Giovedì 21 Marzo 2019
   
Text Size

POLIGNANO A RISCHIO FRANE E ALLUVIONI

legambiente

C’è anche Polignano fra i 205 comuni pugliesi a rischio frane e alluvioni secondo quanto rilevato dall’Autorità di bacino della Puglia (Adb).

L’aggiornamento di una minaccia incombente è stato reso ufficiale nel corso della conferenza stampa di presentazione di «Operazione fiumi 2010», la campagna di Legambiente a difesa dei corsi d’acqua d’Italia, dallo stesso segretario generale dell’Adb di Puglia, il professor Antonio di Santo. L’iniziativa dell’associazione ambientalista punta come al solito ad elevare il livello di conoscenze e di sensibilità della popolazione alle questioni della salvaguardia del territorio. Frane e alluvioni sono infatti la conseguenza di cattive manutenzioni di fronti per loro natura franosi e di corsi d’acqua spesso impermeabilizzati o sbarrati da costruzioni realizzate dove non si sarebbe mai dovuto.

 

Nell’incontro con la stampa, l’assessore regionale alle Opere pubbliche e alla protezione civile, Fabiano Amati, ha invocato una sorta di «stato di indignazione permanente. Perché la protesta non basta; la protesta è in fondo passiva rispetto ai problemi, giacché si limita a enunciarli. L’indignazione invece è fatta di comportamenti nel segno della correttezza. Bisogna tornare a rivedere le priorità nei nostri territori».

Amati ha poi annunciato che a breve verrà firmato l’accordo di programma quadro con il ministero dell’Ambiente per poter accedere a una quota del miliardo di euro messo a disposizione proprio per le opere di manutenzione del territorio e di prevenzione del rischio frane e alluvioni.

 

Ecco l’elenco completo dei Comuni a rischio.

 

Accadia, Acquarica del Capo, Acquaviva, Adelfia, Alberobello, Alberona, Alessano, Alliste, Andrano, Andria, Anzano di Puglia, Apricena, Aradeo, Ascoli Satriano, Avetrana, Bari, Barletta, Biccari, Binetto, Bitetto, Bitonto, Bitritto, Bovino, Brindisi, Cagnano varano, Campi Salentina, Candela, Canosa di puglia, Caprarica di Lecce, Carapelle, Carovigno, Carpino, Casamassima, Casarano, Cassano delle Murge, Castellana grotte, Castellaneta, Castelluccio valmaggiore, Castrignano del Capo, Celle di San Vito, Cellino San Marco, Cerignola, Cisternino, Collepasso, Conversano, Copertino, Corato, Corsano, Crispiano, Deliceto, Diso, Erchie, Faeto, Faggiano, Foggia, Fragagnano, Francavilla Fontana, Galatina, Gallipoli, Ginosa, Giovinazzo, Giuggianello, Grottaglie, Grumo Appula, Guagnano, Ischitella, Isole Tremiti, Latiano, Lecce, Lequile, Lesina, Leverano, Lizzanello, Lizzano, Lucera, Maglie, Manduria, Manfredonia, Margherita di savoia, Martina Franca, Maruggio, Massafra, Mattinata, melendugno, Melissano, Melpignano, Mesagne, Minervino di Lecce, Minervino Murge, Modugno, Mola di Bari, Molfetta, Monopoli, Monte Sant’Angelo, Monteiasi, Monteleone di Puglia, Montemesola, Montesano salentino, Motta Montecorvino, Mottola, Muro leccese, Nardò, Nociglia, Noicattaro, Ordona, Oria, Orsara di Puglia, Orta Nova, Ortelle, Ostuni, Otranto, Palagianello, Palagiano, Palo del colle, Panni, Parabita, Patù, Peschici, Pietramontecorvino, Poggiardo, Polignano a Mare, Porto Cesareo, Presicce, Putignano, racale, Rignano Garganico, Riccaforzata, Rocchetta Sant’Antonio, Rodi Garganico, Roseto Valfortore, Ruffano, Rutigliano, Salice Salentino, Salve, Sammichele di Bari, San Donato di Lecce, San Fredinando di Puglia, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, San Marzano di San Giuseppe, San pancrazio Salentino, San Pietro in Lama, San Pietro Vernotico, San Severo, San Vito dei Normanni, Sanarica, Sannicandro di Bari, Sannicandro Garganico, Sannicola, Santa Cesarea terme, Sant’Agata di Puglia, Sava, Scorrano, Seclì, Specchia, Spinazzola, Squinzano, Statte, Supersano, Surbo, Taranto, Taurisano, Terlizzi, Toritto, Torre Santa Susanna, Torremaggiore, Trani, Trepuzzi, Tricase, Trinitapoli, Troia, Turi, Uggiano La Chiesa, Valenzano, Veglie, Vico del Gargano, Vieste, Villa Castelli, Volturino, Zapponeta.

Commenti  

 
#5 Gioice 2010-11-04 14:04
Sono daccordo
 
 
#4 ...Antonio1... 2010-11-02 20:18
Mr.Polignano, vedrai che un giorno avremo la sorpresa che ci troveremo tutti nella ***** come sta succedendo al Veneto e Liguria (morti, feriti, case crollate e danni pubblici). Basta una pioggia come quella del settembre 2006...Certamente non meritiamo tutto questo male. Mr. Polignano, la mafia c'è ovunque e con la nostra collaborazione la stiamo coltivando anche nel nostro territorio. Svegliatevi, prima che sia troppo tardi.
 
 
#3 Mr. Polignano 2010-11-02 16:23
Antonio, ma purtoppo continuano ancora a coprirle....
e pur di lotizzare, affondano maggiormente Polignano
...Ricordo quancuno che dice, "Polignano aaaa Mareeeeeee"
non e' possibile che meritiamo questo
 
 
#2 rudolph 2010-11-01 20:53
Questa nota andrebbe diffusa maggiormente, spero ci saranno iniziative in tal senso. In questo caso è molto meglio prevenire che curare.Come mai la polazione non è stata informata? Si potrebbe sfruttare il canale delle scuole per entrare in contatto con il maggior numero di famiglie possibili?
 
 
#1 mr. Polignano 2010-10-30 12:51
Il notro Assessore invece ....ha asserito che bisogna chiuderle tutte quelle lame che da parecchi anni non si sono dimostrate come tali non avendo più un loro corso d'acqua.
Infatti non e' mai possinbile che il PAI, possa bloccare dei piani di lotizzazione il sol perchè, hanno idividuato delle lame che potrebbe creare pericolo e danno alle costruzioni ed ai cittadini:sad::sad:
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI