Martedì 26 Marzo 2019
   
Text Size

IL MARCHIO 'ALBERGATORI DI POLIGNANO A MARE'

mimmo-ruggiero-pensieroso

I primi effetti della nostra videodenuncia

Mercoledì 20 presentazione del marchio 'Albergatori di Polignano a Mare'

Ruggiero ha preferito chiarire sulla video-denuncia davanti alle telecamere della tv accondiscendente

Mercoledì 20 ottobre, ore 17.30 si terrà - presso la sala dei convegni della Polizia Municipale in Polignano a Mare - conferenza stampa per la presentazione ufficiale del marchio e catalogo degli “Albergatori di Polignano a Mare” partecipanti alla manifestazione TTG (22/23/24 ottobre 2010) e TTI Workshop (22/23 ottobre 2010) a Rimini.”

Così, in una nota stampa di invito alla conferenza, inviata dall’Info Point dell’ufficio turistico di Polignano a Mare.

“Sia il TTG che il TTI - prosegue la nota - comprendono un bacino commerciale importante, costituito esclusivamente da agenti di viaggio e tour operator italiani e stranieri; l’adesione di un gruppo quasi totale di operatori è significativo per la voglia di destagionalizzare il sistema turistico locale.”

Dalla nota dunque, si può intuire il nome del marchio, il terzo finora voluto dall’assessore tecnico. Dovrebbe quindi chiamarsi “Albergatori di Polignano a Mare”. Su chi l’abbia realizzato non abbiamo ancora informazioni certe. A margine della famosa riunione alla quale, ricorderete, non abbiamo avuto accesso e che documentammo con tanto di video amatoriale, raccogliemmo alcune indiscrezioni.

I promotori dell’iniziativa (Assessorato al turismo e Seci Consulting) avrebbero ingaggiato a trattativa un’azienda che produce cataloghi, ancora una volta non di Polignano. Gli albergatori privati partecipanti hanno scelto il marchio su un ventaglio di tre bozze presentate dall’azienda a cui è stato direttamente affidato il progetto.

Più che una conferenza, quindi, di fatto è una presentazione promozionale di una operazione commerciale privata, fatta da privati, con l’anomalia che tutto questo viene gestito in luoghi comunali e con il beneplacito di un Assessorato.

Apprezziamo questa nuova strada intrapresa, anche se, ancora una volta, apprendiamo gli sviluppi a fatto compiuto, a progetto già direttamente affidato e con riunioni a porte chiuse.

Pensate un po’, per arrivare a ricevere l’invito - quello del 20 ottobre - una settimana prima, bisognava ricorrere a una denuncia così forte! Ci dispiace rilevare, tra l’altro, che a un fatto così grave sollevato e denunciato dalla nostra testata, l’assessore Ruggiero abbia preferito rispondere su un canale di informazione televisivo evidentemente più accondiscendente. Non si spiega altrimenti.

A DI GRAVINA: 'CON LUI CHIARIRO'' - “E’ stato un momento spiacevole” - ha ammesso l’assessore al turismo rispondendo davanti alle telecamere della tv in questione, senzamimmo-ruggiero-incazzato contradditorio. L’assessore tecnico non ha gradito il finale del nostro video con le confessioni shock del signor di Gravina (disse: “dell’assessore non me ne frega niente”), tanto che confida pubblicamente le seguenti e testuali parole:

“I giornalisti portano beneficio, amplificazione. E’ chiaro che la stampa bisogna tutelarla... la stampa è stata vista in quel momento come intrusa, ed uno dei responsabili dell’iniziativa (Di Gravina, ndr) ha avuto questa presa di posizione che io non condivido. In un privato, con lui (Di Gravina, ndr) chiarirò.

Alcuni link correlati:

VEDI IL VIDEO AMATORIALE E COMMENTI ACCESSO NEGATO A LUOGO PUBBLICO

VEDI ANCHE LA RISPOSTA E I COMMENTI

IL LOGO TAROCCO DELL'ASSESSORATO AL TURISMO

LA RIVOLTA DEI GRAFICI POLIGNANESI NEL FEBBRAIO 2010 E DOCUMENTO

ALTRI COMMENTI SULLA BIT DI MILANO

Commenti  

 
#8 penso e non applaudo 2015-04-05 16:44
# 6 caro pantaloni a zampa (Molto zass indossati da un uomo) ti sei preso una denuncia poiche`il vigliacco lo rappresenti degnamente insieme ai tuoi colleghi.
 
 
#7 residente 2010-10-18 11:10
x basta...certo potrebbe essere un'oasi felice se la volontà politica fosse tale!
Le abitazioni costano, a parità di prametri tecnici, 50/75 mila euro in più rispetto al circondario (conversano castellana ecc...)!
Gli affitti hanno un rincaro del 50% rispetto al circondario!
In estate, per chi abita in zona gelso ed aschitelli, il parcheggio non lo trovi nemmeno in divieto di sosta!
La scogliera, la pentima chiatta, sotto domenico modugno è, in estate, perennemente cosparsa di cartacce, bucce di pomodoro, bottigli di birra e quant'altro!
Il centro storico in balia della libera iniziativa con finestre in anticorodal che danno quel tocco di colore in più che non guasta!
Quella sul lavoro poi è il massimo...l'agricoltura è ai "piedi di cristo", l'industria non esiste, e continuamo a sentire la politica che ci suggerisce di diventare tutti imprenditori turistici!
 
 
#6 x roberto centrone 2010-10-15 14:20
6 un grande
 
 
#5 Roberto Centrone 2010-10-15 13:04
Non rispondo a chi non si firma, per me è solo un vigliacco. Roberto Centrone
 
 
#4 euphemio... 2010-10-15 00:54
eh no! questo proprio no! caro Roberto Centrone, in tanti da questo sito abbiamo scritto più e più righe nell'interesse non suo o del suo collega Teofilo in quanto uomini, ma quali giornalisti il tutto nell'inetresse esclusivo della libertà di informazione che non può esserre tacciata da chichessia... ora mi perdoni ma lei non può venire qui a fare la parte di colui che è risentito da quest'articolo questo si permette spetta solo a noi, ignari lettori di notizie di quel che si "vorrebbe stampa libera" che ha il dovere di informare il cittadino... questo è il vero giornalista libero ed incondizionato... non le pare più corretto che alla sua TVintervista, quanto meno, al fine di avere un democratico contradittorio su quanto accaduto a lei e suo collega di sventura sarebbe stato opportuno invitare anche Teofilo?... la sua TVintervista purtroppo così come è stata realizzata non ha contribuito a dare informazione ai cittadini piuttosto parlerei di "sgambetto" alla disinformazione...
 
 
#3 basta 2010-10-14 22:41
ma vi siete mai mossi da Polignano, oppure criticate tanto perchè non avete di meglio da fare, se di fa si critica, se non si fa si critica.
vorrei dire al residente, che vivi in un oasi felice, non c'è sporcizia come a Napoli, delinquenza come in molti paesi, c'è lavoro per tutti coloro che hanno voglia di lavorare e gente che amministra pronta a tendere l'orecchio alle esigenze di tutti...eppure da questo sito viene fuori una Polignano che è una specie di far west (spero si scriva così), affaristi, delinquento, tonnellate di sporcizia, invivibilità e tanto altro ancora.
offendete tutta quella gente che questi problemi li vive sul serio, riflettete prima di ingigantire tutto.
per roberto centrone inoltre, non c'è bisogno di chiede all'ordine dei giornalisti, la risposta la conosciamo tutti, il codice deontologico sconsiglia di criticare (a qualsiasi categoria si appartienga) il lavoro dei colleghi.
 
 
#2 residente 2010-10-14 14:48
mi sa tanto "di ladri di pisa!"...di giorno fanno la guerra e la sera spartiscono il bottino!
Intanto tutto si fa per coloro che lavorano nel turismo mentre il resto dei contribuenti polignanesi continua a pagarne le spese...
i costi della vita aumentano (effitti e acquisto case), la sporcizia aumenta (di pari passo con la TARSU), la qualità della vita diminuisce (spece nei mesi estivi)...
finchè la barca va lasciala andare...
 
 
#1 Roberto Centrone 2010-10-14 13:49
Prima siamo stati quasi santificati, ora saremmo Tv accondiscendente! Non so se scrive Nicola o questo fantomatico Fabrizio Lerede con cui non riesco mai a parlare. Ho fatto semplicemente il mio dovere. Ho fatto cronaca e poi chiesto spiegazioni. Voi avete chiesto l'intervista all'assessore sull'argomento, si o no? A differenza di qualcuno non ho rancori personali, solo desiderio di verità. Chissà cosa ne pensa l'ordine dei giornalisti di colleghi che criticano altri colleghi o altre testate. Sarebbe opportuno chiederlo. Saluti. Roberto Centrone
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI