già alla seconda riunione saltò fuori che bisognava mettere almeno 100 euro a testa. Alcune mamme si sono ribellate per la cifra un po’ alta, anche se ripeto, è una questione di principio, non di soldi."

Stando al racconto del papà, in un primo momento si sarebbero ribellati addirittura i genitori facoltosi. “Li hanno convinti dicendo loro che il contributo può essere scaricato, anche se non si è capito come.

Perché dobbiamo comprare noi la lavagna? Capisco il compasso, i libri, oggetti che rimangono comunque nel privato. Ma così è troppo. L’anno scorso i genitori hanno contribuito per le tende nelle aule. Ma insomma dove si vuole arrivare? L’anno prossimo ci chiederanno di dipingere i muri?”

Intanto, i genitori dei ragazzi si riuniranno giovedì prossimo. “Ci vado anch’io – promette il papà – questa volta vorrei dire la mia. Parecchi genitori non parlano e le mamme sono state messe con le spalle al muro.”

Gli enti pubblici – osserva in conclusione - hanno la forza di bandire un concorso. Forse con un bando si potrebbe perfino risparmiare. Sono stati spesi ben 12mila euro per fare quel carrozzone della Dreher di Radio Norba e non se ne possono spendere 15 per cose ben più serie?”

Commenti  

 
#46 mamma felice 2010-11-17 18:04
ma non la comprate !!!!!!!!!!!!! I tagli nella scuola ci sono a causa della destra che stravince ma....in giro nessuno ammette di aver votato a destra .....Mah !
ripeto n o n l a c o m p r a t e e basta
 
 
#45 cucù 2010-11-17 14:52
Mamma felice, lei mente sapendo di mentire,
non si può accettare un sacrificio come questo quando si spende e spande per attività che non hanno prodotto nulla per la città.Ma si rende conto che sono stati spesi 10.000 euro per la festa della birra? Chi ricopre certi incarichi dovrebbe avere un pò di coraggio e ribbellarsi a queste ingiustizie . Capito? Ingiustizie
 
 
#44 gattino 2010-11-17 14:24
Io sono un'alunna e ritengo che noi possiamo studiare sia con le L.I.M. che senza, perchè noi già ci andiamo parecchie volte alla settimana e direi che può "bastare".E poi uno che vuole stare attento non si fa attirare solo dalle L.I.M. Grazie e ciao a tutti!
 
 
#43 NICO il ribelle..... 2010-11-17 13:54
Gentilissima mamma felice, sono entusiasta della Sua felicità. E'anche vero che per i figli si fa tutto, si affronta anche la morte, ma, difronte a questi momenti difficili e di malgoverno che ci amministra non credo che c'è tanto da essere felici. Approvo il commento di terminetor (bravo e complimenti) e di quant'altri che la pensano nello stesso modo, ma nella vita bisogna far valere il principio e non la forma....Il comune ha 5 milioni di Euro di finanziamenti riqualificati in trentanni di tempo massimo per azzerare la partita e ci vuole tanto a non trovare quindicimila Euro per l'acquisto delle Lavagne? Meno contributi agli strozzini, ad alcune Società locali e la somma certamente si trova. La questione è una sola che di politica, volutamente, hanno infettato anche la Scuola!!! unica struttura pubblica rimasta libera e "pulita" fino a qualche tempo fa.....Tutti i genitori sono orgogliosi difronte alla felicità dei figli, ma c'è un limite da venerare, bisogna farsi rispettare da chi comanda e gestisce la cosa pubblica. Per certe spese ci sono anche i finanziamenti Europei, come hanno proceduto alcuni comuni limitrofi. I nostri "amici" e a chi ha voluto sporcare la dignità della scuola...andassero a lavorare in campagna e farsi i calli alla mano dx e sx.....
 
 
#42 zanzibar 2010-11-17 13:27
x mamma felice:
felice di aver contribuito ad una ingiustizia? ma le sembra possibile che l'acquisto delle LIM sia a carico dei genitori? Il principio è che non si può continuamente tagliare sull'istruzione.
La preside può e deve trovare un'altra soluzione.
 
 
#41 mamma felice 2010-11-17 13:11
x terminetor: non sono per niente benestante anzi sono nelle sue stesse condizioni....non per questo ho contribuito con la mia purtroppo minima parte ma ne sono fiera xke a mio figlio posso dire...io c' ero... purtroppo rinuncero' a qualcos'altro (rinuncio gia a tante cose) ma sono felice così !!!!!!!
 
 
#40 TOPO GIGIO 2010-11-17 10:54
X tutte le mamme felici................preparatevi perche' per i prossimi tre anni il governo ha tagliato 8 miliardi di euro !!!! Ripeto sono 8 miliardi di euro !!! Quindi chissa' quali sorprese ci riservera' ancora la scuola "pubblica".....forse ci chiameranno anche a contribuire a pagare la bolletta del gas x il riscaldamento, la manutenzione esterna ed interna dell'edificio scolastico......ecc. E molto probabilmente anche gli stipendi dei professori !!!!! A questo ci ha portato 20 anni di berlusconismo !!!!!!! Altro che governo del fare......del fare piazza pulita della scuola "pubblica"......e'quello che volevano per far andare avanti solo le scuole "private" !!!! ***
 
 
#39 terminetor 2010-11-17 10:12
Cara mamma felice sono contento della sua magnanimità,dal modo in cui parla sono sicuro che lei non abbia problemi ad arrivare alla fine del mese.Ha provato X un istante a mettersi nei panni di chi vive dignitosamente con soli 1000 euro al mese???Probabilmente a suo figlio lei non farà mancare le scarpe o il capo firmato che lei sicuramente potrà permettersi,ma cerchi X un momento di immaginare i sacrifici che deve fare un genitore che ha i famosi 1000 euro di budget X non mettere il propio figlio in condizione di inferiorità nei confronti dei coetanei.fosse X me anche alle medie farei indossare il grembiule cosichèverrebbe rispettato il principio di uguaglianza.Mi scusi lo sfogo cara signora,è propio vero quello che diceva mia nonna che "il sazio non crede il digiuno"la saggezza degli anziani come in questo caso difficilmente sbaglia.Come si permette di criticare gli altri??lei nelle sue poche righe ha ostentato tutto il suo benessere,ha voluto farci capire esibendo la sua(beata lei)disponibilità economica.Ecco Xchè la critico e mi creda nemmeno tanto aspramente,sono sicuro che quando leggerà la mia critica farà spallucce infastidita è tirerà avanti.Mi dispiace dirlo io la considero snob e superficiale,senza rancore e magari ci risentiamo.
 
 
#38 mamma felice 2010-11-17 09:22
sono una mamma che ha contribuito felicemente all'acquisto della lavagna e sono fiera di averlo fatto. Purtroppo non si rinuncia alla scarpa o al capo d'abbigliamento firmato, no questo no!!!
>E'Meglio rinunciare ad un contributo Volontario, che serva ad acculturare i ns. Figli, vero ? È così che la pensate ? Che altro dire ...sono tutte polemiche di gente puerile.........!!!!!!!!!!!!!!!!
 
 
#37 VOTA ANTONIO 2010-11-16 08:57
Perche' non organizziamo una manifestazione davanti al Comune per chiedere con piu' forza che lo stesso intervenga per stanziare questi benedetti 15.000 € per l'acquisto delle lavagne multimediali ovvero le "fantastiche e miracolose" L.I.M. ????
 
 
#36 Mimmo S. 2010-11-15 20:56
Ma la Sig.ra Beatrice non partecipa a questi incontri con i genitori ? O ci hanno abbandonato al nostro destino ???
 
 
#35 Angela D. 2010-11-15 20:54
Ci hanno detto che questi contributi x le lavagne ce li possiamo scaricare.......Ora voglio prorpio vederci chiaro ! Se non me li potro' scaricare, non mettero' un solo euro !!!
 
 
#34 Gioce 2010-11-15 19:49
Il turismo poteva essere la nostra arma vincente ed invece ci ritroviamo tutti a piangere qui in questo forum.
Senza fare ragionamenti complessi, solo con i soldi si suolo pubblico si potevano comprare molte altre cose e non solo le lavagne, senza calcolare gli altri introiti che sarebbero derivati se solo il paese volesse fare davvero qualcosa per produrre ricchezza.
Inoltre vi anticipo che a breve aumenteranno di molto le tasse che già paghiamo per via del fatto che lo stato non non darà più un euro ai paesi disatrati da un punto di vista economico come il nostro.
Bene...non ci resta che rimboccarci le maniche e lavorare, attendiamo ansiosi!
Mi chiedo come mai qui a Polignano nessuno si fa sentire???
dovremmo andare in massa al comune e scioperare ogni santo giorno ed invece niente di tutto questo.
Ah...dimenticavo...non possiamo neanche scioperare perchè la maggior parte dei Polignanesi non lavora
 
 
#33 x Nico prof 2010-11-15 18:19
Professore, non dovevi affatto riprendere il sig. Calabria sugli errori grammaticali e "non solo" che si manifestano sul commento espresso dallo stesso. E' dispiacevole per un grande personaggio "politico" e "culturale" come Lei usare tale affronto nei confronti di un genitore. E' vero che a volte il potere....dà alla testa, ma non approfittatene tanto di disporre di mezzi che non vi appartengono, perchè anche Lei Prof. ha tanto da imparare ancora...... e non solo....Mi faccia la cortesia, con lo stesso mezzo pubblico, di chiedere scusa al Sig. Calabria, Grazie.
 
 
#32 genitore 2010-11-15 17:30
andate tutti a fare ***.....
 
 
#31 I FINIANI DOC 2010-11-15 17:28
Qualcuno dovrebbe fare un passo indietro......***!!!!
 
 
#30 RAI + MEDIASET 2010-11-15 17:23
Vorrei avvisare tutti i mezzi di informazione che domani ci sara'una riunione della sez.1^B alle ore 18:30. Se qualcuno e' interessato a saperne di piu' puo venire alla Scuola media Sarnelli-De Donato.Grazie anticipatamente....!!!!!!!!!
 
 
#29 IL BERLUSCA 2010-11-15 16:58
Sto' pensando seriamente di iscrivere mia figlia ad una scuola privata. A conti fatti sono sicuro che risparmierei.......buoni pasto, acqua,carta igienica , carta scottex, assicurazioni varie su trasferte e chi piu' ne ha piu' ne metta..........!!!!!
 
 
#28 TRE CHIAVATT 2010-11-15 16:37
Visto che arriva il Natale quasi quasi scriviamo una letterina a Babbo Natale.....chissa' che non le troviamo sotto l'albero le L.I.M...................ah ah ah ah ah
 
 
#27 De Girardis Modesto 2010-11-15 15:04
Durante il mandato amministrativo che mi ha visto reggere le sorti dell'assessorato alla cultura, quando vi erano problemi che potevano risolversi con una diversa programmazione e con delle scelte anche dolorose mai e poi mai la scuola/l'istruzione veniva penalizzata.
Quindi,meno attività ludiche e più sostanza.Non lo ha ordinato il medico che si deve necessariamente rimanere assessore.Si firmano le delibere sui concorsi perchè lo ha chiesto il Sindaco,si chiedono i soldi ai genitori per comprare le L.I.M.ecc.ecc., cosa deve ancora avvenire per una decisione dignitosa.
Arriva il momento delle scelte.Sono con la " una mamma arrabbiata".
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI