Giovedì 24 Gennaio 2019
   
Text Size

PEDONE: 'LINCIAGGIO NEI MIE CONFRONTI'

grotta-rondinelle-foto-grafico

In esclusiva Ferdinando Pedone e il progetto 'Parco della Grotta'

'Le fesserie messe in giro dai soliti ristoratori...' LA PROPOSTA DEL DIBATTITO PUBBLICO

 

L’architetto Ferdinando Pedone in esclusiva, racconta per la prima volta alla cittadinanza polignanese la sua verità su Grotta Rondinelle.

“So come stanno procedendo le cose a partire dalla perizia che ho mandato ai vari enti competenti. Qui c’è un pericolo serio per la grotta, e la perizia parla chiaro. Qualcuno deve salvaguardarla, tutelarla e bonificarla prima che diventi una insenatura nella costa di Polignano.” Una perizia densa e allarmante, 25 pagine da leggere col fiato sospeso.

Pedone illustra quindi, il suo progetto “Parco della Grotta”, che è stato rigettato più volte dal comune e lo sarà ancora. “A quel punto farò ricorso!” - annuncia.

LA PERIZIA - “A proposito dell’ultima comunicazione inviata dalla Sovrintendenza - spiega l’architetto - Mi raccontavano di queste travisazioni del solito giornalista che, ancora una volta, interpretata a modo suo per riempire qualche pagina. La Sovrintendenza ha autorizzato qualsiasi tipo di lavoro da farsi per mettere in sicurezza la grotta, come risposta alla perizia che ho fatto fare e che mi costa 18mila euro”.grotta-rondinelle

“Non ho alcuna intenzione di fare un ristorante o di invadere interessi ai vari e soliti ristoratori”. Ferdinando Pedone racconta come sono cambiate le opinioni da quando si è consumato il famoso matrimonio di Montrone. Secondo l’architetto è stato il matrimonio la causa di tutte le strumentalizzazioni e del tam tam mediatico. E da quel momento che l’amministrazione avrebbe congelato i rapporti e le intenzioni rispetto agli investimenti che – precisa – “vorrei fare per la collettività e i cittadini polignanesi”.

Il matrimonio e l’acquisto del suolo che comprende la grotta, costato 120mila euro, hanno segnato uno spartiacque e rotto gli equilibri che si erano ristabiliti prima di allora.

L'INCONTRO CON BEATRICE E LA CASA ROSA - Si entra così nel merito del progetto “Parco della Grotta”, a proposito del quale Pedone annuncia di aver incontrato per la prima volta, due settimane fa, la vicesindaco Beatrice De Donato, una delle esponenti più ostili finora ai progetti dell’architetto.

“Quindici giorni fa la vicesindaco è venuta a trovarmi. Finalmente l’ho incontrata, vista negli occhi e le ho anche dato il cellulare. Verrà e vedrà questo luogo. La chiamerò presto per darle la chiave del cancello che va su, vicino a casa mia, la famosa casa rosa, dove lei è proprietaria di un terreno. Si renderà conto di come i concorrenti ristoratori secondo me, le hanno riempito la testa di fesserie...

Domandiamo quali ristoratori. “Persone che, come la vicesindaco, pensano che io faccio attività ricettiva, faccia feste abusivamente o voglia fare ristoranti. Il 24 settembre ho ospitato la festa di compleanno di Nuccio Altieri (vicepresidente della Provincia di Bari, ndr), sapevo che era invitata anche la De Donato, ma né lei né tutti gli amministratori sono venuti. Il sindaco non è venuto perché erano pronti a fotografarlo”.

Entriamo nei particolari del progetto. “L’obiettivo finale di questa bonifica è creare scalinate con una balaustra in legno, l’illuminazione per chi di notte possa attraversare quel luogo evitando così il rischio di cadere nella sinkhole che è quella dolina ben visibile e a rischio crolli”.

grotta-rondinelle-francoanelliteDARK SIDE OF THE CAVE, IL LATO OSCURO - I lavori progettuali di bonifica prevedono l’acceso ai visitatori per consentire la visione della grotta. C’è tutta un’area della grotta, una pancia, una specie di anticamera interna, opposta all’accesso al mare che, racconta Pedone con le carte della perizia in mano, è sconosciuta e inesplorata (vedi foto della piantina in basso, estratta dalla perizia).

“I polignanesi non la conoscono. Ci sono i pipistrelli che hanno ripopolato l’aula terminale della grotta e vengono soltanto a fine settembre fino a novembre. E’ una specie protetta e in quei mesi prevedo che si debba chiudere l’accesso ai visitatori.”

Pedone assicura che ci sono anche dei minerali ricercatissimi, come il francoanellite (vedi foto esclusiva a sinistra), dal nome del naturalista che scoprì le grotte di Castellana. Annuncia poi, di voler rendere pubblica questa perizia, per tenere informata la cittadinanza sui suoi progetti e sugli ‘scheletri’ della grotta: i pericoli di crollo, il massetto di rifiuti e risulta che premendo sulla strada laterale metterebbe a rischio questa parte inesplorata della grotta, il progetto del parco a “interesse della collettività e a tutela della costa”.

LA ROTTURA DEI RAPPORTI - “Alla comandante annunciai questo studio della grotta. Già da allora capì che c’era un muro davanti - prosegue Pedone - Lei è la difensora della cittadinanza polignanese - ‘la grotta è dei polignanesi!’.

Anche il sindaco si fa portavoce di questa battaglia che, invece, è linciaggio nei miei confronti. Io non ho alcuna intenzione di mettere una cancellata e fare quello che si dice in giro. Io voglio solo metterla in salvaguardia e renderla agibile e far si che tutti i polignanesi conoscano la grotta delle rondinelle.”grotta-rondinelle-prospetto

Pedone dichiara di essere disposto anche a soluzioni condivise e partecipate. Accoglie con favore la proposta di un dibattito pubblico sul tema ‘Parco della Grotta’ e tutela della costa.

A margine dell'intervista si rafforzano alcuni interrogativi.

Come mai a un certo punto, dopo il matrimonio e, in particolare, dopo l'acquisto della grotta, i rapporti istituzionali tra l'architetto, l'amministrazione e la dirigenza cambiano? Come si determinano le relazioni tra sfera pubblica e privata? Si è anche pensato, tra l'altro, che lo 'scandalo' matrimonio fosse solo un alibi.

 

NELLA SECONDA PARTE DELL’INTERVISTA – Pedone rivendica l’idea dell’anfiteatro ai piedi della statua di Modugno, che Vito Giuliani invece rilancia periodicamente con il progetto fatto da De Biase.

“Ho dato 20mila euro per la statua, per sistemare l’aiuola e il piedistallo. Quando l’ha saputo qualcuno, apriti cielo. L’idea di quella aiuola era nata per risolvere il problema traffico ed evitare che Modugno diventasse un vigile. Per l’auditorium vorrei spendere 300mila euro di mio, senza aspettare finanziamenti, e dare l’esempio ad altri imprenditori, a partire da Modesto Scagliusi che non ho mai incontrato e conosciuto. Io che voglio investire quindi, figuratevi se la grotta la voglio chiudere, mettere in tasca o farne un soggiorno”.

Commenti  

 
#38 bisogno da vietri 2011-04-24 10:44
pedone oltre a assere una delle persone piu intelligenti e ricche di senso estetico che abbia mai incontrato è una fortuna per il vostro territorio
 
 
#37 Alfred Lothar W. 2010-10-31 23:53
non mi risulta una parte inesplorata della grotta, il gruppo speleologico di castellana dovrebbe conoscerla bene.
mentre la francoanelite non è un minerale ricercatissimo,al massimo è raro e potrebbe avere un interesse scientifico,ma molto limitato.inoltre è impossibile da riconoscere ad occhio nudo, e forse quel che cera adesso non esiste più...
 
 
#36 Biba 2010-10-19 17:25
E' vero, gli imprenditori generosi non esistono.
 
 
#35 Varenne 2010-10-19 14:39
Liberate la Grotta Palazzese!
Non se ne può più di questi freni al turismo!
 
 
#34 terminetor 2010-10-18 13:48
Anche in questa vicenda come al solito ci sono guelfi e ghibellini.Tutto questo succede per colpa della cattiva politica o per l'inefficenza della attuale classe politica.Come ribadivo in altri miei commenti l' attuale amministrazione manca assolutamente di proggetualità e lungimiranza politica. Un paese come il nostro che come tutti dicono deve puntare sul turismo non può permettersi di lasciare in mano ai privati la gestione della costa. Il sig. Pedone è pieno di buoni propositi(a parole)chi ci garantisce che domani cambia idea?Forse non tutti sono a conoscenza che ci sono 16 milioni di euro banditi dalla regione per i S.A.C.(sistemi ambientali culturali)Io mi chiedo il nostro comune ha fatto uno straccio di domanda?penso che le nostre grotte abbiano bisogno di essere consolidate visti i crolli avvenuti ultimamente.Documentando bene la domanda si dovrebbe avere accesso ai finanziamenti.Vogliamo essere patrimonio dell'unesco?allora alle parole facciamo seguire i fatti.Altro che privatizzare le nostre grotte, imprenditori generosi non me ne ricordo molti.Meditate !
 
 
#33 Ristoratore 2010-10-18 02:43
Pedone sindaco subito!!!!!!!almeno spende qualcosa di suo per la bellezza del nostro paese...e non come l'amministrazione che spende soldi pubblici per opere incompiute....(destra o sinistra che sia senza distinzione) -non è una critica all'attuale amministrazione la mia, ma ammiro chi vuol far qualcosa di bello per il paese non chiedendo nulla.
Un ristoratore che non fa parte di quelli che dicono fesserie, anzi ribadisco ammiro Pedone!!!Se ha bisogno di una mano per i suoi progetti sarò lieto di poterla aiutare.
 
 
#32 cittadino skifato 2010-10-17 19:53
Visto e considerato che l'architetto Pedone dispone di fantasia e, soprattutto, mezzi, perchè non convoca un'assemblea pubblica e rende noto i suoi progetti pubblicamente così da riflettere collettivamente sulla totale sua buona fede e attaccamento al nostro territorio e quindi confutare in pieno l'osteggiamento del vice sindaco e di quanti altri sono contrari? O sotto sotto c'è dell'altro che non sappiamo?
 
 
#31 leo 2010-10-16 23:34
"Abitante" ha ragione. drammaticamente ragione. A giudicare da certi interventi, ciò che manca, ed è sconcertante constatarlo nel 2010, è la consapevolezza della propria identità storica ed il senso della polis. Questa è la prima barriera alla crescita civile della comunità polignanese.
Mi piacerebbe tanto poter capire il "ragionamento" di chi si preoccupa che l'imprenditore filantropo in questione, l'ennesimo verrebbe da dire, non venga "lingiato". Non ci riesco e non me ne frega nulla.
Per fortuna le questioni di questa natura sono sottratte all'arbitrio degli ignoranti.
 
 
#30 abitante 2010-10-16 20:12
se con il federalismo delegheranno ai comuni anche il demanio...sara' una vera spartizione e distruzione di tutti i paesi costieri, gli unici che ancora ci salvano dagli scempi è la sovraintendenza e capitanerie di porto varie
 
 
#29 senti chi parla 2010-10-16 20:02
si parla tanto degli abbusi e degli acquisti dell'arch. pedone. mi chiedo la sala ricevimenti realizzata a **** è stata realzzata come con DIA o con PdiC?????? il gazebo o volume esterno di *****????? i volumi realizzati a *****????? quindi prima di indagare sui forestieri indagate sulla gente che avente vicino casa.
 
 
#28 antonio.1 2010-10-16 19:57
ben vengano persone come l'architetto pedone a rivalutare un territorio schiavo di una amministrazione comunale di ristoratori che cercano solo ed esclusivamente di accapararsi il monopolio del paese a livello commerciale.
Se fossi il sindaco io nominerai assessore al turismo proprio l'architetto pedone, perchè vi ha dato e continua a darvi l'esempio di come far crescere un paese,
Architetto Pedone io sono nato a Polignano ma "purtroppo" vivo a Milano da 11 anni, fuggito da un paese schivo verso l'innovazione verso il cambiamento e pieno di alberi secolari (gli amministratori)che radicano le proprie radici ignoranti su di un territorio reso permeabile dal clientelismo di cui si caricano come delle pile assorbendo purtroppo l'intelligenza della povera gente che non trova la luce al proprio tunnel della diversità economica.
Combatta arrivi in fondo e porti avanti le sue idee, bastoni lungo il suo cammino ne ha trovato e ne troverà sempre ma non si arrenda, perchè la forza di uno come lei stà nel fatto che non si è mai arreso e mai si arrenderà e si ricordi che lo straniero in casa propria a polignano non viene mai accettato soprattutto se poi scompiglia le carte in tavola e smuove l'opinione pubblica.forza la seguiro' da lontano nella sua battaglia, io che la mia battaglia nella grande milano da straniero l'ho già vinta e alla grande perchè non alberga l'inettitudine ma la capacità dell'individuo!!!
 
 
#27 chi crede nel prossimo e contro il sistema illegale 2010-10-16 18:39
Ma noi polignanesi l'abbiamo mai vista da vicino la grotta delle rondinelle? non credo...e sapete perchè? quanti hanno la possibilità di accedere giù in grotta? i bambini, gli anziani e diversamente abili? e chi ha paura del buio? Non sarebbe affascinante far sapere a tutti che polignano ha un patrimonio naturale così bello? questo è il vero turismo da praticare altro che assumere direttori tecnici per valutare il nostro territorio durante l'estate polignanese... Se è vero tutto vero quanto denunciato dall'Architetto Pedone IO personalmente farei intervenire a Polignano il Procuratore Laudati. Non è possibile che un forestiero venga lingiato perchè ha delle idee chiare e professionali del nostro patrimonio naturale. Se è vero tutto vero che l'architetto vuole donare ai polignanesi un anfiteatro, a suo spese, perchè Angelo & C./ne non gli lasciano via libera? perchè viene impedito questo trasferimento di proprietà? ***forse perchè vogliono far gonfiare i portafogli solo ai loro amici degli amici? ****!!!
 
 
#26 la tua cucciolotta 2010-10-16 18:13
se la grotta delle rondinelle non può essere privata quindi ritenuta un bene del demanio mi sapete spiegare perchè la GROTTA PALAZZESE è attualmente ancora una proprietà privata? perchè la grotta sottostante all'ex proprietà Maringelli (via s benedetto), attualmente è di proprietà di un noto Personaggio politico nazionale? forse perchè il Direttore dei lavori è un personaggio politico della nostra realaà attuale?polignanesi svegliatevi...!!!!e giudicate!
 
 
#25 enzo 2010-10-16 18:12
Pedone può spiegare cosa è successo dopo la denuncia x i fuochi di SAN VITO ? guarda caso sei diventato un buon samaritano,hai contribuito alla festa .donando 10.000 euro , hai contribuito alla realizzazione della statua di DOMENICO MODUGNO donando 20.000,hai invitato il comitato a festeggiare nella tua villa.Adesso vuoi realizzare il parco della grotta x i polignanesi.MENTRE TU FESTEGGI SERATE E MATRIMONI BLOCCANDO STRADE SENZA AUTORIZZAZIONE,NON PERMETTENDO IL TRANSITO A PEDONI E VEICOLI...............
 
 
#24 Cittadinanza Attiva 2010-10-16 13:14
Sig. Pedone, viste le tante nefandezze -nel senso di scellerate scelte di sotto/sviluppo sin qui tentate sulla nostra indifesa costa-, non avendo pregiudizi e partendo dal principio Einaudiano di "conoscere per deliberare", caro a tutti i sinceri democratici e liberali, rilanciamo ed accettiamo la (sua?) proposta di un incontro pubblico. Nell'intento, data la latitanza delle locali istituzioni e/o partiti politici, di discutere e capire quale strada fare per ottenere il più ampio Parco Costiero pubblico da noi ventilato e proposto a tutela della intera costa! In quella occasione cercheremo di capire come un (rispettabile) privato può essere divenuto proprietario (?) di una grotta sul e nel mare, e vale per tutte le altre! Per noi può andar bene anche il suo luogo per il dibattito pubblico! Se vi è un gesto di ospitalità, da parte delle locali istituzioni, sarà gradito!
 
 
#23 fast 2010-10-16 13:11
Tanti dubbi...fiducia zero nei politici che dovrebbero salvaguardare noi e il nostro territorio, dialogo zero, proposte a senso unico (solo da parte dell'Arch.Pedone), sindaco latitante..qui si tratterebbe di fare un discorso che comprenda tutta la costa e non solo la grotta delle rondinelle...dubbi che privati e politici si mettano a braccetto e risolvano le cose tra loro. Come al solito...ahinoi!!
 
 
#22 sterminator 2010-10-16 12:13
ma perchè non si citano i veri responsabili , che non sono solo i politici che fan il loro gioco di aumentare le loro tasche gia' piene di soldi sporchi, ma coloro che avvallano qualsiasi richiesta di tali caste, i dirigenti tecnici utc, devono pagar prima loro in prima persona, e li che c'è sempre l'inghippo malvagio , ma riescono sempre a farla franca.
 
 
#21 rina 2010-10-16 03:00
finchè l'estate polignanese sarà rappresentata dalla sagra della patata..la vedo dura! Auguri di vero cuore
 
 
#20 doping 2010-10-16 00:45
polignano libera
no al porto,demolire quello esistente
no la scala di grottone
s.giovanni libera,demolire i muretti di confine
grotta palazzese ai polignanesi
grotta delle rondinelle uguale costa libera
solo il parco marino,unesco sono le soluzioni e meno male che vuole
bene a polignano
 
 
#19 ing. aldo sportelli 2010-10-16 00:18
Nessuno fa niente per niente, ma polignano non farà mai niente contro quelli che non fanno niente per niente, anzi...Mi farò risentire.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI