Venerdì 22 Marzo 2019
   
Text Size

ACCESSO NEGATO ALLA RIUNIONE: VIDEO RISSA

comando-pm-polignano

Un privato nega l'accesso alla riunione pubblica. Affidato logo e catalogo per la fiera TTG di Rimini.


Ieri sera, davanti al Comando di Polizia Municipale a Polignano, si è consumata l’ennesima bagarre. Un acceso diverbio tra giornalisti e il responsabile della Seci Consulting, Vito Di Gravina, a cui è stata affidata la gestione dell'Infopoint. Di Gravina, un privato cittadino, ha impedito a noi giornalisti l’accesso a un luogo pubblico. Vi mostriamo anche un nostro video amatoriale girato nel cuore della discussione.

Per dovere di cronaca noi e il giornalista di Canale7 Roberto Centrone eravamo solo desiderosi di assistere all’incontro di presentazione della società - decisa per affidamento diretto - che si occuperà del marchio da presentare alla fiera TTG di Rimini. (L'articolo continua in basso al video)

La misura è colma: pensate, grazie al clima omertoso instaurato si consente a un privato cittadino di impedire l’accesso a una riunione che privata non è. Intanto perché queste riunioni si tengono in luogo pubblico. E poi perché, come abbiamo già ribadito più volte, l’iniziativa è patrocinata dal comune. Cosa si vuole nascondere impedendo l'accesso a cittadini e giornalisti?

L'ANTEFATTO - Nel pomeriggio di lunedì 27 settembre 2010 è stata inviata una mail (di cui siamo in possesso) dall’Info Point ai bad&breakfast e strutture ricettive. Leggiamone il contenuto:

“Mercoledì 29 c.m. alle ore 17.30 presso la sala convegni della Polizia Municipale di Polignano a Mare è convocata la riunione per la presentazione della società di marketing e la definizione del marchio, del catalogo quali elementi indispensabili per l'immagine di presentazione al TTG di Rimini. Essendo l'incontro molto importante, si prega di non mancare.”

Stranamente, al nostro arrivo, si è optato di spostare la riunione, che doveva essere in sala convegni della PM, nella chiesetta di San Giuseppe, di fronte all’ingresso del Museo Pascali. Forse il primo contestatissimo incontro di presentazione dell’iniziativa ha fatto scuola. In quell’occasione fu invitato solo il bollettino ufficiale dell’amministrazione comunale. Il nostro articolo, invece, scatenò le ire dell’assessore & Company (vedi link a fine articolo). Peccato che la chiesetta di San Giuseppe è anch'esso un luogo pubblico.

Dunque, il clima di omertà instaurato dall’assessorato al turismo è dettato dalla convinzione che la gente non debba sapere. Vale la pena ricordare ancora una volta la celeberrima miniguida presentata alla Bit.

LA RIUNIONE E LE INDISCREZIONI - A margine della riunione di ieri abbiamo raccolto alcune indiscrezioni. I promotori dell’iniziativa (Assessorato al turismo e Seci Consulting) avrebbero ingaggiato un’azienda di marketing che tra le altre cose si è occupata della Divella. Si tratterebbe dell’ennesimo affidamento diretto a una società che realizzerà il catalogo per il TTG di Rimini. Ieri sera, alle strutture ricettive aderenti all’iniziativa, sono state messe al vaglio tre bozze di logo e slogan.

Una riunione tecnica - ribadiva continuamente Di Gravina - “Voi non siete tecnici del settore, quindi cosa ci venite a fare?”.

Siamo all’assurdo. Il problema non è della Seci, ma di chi consente tutto questo: come può il signor Di Gravina negare l’accesso a luogo pubblico? Chi lo ha investito di questo ruolo e responsabilità? Senza contare il fatto che la sua attività gode di una posizione di favore rispetto alla concorrenza.

Oltretutto, ieri sera l’assessore Ruggiero è arrivato all’incontro solo sul tardi, quando i lavori ‘tecnici’, tenuti in luogo pubblico da un privato che decideva chi far entrare e chi tenere alla porta, erano ormai conclusi.

Immaginate ora se un’azienda privata occupasse un luogo pubblico come il Palazzo comunale per 'riunioni tecniche' e ne impedisse l’accesso a cittadini e giornalisti.

VEDI ANCHE LA PRIMA RIUNIONE PER IL TTG DI RIMINI

 

Commenti  

 
#55 Polignano turistica 2010-10-13 17:17
Nel mio post mancano 2 righe iniziali.
 
 
#54 Polignano turistica x Alberto Nistrio 2010-10-12 14:22
E' chiaro che in questo paese l'ignoranza dilaga, nonostante tutto non dovresti dare nessuna spiegazione a chi non ha capito ancora nulla di cosa voglia dire la parola "b&b".
Secondo me dovresti rispondere solo a persone che abbiano un minimo di cultura altrimenti diventa dura partire da zero.
X tutti gli altri: conosco bene o male Alberto e non solo lui e mi basta vederli ogni giorno per dire che si dedicano al lavoro a 360° e non si fermano un attimo, dovremmo prenderli come modello e non criticarli.
Ma forse è questo che alla gente da fastidio!
 
 
#53 Nathan Never 2010-10-10 20:03
"Così come non abbiamo approvato una caterva di insulti che arrivano ogni giorno e che se vorrai, ti farò leggere in privato. O forse preferisci che li 'ocuriamo'? Decidi tu."

Questo è falsissimo, lo sai vero Nicola? Perchè le accuse infamanti volte a persone da parte di una certa persona li pubblicate alla grande, mettendo gli asterischi alla parola Solone di un mio post, lasciando intendere chissà che epiteto abbia lanciato.

Se c'è una cosa in cui sguazzate su questo sito sono è nel non filtrare commenti diffamatori che vi fanno comodo.

PS: è da un pò che c'è l'avevo in testa: vi state candidando come titolisti del Giornale o di Libero? No perchè

Citazione:
rissa
n f rissa zuffa tafferuglio lite violenta con percosse, spec. tra più persone
cosa platealmente non vera. Credo che la misura colma per molti sia la realtà che voi pretendete sia vera e distorcete con i vostri titoloni ad effetto, degni ripeto del Giornale e di Libero.

pS: avevo fatto pervenire la mia richiesta, nella news in cui sono stato (sic!) minacciato di denuncia di ripristinare il mio commento senza ****, visto che non usavo parole grevi o offensive tipiche di ben altra persona, e non è stato fatto. Dato che so che avete il messaggio originale, sappi che da oggi inoltrerò la richiesta finchè non avrete messo tutto a posto.
 
 
#52 kappa 2010-10-10 18:10
De Luca, il motivo per cui sono stati esclusi quei giornalisti è solo uno. Sono due persone poco gradite. Ormai nelle conferenze stampa, nelle riunioni, durante gli incontri sono graditi solo giornalisti proni, che tacciano o che parlino solo in caso di elogio. Tutti gli altri fuori!
Per quanto riguarda sas ed srl, evidentemente non sono registrati come bed & breakfast, dal punto di vista fiscale, ma come altro, ad esempio come "albergo diffuso" quale è quello del sig. Nistrio.
 
 
#51 carlo de luca 2010-10-10 11:31
Dopo ben 49 commenti all'articolo con cui si stigmatizza la mancata partecipazione o meglio l'esclusione sic et simpliciter di due giornalisti da una riunione, devo confessare che non ho ancora ben capito la situazione. Se in quella riunione non si discuteva di piani segreti cittadini o delle modalità di attacco all'Iran, se insomma era una riunione legittima e del tutto ordinaria su cose che coinvolgono in qualche misura il nostro bello e amato paesello e la sua immagine, quand'anche consesso privato, perchè escludervi i giornalisti, o alcuni di essi? Bo? e poi bo? Purtroppo, la vocazione al litigio, anche sull'ortografia, continua a scorrere nel sangue dei polignanesi, come purtroppo sembrano confermare alcuni commenti sopra riportati.
 
 
#50 x tutti i 2010-10-10 07:07
Nal paese dei balocchi ormai c'è di tutto, dagli assessori "supertecnici" a doppia indennità (circa €1.200 al mese)agli operatori "turiodontistici"... come - sic ! - siamo caduti in basso.
 
 
#49 x Alberto Nistrio 2010-10-09 23:11
"Ho fatto si scrive con l'h davanti". X vigile, guarda che c'è pure un b&b che è una Srl. Mah!
 
 
#48 alberto nistrio 2010-10-09 18:47
Vai caro vigile indaga ma poi mi aspetto da te delle scuse.
 
 
#47 euphemio... 2010-10-09 15:03
caro Alberto, convintamente oltre il tuo post 08 october, continuo a sostenere che la voce di ciascuno deve essere libera ed incondizionata... sempre e comunqe nel rispetto anche di chi la pensa diversamente dall'altro... questo è la vera libertà... quindi riaffermo solidarietà ai giornalisti di turno che vengono censurati forse perchè scomodi al "potere"...
quei "signori" come tu dici, sono acclarato dalle immagini, stati allontanati da una riunione "ora si dice privata ma in realtà tenuta in luogo pubblico" (luogo di pertinenza di ciascuno senza distinzione...) vabbene, però se così fosse allora bisogna dare a tutti da domani la possibilità di tenere riunioni familiari, condominiali, delle attività commerciali, etc... in un ufficio pubblico e poi potremo ragionevolmente stabilire che ciascuno ha uguali diritti ed è libero di fare un uso personle di una cosa pubblica... nella realtà questo non è possibile e quindi torniamo al punto di partenza... è stato commesso nei confronti dei giornalisti un sopruso da un privato cittadino e dall'altro un abuso dei partecipanti alla riunione di un luogo destinato a cosa pubblica... è mio desiderio, con rispetto, che adesso tu abbia quest'ulteriore chiarezza elaborando quanto accaduto... nel non rispetto di tutti...
 
 
#46 Vigile 2010-10-09 13:58
Anche a me è stato oscurato un post sui rifiuti, forse perchè ritenuto dalla redazione provocatorio (o flame che dir si voglia!). Non sono d'accordo con la scelta, ma non la discuto, nè discuto l'operato del moderatore (che è tale perchè appunto modera i toni). Non è che se uno non è anonimo puó scrivere quello che vuole! Ma non cerchiamo di sviare il discorso da quello che è il fulcro della discussione: l'abuso di potere di un privato su due libero giornalisti. Cosa si sta costruendo l'assessore? A me pare che il dissenso sia diffuso e che la difesa venga da pochi (ed interessati in quanto in affari) amici. E uno di questi è proprio il sig. Nistrio, che chiama la sua attività b&b quando di b&b non ha proprio niente. Perciò se si andasse ad indagare lui è uno di quelli che sarebbe profondamente colpito. La sua infatti è una sas, nonostante si presenti come b&b.
 
 
#45 Nicol 2010-10-09 13:19
Ripeto. Il tuo commento indirizzato ad Augusto è un 'flame', pertanto non va approvato. Se leggessi il regolamento, scopriresti cos'è un flame. Di flame ce ne sono altri, di lettori vari, che non abbiamo approvato.

buona giornata,
nicola
 
 
#44 alberto nistrio 2010-10-09 13:11
ne o fatto uno indizizzato ad Augusto nell'articolo dei rifiuti ,e quando vuoi ci possiamo incontrare e distutere delle figure di ognuno e poi le scriviamo,
 
 
#43 Nicola 2010-10-09 12:52
Quale commento Alberto? Ma cosa stai dicendo? I tuoi sono leggibili eccome.

I flame, come quello tuo che non abbiamo approvato, non sono ammessi da regolamento. Leggiti il regolamento così scoprirai cos'è un flame e perchè non viene approvato.

Penso che tu abbia già fatto una pessima figura quando hai sospettato di noi la prima volta, ma vedo che sei recidivo.

Così come non abbiamo approvato una caterva di insulti che arrivano ogni giorno e che se vorrai, ti farò leggere in privato. O forse preferisci che li 'ocuriamo'? Decidi tu.

Siccome poi la pazienza ha un limite, abbi almeno la bontà di pazientare quando inserisci i commenti; ci devi dare il tempo di leggerli e approvarli. Non ci sei solo tu.

A presto,
nicola teofilo
 
 
#42 alberto nistrio 2010-10-09 11:16
come giudicate che i post vengono ocurati ?
 
 
#41 alberto nistrio 2010-10-08 11:43
Perche si vuole sempre trovare dell'occulto .A me pareva che l'articolo discuteva del fatto che a sti signori non si era dato accesso alla riunione ,e tutti pronti a dare solidarietà alla loro versione dei fatti ,io , alcuni miei colleghi e non ultimo l'attento Giò ,che à voluto almeno sentire l'altracampana ,abbiamo dato una luce diversa all'evento ma come si fà di solito si spara al mostro subito e poi quando altre verità vengono a galla,nessuno è pronto a fare marcia indietro e a dire FORSE abbiamo sbagliato.Per cio che concerne l'assessore se si vuole si fa un altro articolo e si dicute anche di questo .Resto in attesa.
 
 
#40 euphemio... 2010-10-08 02:52
per Alberto Nistrio, con ragionevole sincerità di primo acchitto anche a me è sembrato, fuori luogo, come da te postato parlare dell'assessore... leggendo però attentamente l'intero articolo, con onestà, pur non riscontrando riferimenti espliciti, vi si trovano però correlazioni con il turismo che certamente fanno capo all'assessore, se poi ancor di più si usa la stessa oculata attenzione nel leggere i vari post, ci si accorge che l'assessore diventa perno principe dei vari post... per quanto sin qui rappresentato/esposto, credo che non sia un male ma anzi è piuttosto un bene per ciascun cittadino, poter apprendere da chi forse sa, quali siano le competenze professionali/tecniche del prorpio rappresentante... sarebbe bello adesso che anche tu, sii sincero e ci raccontassi qualcosa in più... non rimanendo nel vago "confermate le nostre idee" perchè mi viene spontaneo chiederti ma allora quali affari occulti celate insieme??? spero non me ne vorrai se il mio intervento ti potrà sembrare avverso, credimi sono stato mosso semplicemennte da quel pizzico di "malizia" implicito nel tuo post... Ad maiora!
 
 
#39 alberto nistrio 2010-10-07 22:21
mi spiegate che centra parlare dell'assessore quando il tema in questione era la vantata ,a loro dire eslusione ,da una riunione, o ora che sono state date spiegazioni queste non interessano più,con questo atteggiamento confermate le nostre idee.
 
 
#38 dino60 2010-10-06 22:08
ma che esperienza ha Ruggiero nel campo del turismo,se nella sua vita si e' occupato di altro!!!!
 
 
#37 conosciamo meglio il/i tecnico/i... 2010-10-06 02:15
il sig. tecnico o presunto tale, viene chiamato dal nostro emerito sindaco altro tecnico oculato(ingegnere), con incarico di responsabilità pubblica e pagato per questo con i nostri soldi; per essere stato quindi investito ad un incarico cosi peculiare qual'è lo sviluppo del turismo per il bene del nostro territorio, ciascuno si sarà domandato: sarà sicuramente un professionista, con laurea in economia e master in management del turismo, avrà sicuramente ricoperto incarichi di rilievo c/o valtur, ventaglio, francorosso, csc, etc... allora convintamente abbiamo detto bene, se esso è il professionista atteso e ci illuminerà verso traguardi ben sperati vada pure con questa altra spesa... purtroppo però l'incanto presto svanì, il tecnico, non è laureato!!, ha avuto sì esperienza nel campo della ristorazione ma quale cameriere extra di ultimo rango, ha poi avviato un'agenzia franchsing immobiliare compravendita/affiti case, poi gestisce forse indirettamente B&B, che dire questo è il vero volto del tecnico che avrebbe dovuto dare imput e aumentare le sorti del nostro turismo..., di sicuro oggi meno di ieri abbiamo: nessun progetto costruttico se non quello/i cotruiti con la cricca..., ha cercato certamente di aumentare le sue di sorti... b&b, affitti per turisti, tuto ciò sedendo sempre anche sullo scranno di palazzo... a questo punto possiamo certamente stabilire che l'altro tecnico (sindaco) è stato lungimirante indirizzandosi su questo tecnico del turismo... con lui infatti almeno ha potuto condividere le stesse prerogative conflittuali e farsi un pò scudo..., riesce spesso infatti a distrarre l'attenzione da se stesso e le sue misfatte... poichè quanto pare il supertecnico del turismo sembra veramente forte in questa tecnica del non saper fare/assolvere l'incarico assegnatogli e remunerato... a proposito il decreto Brunetta obbliga la pubblicazione delle degli onorari degli amministratori pubblici... vediamo cosa costa alla collettività questo tecnico talentuoso...

 
 
#36 Gianni Serio 2010-10-06 01:47
Caro Operatore Turistico nel tuo intervento si legge solo quello che "non è", a tuo parere, la soluzione per il turismo di Polignano ma in quanto a proposte... ci dici di guardare solo fuori da Polignano! dove e cosa in particolare? Quindi è tutto sbagliato quanto fatto sinora?
Non ho mai sostenuto che turismo voglia dire solo B&B, anzi sottolineavo che gli albergatori (grandi strutture ricettive) insieme ai proprietari di b&b (piccole strutture) stavano insieme collaborando alla realizzazione del catalogo che proporrà il "brand Polignano" al prossimo TTG di Rimini e credo in seguito alla BIT di Milano. La bozza che abbiamo visto apre con gli alberghi e chiaramente segue con tutte le strutture medio-piccole (leggi B&B, casavacanze, affittacamere e simili).
Passando ad altro non vedo che male faccia allo sviluppo del turismo la presenza di taxi che fino a ieri dovevano venire da fuori paese e quindi non erano certo meno costosi di oggi... poi se siano troppi o pratichino prezzi troppo alti sarà il mercato a deciderlo!
Era meglio fino a ieri quando le gite in barca venivano gestite nel pieno abusivismo?? Io i corridoi di lancio a Cala Paura li ho invece visti bene!
A tal proposito Kappa mi risulta che l'ass. Ruggiero si sia molto dato da fare per la corretta gestione di entrambe le licenze! Si lavorava su tutto da mesi addietro anche se poi l'ufficio turistico si è aperto solo a Luglio.
Non sarà, a detta dei soliti, stato fatto molto ma qualcosa accidenti si è fatto! E se ci guardiamo indietro...pure tanto!
Cerchiamo di concentrarci più sui fatti che sul polverone che qui si sta inutilmente sollevando...
Attendo con vivo interesse le proposte dell Tour Operator, pardon Operatore Turistico
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI