Giovedì 22 Febbraio 2018
   
Text Size

LA DELUSIONE DI CESARE DELL'ANNA

giro-di-banda-polignano

L'ULTIMA PESSIMA FIGURACCIA

UN PASTICCIO ORGANIZZATIVO ROVINA IL GIRO DI BANDA

Intervista al direttore salentino Cesare Dell'Anna: 'Sono tristissimo !'

 

E' accaduto qualcosa di incredibile. In città non si parla d’altro. Polignano incassa l’ennesima figuraccia, segnando forse il primato nel tristissimo palmares dell’estasi polignanese. Bisognerà aprire una seria riflessione. Ieri sera al Giro di Banda diretto da Cesare Dell’Anna in piazza Moro mancava la cassa armonica (vedi fotogallery della serata a fine articolo). Un bel pacco rifilato al direttore Dell’Anna e alla banda intera. Quando sono arrivati in piazza, non c'era la cassa armonica, come previsto dal programma e come impone lo spettacolo.

Le voci si rincorrevano già da ieri pomeriggio, alla ricerca delle responsabilità. Chi dice che l’assessore abbia dimenticato di contattare Fabrizio Angelo del servizio di luminarie. Chi dice che il telefono di Fabrizio Angelo fosse spento. Alla fine il service ha ritirato tutte le strumentazioni e le amplificazioni, perchè non aveva più senso nulla.

Comunque sia abbiamo intervistato in esclusiva, a fine spettacolo Cesare Dell’Anna. “Questa cosa ci ha fatto un po’ tristezza. Stiamo parlando - dichiara nel corso dell’intervista - di tutto un altro tipo di spettacolo che stasera non avete visto.”

Dopo il fallimento della Notte di Mimì organizzata dalla Provincia (con la compartecipazione economica del Comune), con palco deprimente, evento supportato da una delle peggiori macchine organizzative mai viste, tanto da far restare basiti anche i turisti (vedi commenti e dichiarazioni in pubblico, davanti alla folla, del Maestro Lepore), il giorno dopo arriva la doccia fredda anche per Cesare Dell’Anna (foto a destra). Leggiamo attentamente le sue dichiarazioni a Polignanoweb.cesare-dellanna-giro-di-banda-polignano

'COME SE MANCASSE UNA GAMBA' - “La cassa armonica ha un significato fondamentale. A me piace moltissimo suonare in strada ovviamente, fare le parate come tutte le bande, però è chiaro che c’è tutto un repertorio preparato in un certo modo, con dei cantanti e con una situazioni particolari. Quindi senza la cassa armonica viene meno la poesia. Vedi questa meravigliosa piazza – osserva indicando le illuminazioni di San Cosimo - è piena di luminarie, ma non c’è una lampadina accesa. Manca qualcosa, è come se ci mancasse una gamba."

"Almeno per tutta quella parte dello spettacolo che va fatta in cassa armonica, dove siamo costretti a leggere delle partiture un po’ più lunghe. Stasera tutta questa situazione è venuta meno, sia in termini di luci, di acustica, sia in termini scenografici e di bellezza. Quindi, ci ha fatto un po’ tristezza, devo ammettere che è stata una serata sottotono.”

'MAI ACCADUTO IN VITA MIA' - “Abbiamo fatto una parata particolarmente lunga - prosegue - per tenere contenti gli organizzatori ma, soprattutto, per il pubblico che vedo numerosissimo. L’amaro resta, soprattutto per non aver potuto offrire il meraviglioso spettacolo di Giro di Banda, con tutto il repertorio e le raffinatezze che in cassa armonica avremmo potuto mostrare e che a terra, per una questione di posizionamenti e di acustica, non sono stati possibili. Mi auguro che gli organizzatori si rifacciano e la prossima volta che mi chiamano mi facciano trovare una bella cassa armonica.”

Cesare Dell’Anna conosce già Polignano. Nel 2008, in occasione dei 50 anni di Volare, omaggio alla canzone di Modugno, calcò il palco di piazza Aldo Moro con il progetto salentino Opa Cupa (leggi: «opa tzupa»). Un grido di esortazione alla danza degli zingari del Sud-Est Europa, con repertorio musicale dei Balcani, i testi e le musiche originali scritti dal trombettista Dell’Anna.

Nella sua tournée in Italia con il Giro di Banda, non è mai accaduto nulla di simile. Solo a Polignano. “E’ la prima volta in vita mia - risponde - e sono tristissimo, perché questa è una piazza stupenda. Anche per noi, suonare così, in strada, è stato faticosissimo. Era il massimo del regalo che potevo fare a questa serata e a questo pubblico.”

Lo spettacolo senza cassa armonica ha condizionato tutto il resto, compresi i costumi. Dell’Anna indossa una collana di luci rosse, molto folkloristica:

“E’ un gioco che io amo da sempre; il mondo dei clown, della giocoleria, del circo, fin da quando, in tempi non sospetti, abbiamo comprato un tendone da circo per fare i nostri spettacoli. Continuo a lavorare con acrobati, giocolieri, trampolisti, mangiafuoco. Ho anche il mio nasino rosso, sempre bello e pronto. Tutto fa parte di uno spettacolo e di brani che stasera non abbiamo potuto presentare. Quindi anche il mio frac stasera, era un di più vista la situazione. Ma ripeto, ho voluto comunque omaggiare il pubblico e speriamo almeno che sia piaciuto un po’. Faceva particolarmente caldo e per questo non ho fatto mettere le giacche ai ragazzi. In cassa armonica invece, stando fermi, avremmo anche indossato tutte le divise. Insomma, stiamo parlando di tutto un altro tipo di spettacolo che stasera non avete visto.

 

VEDI ANCHE FOTOGALLERY NOTTE DI MIMI' E COMMENTI

VEDI ANCHE FOTO E COMMENTI SULL'ORGANIZZAZIONE DELLA NOTTE DI MIMI'

Commenti  

 
#14 PEPE GIALLO 2018-01-16 11:38
Condivido....ecco perché hai pochi clienti
 
 
#13 PEPE NERO 2018-01-12 15:57
Da esterno in Questo Paese ho solo notato una grossa Anomalia: Tanti Caproni.
2 Sole strade del Centro Storico Sporchissime e poco curate anzi quasi dimenticate.
Gente del posto abituata a gettare mozziconi di Sigarette fuori al davanzale di Casa propria, a sputacchiare per terra, mai visto uno fi loro pulire fuori da casa propria, scarafaggi o blatte che svolazzano da tutte le parti nelle ore pomeridiane.
I Turisti?
Un continuo ridere da parte loro e uno schifio continuo.
Purtroppo per me questo paese ha gli anni contati e da commerciante mi sento fi spostare il nostro ristorante da altra parte.
Vergogna...
 
 
#12 Nicola MENNA 2010-08-10 10:40
Io non mi sento di criticare tutta l'estate polignanese, per esempio: la manifestazione della RED BULL con i suoi tuffi sono qualcosa che ormai è diventata di un altissimo livello.
Questo avrà pure un significato, se a programmare e organizzare c'è personale con adeguate professionalità, tutto va come deve.
Se invece a organizzare c'è gente che di mestiere fa altro allora ecco che tutto viene svolto in modo approssimato.
Un consiglio è quello di ritirare la delibera dove si stanziano i benefit per il direttore artistico e che l'assessore lasci l'incarico.
IN ULTIMO FACCIO UNA PROPOSTA, vediamo se la redazione mi da una mano:
osservavo i vigili in bici l'altro giorno e da cittadino, e piccolo ciclista mi sono rattristito per loro. Vederli girare in camicia e pantalone nero lungo sulle bici è deprimente per chi li vede e poco edificante per loro. Siamo un paese turistico dunque perchè non prevedere delle uniformi più confortevoli? tipo polo bianca e bermuda?
 
 
#11 oibo 2010-08-09 20:19
ma perche' vi scagliate tutti contro l'assessore senza far ricadere la reale colpa sul Fantastico direttore Artistico?
e' soprattutto colpa sua se questi due eventi non hanno funzionato..senza dimenticare che al suo strapagato concerto, la chiesa era mezza vuota e che in tutta l'estate ha collezionato pessime figure in ogni evento suo!
 
 
#10 Michelin 2010-08-07 16:34
Io sono del parere che bisogna rallegrare(in tutti i sensi) tutto il centro storico e tutti i vari vicoli e soprattutto eliminare le auto.
 
 
#9 cittadino 2010-08-07 03:45
Polignano è diventata ridicola
la gente seduta che osservava il service che gli smontava tutto davanti agli occhi
MA VOI IMMAGINATE I TURISTI CHE COSA PENSANO DI NOI?
 
 
#8 di tutto di più 2010-08-07 00:53
ennessima figuraccia..........non puoi invitare a pranzo degli ospiti, farli sedere a tavola,..... ma purtoppo senza posate e senza piatti.
Giorno dopo giorno, sera dopo sera, pe colpa di gente incompetente, arrogante e presuntuosa stiamo perdendo l'immagine solare e simpatica, della nostra cittadina.
Abbiano almeno il coraggio, da veri Signori, di dare le dimissioni dagli incarichi ricevuti e rimettendo nel contempo il lauto compenso ricevuto.
Un cittadino di serie B, con una gran voglia di fare, e carico di entusiamo
per il lavoro da compiere avrebbe sicuramente ottenuto migliori risultati, da poter offrire a tutti gli ospiti estivi,innamorati come me della nostra romantica Polignano.
Accontenteci.....e dimettetevi

:sad::sad::sad::sad::sad:
 
 
#7 .. 2010-08-06 22:16
TUTTI A CASA.......!!!!!!!!! amministrazione "edile", assessore al turismo che ritenevo più capace...direttore artistico poi........ma dove sta??!!!
 
 
#6 nene 2010-08-06 21:41
e questo lo chiamano PAESE TURISTICO???? che vergogna... i turisti scappano in altri posti dove sicuramente non accade quello che SOLO A POLIGNANO A MARE accade!!! che tristezza ragazzi.. delusione totale :sad:
 
 
#5 Lucy Van Pelt 2010-08-06 20:07
Ha ragione il maestro Dell'Anna....lo spettacolo, così, ha perso molto in poesia e dire che i presupposti perchè fosse una manifestazione bellissima c'erano tutti: Bravissimi i musicisti, i cantanti e i giocolieri....
peccato che Polignano sia governata da ignoranti...ieri sera ne abbiamo avuto conferma...altro che estasi polignanese, ormai non ci resta che piangere....;-)
 
 
#4 A Gamba Tesa 2010-08-06 19:47
e andiamo avanti così,
ogni sera una figuraccia.
DIMISSIONI SUBITO!
 
 
#3 Antonella Galluzzi 2010-08-06 19:46
Mamma mia...che meravigliosa estate da schifo........ma non si vergognano?Le cose o si fanno bene o non si fanno...prendete esempio dagli altri paesi...questo ormai è diventato DEPRIMENTE............:cry:
 
 
#2 davvero un peccato 2010-08-06 19:36
come dice Giò mazzone....allucinante!!!!!ma è possibile tutto questo??due serate da incorniciare....mai visto nulla di simile......figuracce che faranno riflettere molto......a settembre magari.......mi dispiace per il maestro Dell'Anna...doveva essere proprio una bella cosa da ciò che ho visto e udito quel poco che han suonato.......Amministrazione e direttore artistico dove eravate???!!!!!!!!Bravi....altro che tapiro vi darei.....!!!!!!
 
 
#1 vabbè 2010-08-06 19:05
ahahahahahahahahha ma che bravo questo assesore, figure di merda una dietro l'altra....ovviamente nn finisce qui!!!!!
per la redazione, vi propongo di mettere su questo giornale il video del penultimo consiglio comunale nel quale il grande assesore osannava tanto questa stupenda estate, iniziamo a rinfacciare le sue parole, come fanno loro d'altronde,. vabbe stiamoci!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI