LA SAVIANITINA CONTRO I SINTOMI DELLA CAMMORREA

savianite-mazzone

Ciò che vi mostriamo in foto non è un nuovo farmaco. Non ci sono controindicazioni e precauzioni per l’uso.

Supposte di Savianitina "contro i sintomi persistenti di camorrea". E’ l’ultima della serie esilarante di pillole di comicità dissacrante, somministrate dall’artista polignanese Giò Mazzone.

Nelsavianite-satira-mazzone mirino della satira di Giò finisce naturalmente, un noto settimanale di informazione locale che, la settimana scorsa, pensate, ha accostato la figura del grande scrittore Roberto Saviano (vittima quindi dello sciacallaggio patetico di certi giornali) a quella dell’attore Scamarcio.

“Dopo la scamarcite – sottotitolò con orgoglio il giornale in questione, e con il vanto della prima pagina – arriva la savianite”.

Come difendersi allora, dalla nuova malattia Saviano o meglio, dalla 'savianite'? Come difendersi da questo triste sciacallaggio con accozzaglia di parole e desinenze da far rabbrividire gli accademici della Crusca? Certamente con della sana e intelligente ironia. La giusta medicina.

“Dato che il patetico non può essere espulso dalla vita umana, per renderlo sopportabile mi pare che sia sempre utile accompagnarlo con un po’ di ironia”. Lo scriveva nel 1955, Ignazio Silone, dalle pagine del romanzo 'Vino e pane'. Lo pensava sul serio. E quanto aveva ragione.