Lunedì 25 Marzo 2019
   
Text Size

I TABACCAI SI RIFIUTANO DI VENDERE FRANCOBOLLI

cartolina-polignano-a-mare-antica

Tutti sappiamo che Polignano offre scorci unici, un vero e proprio paradiso per i turisti appassionati di fotografia, ma anche nell'epoca della fotografia digitale persiste la moda della cartolina postale.

Ogni giorno centinaia di turisti acquistano migliaia di cartoline raffiguranti il nostro bellissimo paese, ma non riescono a spedirle. Ho costatato di persona che i Tabaccai del centro cittadino si rifiutano sistematicamente di vendere i francobolli ai turisti. Alcuni mi hanno raccontato che il tabaccaio era disposto a concederglieli solo se le cartoline fossero state acquistate da lui stesso.

Le cartoline sono inoltre un grande veicolo pubblicitario per il nostro territorio e ritengo che questo atteggiamento di alcuni tabaccai provochi un rallentamento della crescita della nostra realtà turistica.

Vorrei ricordare a chi legge che i tabacchi godono di una condizione di monopolio e di contingentamento, le loro licenze valgono centinaia di migliaia di euro, ma la loro funzione è anche di servizio pubblico, tabacchi e valori bollati appunto.

Mi auguro che per la prossima stagione si possa offrire ai turisti un servizio migliore, evitando che siano i cittadini a denunciare alle autorità preposte tale disservizio.

Facciamo in modo che Polignano diventi davvero un paese "da cartolina".

Giambattista Giuliani

Commenti  

 
#7 belin 2013-08-19 16:33
via la licenzia, a costoro, veloce
 
 
#6 turista indignata 2013-08-19 14:46
non è solo a Polignano che succede questa vergogna. A Cesenatico in Emilia Romagna, nessun tabaccaio della zona di Valverde è disposto a vendere un francobollo se non si acquistano anche le cartoline. E' mia intenzione al rientro dalle ferie , denunciare al Monopolio di Stato questo sopruso. Credo esista un obbligo contrattuale di vendere i francobolli considerato che è una tassa a tutti gli effetti, il tabaccaio , unico rivenditore autorizzato, non può rifiutarsi di venderne.
 
 
#5 dubbiosa 2010-10-08 22:12
non è lo scagliarsi contro una categorie ma è semplicemente offrire un servizio per il quale si è preposti.anche a me è capitata che mi facessero la risatina...che comportamento è???...e poi si ricordi che se l'attività non fruttava di certo nessuno avrebbe mai aperto tabbacchi...
 
 
#4 daniel 2010-10-08 19:47
Mi sembra veramente esagerato scagliarsi così contro una categoria che è perennemente a rischio. ;-) che sacrifica una vita, per una percentuale veramente esigua nei guadagni.(oltre il 75% è dello stato)
 
 
#3 Mr. Polignano 2010-08-30 00:15
sono stato da diversi tabaccai....per la ricerca di francobolli.
Ho ricevuto solamente risposte fatte di sberleffi e risatelle,invitandomi di recarmi personalmente all'ufficio postale ed acquistarli, in quanto loro per l'esiguo ricarico da apportare sullo stesso, l'impresa non valeva la spesa.
Assurdo comportamento....ed avrei impedito agli stessi di fare giocate per il lotto e vendere migliaia di gratta e vinci a gente debole per il gioco disonesto.
 
 
#2 whatever 2010-08-25 14:11
ogni giorno migliaia di cartoline spedite da polignano? non sarà una stima un po' troppo ottimistica? :D
 
 
#1 kappa 2010-08-25 13:33
C'è il tabaccaio vicino al semaforo che non vende più francobolli da almeno 10 anni...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI