Giovedì 23 Maggio 2019
   
Text Size

MUORE L'ASSESSORE DI NOCI: IL RICORDO DI LIANA CARRIERI

pietro-argenta-noci

IL CENTAURO DI NOCI AMAVA TRASCORRERE LE VACANZE A POLIGNANO

Liana Carrieri: 'Centauro come me. Amava la vita.'


La tragica morte dell’assessore del Comune di Noci, Pietro Argenta, 45enne ha scosso l’intera comunità, il mondo istituzionale e politico.

Pietro Argenta era conosciuto anche a Polignano. D’estate frequentava i nostri luoghi, veniva in villeggiatura al mare. Al momento del tragico incidente avvenuto ieri in Sicilia, in moto, la sua famiglia si trovava in villeggiatura nella villa di San Vito, a Polignano.

“Era una persona piacevole, parlava con il sorriso stampato. Amava la vita.” Lo ricorda così, Liana Carrieri, titolare del chioschetto di giornali in via Sarnelli a Polignano. Liana è centaura come Pietro Argenta. Si sono conosciuti nell’estate del 2006, quando Liana rilevò l’attività di giornalaio.

“Avevo la moto parcheggiata all’esterno – ricorda Liana – entrò in edicola e chiese se quella moto fosse mia. Rimase colpito dalla mia moto e da allora è diventato un cliente abituale. Abbiamo scoperto quindi di condividere entrambi la stessa passione per le moto. Ha comprato riviste specialistiche sul mondo delle moto. In edicola ho conosciuto anche la moglie e i due figli. Persone piacevoli. Tutte le estati venivano in villeggiatura a Polignano.”

“La settimana scorsa è stata l’ultima volta che Pietro si è affacciato nella mia edicola. Purtroppo devo ammetterlo, la moto resta un mezzo pericoloso. Ho appreso la notizia della sua morte dai giornali. L’ho riconosciuto dalla foto, non volevo crederci. Voglio esprimere il mio ricordo più affettuoso, di una persona che amava la vita.”

Pietro Argenta, oltre che assessore era avvocato civilista a Noci. E’ morto ieri in un incidente stradale a Ucria, in provincia di Messina, a bordo della la sua motocicletta.

Argenta dalla primavera del 2008 entra, per conto dell'Udc, nella giunta comunale presieduta dal sindaco Piero Liuzzi. Si occupa di contenzioso e politiche sociali. Era partito da Noci lunedì scorso per una breve vacanza in Sicilia insieme all’amico di Noci, entrambi appassionati di moto ed esperti centauri, un mondo per chi non conosce la moto inesplorato e appassionante, a volte anche al limite della sicurezza a causa dell’instabilità del mezzo stesso. Tutti i centauri hanno riportano dei segni distintivi: indossano l'equipaggiamento per compiere lunghe trasferte in moto, a volte riconoscibile dall’estetica dell’abbigliamento e dalla grossa cilindrata del mezzo.

Pietro indossava regolarmente il casco e l’equipaggiamento. Ha urtato contro un muretto nel tentativo di evitare una Fiat Panda parcheggiata in curva. Soccorso dal compagno di viaggio, Giuseppe Intini, Argenta è stato trasportato in elicottero nell'ospedale di Patti.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI