Domenica 24 Marzo 2019
   
Text Size

ATTI VANDALICI NEL CENTRO STORICO

chiesa-matrice-polignano

Egregi Signori, è decisamente noioso tornare spesso sugli stessi argomenti; ma lo è altrettanto quando - ripetutamente - si presentano situazioni illegali, indecorose, indecenti. Più volte ho affermato che, nelle ore notturne, il centro storico di Polignano diventa terra di nessuno.

Non si contano i danni alle abitazioni, all'arredo urbano, alle piante ornamentali, alla quiete e al riposo pubblico. Evidentemente nessuna autorità istituzionale abita nel centro storico; altrimenti si sarebbero già visti adeguati correttivi. L'essenziale è dar da bere un'immagine di paese turistico nelle ore diurne e pomeridiane, poi la notte chi se ne frega!!.....

Ma mi chiedo: che funzione hanno le telecamere di videosorveglianza (funzionanti?....) e perché non ne vengono posizionate altre? E perché non si attiva un servizio di ronda dalle 00 alle 4 del mattino? In questa fascia oraria a Polignano accade di tutto e di più! Ma forse anche questo è....." turismo "......

Cordiali saluti

Augusto Cernò

Commenti  

 
#14 arturo paganelli 2010-07-26 21:25
caro indigeno,se è vero che l'amministrazione pecca di iniziative è altrettanto vero che la stessa è SORDA a qualsiasi tipo di suggerimento e consiglio.La verità è che non riesce a scrollarsi di dosso una buona dose di provincialismo e improvvisazione.Poi gli stessi amministratori: sindaco e comandante di P.M. vanno in altri luoghi turistici e restano estasiati per l'organizzazione,l'ordine,le aree pedonali,la pulizia,,la quiete nelle ore notturne,l'elegante arredo urbano,la cordialità e l'ospitalità.Il guaio vero è che non sanno nemmeno copiare........
 
 
#13 indigeno 2010-07-26 12:37
sono convinto che la "gentaglia" non sia solo della provincia di Bari...ma anche da Milano, Torino, Roma, Bologna, Padova, Pavia ecc..arriva un bel pò di "gente" che solo perchè forestiera (e vedendo l'andazzo) si sente autorizzata a tutto!!!
Il problema è di organizzazione...personalmente non sono di Polignano (anche se mi sento tale data l'accoglienza riservatami) ma trovo i Polignanesi un "popolo" molto accogliente forse un pò troppo "genuino" ma sicuramente accogliente e disponibile.
In estate ovviamente l'accoglienza viene meno perchè prevale lo spirito di sopravvivenza e di autoconservazione.
A "gigi" dico solo che a Polignano per essere alla pari con "Portofino", "Portocervo", "Amalfi" ecc...manca solo la capacità di crederci e di volerlo...alcuni paragoni...nei posti "vip" il parcheggio per i non residenti (o in centro per chi non vuole usufruire dei più proletari bus navetta) costa € 5,00/h a Polignano €0,50/h (avete idea di quante cose si potrebbero fare €4,50/h in più per l'arredo urbano???)...il paese è totalmente interdetto al traffico a Polignano si chiude solo "il ponte"...ad "Amalfi" (ma ovunque esista una amministrazione attenta) non è ammisibile il vedere sorgere in prossimità di Bar, ristoranti, pizzerie, "gazebi" che diventano vere e proprie verande che occupano gran parte del corridoio stradale, ovviamente non interdetto alla circolazione stradale (esattamente come fa l'amministrazione del comune di Polignano)...
a Portofino (o comunque ovunque esista un vincolo paesaggistico/urbano vds rione gelso/centro storico dove ci sono dei cartelli con su scritto "r.u." che sta a significare "rilevanza urbanistica") non mi pare che si possano scorgere degli infissi in "anticorodal" "dorato" come succede da noi senza che il Comune faccia nulla per "disincentivare" questa pratica magari finanziando con i maggiori entroiti dei "parcheggi" quanti contribuiscono a migliorre così il decoro urbano.
Ora l'unica colpa dei Polignanesi sta nella scelta dei propri amministratori ma questa credo sia un problema generale e certamente non esclusivo di Polignano...quindi a "visitatore" dico che sicuramente la nostra amministrazione pecca di iniziative illuminate per la gestione del turismo che nulla hanno a che fare con i suoi cittadini.
 
 
#12 gigi 2010-07-24 21:11
mi fa ridere ogni volta che leggo alcuni soloni che giudicano il tipo di turismo che accoglie questo paese, ma credete veramente voinoi polignanesi di essere a portofino o cosa? il piu' delle volte come commercianti siamo di una antipatia incredibile , non sappiamo letteralmente cosa vuol dire coccolarsi un cliente, abbiamo la gentilezza dei montanari pur essendo un paese di mare, per questo ed altri motivi ci meritiamo il turismo che abbiamo .."mordi e fuggi", o come a volte viene definito da alcuni soloni di terza categoria "gentaglia della prov.di Bari"
 
 
#11 buone le patate di polignano 2010-07-24 17:36
facciamo una richiesta alla lega nord per un plotone di camicie verdi, la vigilanza è ordine (credo che siano passate circa 50 anni dall'ultimo coprifuoco e drapelli ci camicie di un colore scuro ;-);-). ............... voi cittadini siete l'ordine
 
 
#10 Ghion 2010-07-24 16:41
Sono daccordo col fatto che in questo paese si fa ben poco ma io direi addirittura niente perchè quello che si fa non ha niente di turistico.
Qui si sbaglia sempre la direzione nel fare le cose, prima di fare qualcosa bisogna chiedersi sempre a cosa può servire.
Io direi di investire i nostri soldi su cose che durano nel tempo, ad es. spiagge, arredo urbano, manovre politiche per l'apertura dei negozi nel centro storico e non, percorso pedonale, etc...
Solo in questo modo possiamo risololvere la nostra crisi altrimenti la gente si gode il nostro spettacolo serale di 2 ore circa e se ne va, per di più adesso quelli della provincia di Bari hanno preso le misure e cioè vengono e non spendono neanche un centesimo, mangiano a casa e poi vengono a Polignano.
Dovremmo prendere anche noi le dovute precauzioni, noi vogliamo i turisti non questa gentaglia!
Per le famiglie che escono nel centro storico che girano, girano e girano e rigirano sempre lo stesso tratto: ma perchè non vi fate una bella vacanza?? almeno uscite nei week-end, non costa molto, e fate girare un pò l'economia.
 
 
#9 augusto cernò 2010-07-24 16:10
Caro anonimo detto PIPIstrello,la richiesta di vigilanza notturna non è finalizzata al controllo delle sole attività ricettive,ma abbraccia l'interesse di tutta la comunità polignanese che ha diritto al rispetto delle regole del vivere civile ( ordine,pulizia,silenzio nelle ore notturne ecc ecc ).Mi firmo come sempre,al contrario di altri....Augusto Cernò
 
 
#8 up 2010-07-24 11:14
visitatore , non abbiamo bisogno di attribuire ai nostri cari amministratori colpe per l'imponderabile , se la cavano già bene con la sciatteria ( forse non è sciatteria ma altro e ben più grave )
con cui affrontano il normale , il quotidiano .
 
 
#7 PIPIstrello 2010-07-24 00:39
solitamente chi ha una attività ha anche la vigilanza o video privata,
pernottare a Polignano nei B&B è un lusso ,nel centro storico da nababbi,
pretendere di garantire la sicurezza della propria attività di notte ,di notte,di notte,nel centro storico con i nostri soldi è moralmente scorretto,incivile.
Vedo bene una ronda con polweb,Cerno e De Luca,naturalmente niente di personale
 
 
#6 visitatore. 2010-07-23 20:47
ma tanto per loro qualunque cosa succeda a polignano è colpa dell'amministrazione.....
se dovesse cadere un fulmine a polignano comunque sarebbe colpa dell'amministrazione che avrebbe dovuto progettare una copertura contro i rischi atmosferici e spaziali!!!!!!!!!!
 
 
#5 arturo paganelli 2010-07-23 19:35
.....ma non sventola bandiera blu 2010?....All'estero ci invidiano polignano,ma cosa fanno i polignanesi - e i loro amministratori - per salvaguardare questo gioiello?. Mi pare ben poco,tranne correre a pulire viuzze e quant'altro al primo arrivo di qualche ..notabile...Un pizzico di autocritica non guasterebbe!Non meravigli il " sorpasso " di Cisternino,Otranto,Monopoli,Gallipoli ecc ecc...
 
 
#4 A Gamba Tesa 2010-07-23 17:13
ma cosa pretendete!
Ormai Polignano è il punto di ritrovo estivo di tutti i pezzenti e cafoni della provincia barese e non solo.
 
 
#3 pam 2010-07-23 16:51
Signor de Luca,ma possibile che in questo paese si faccia la gara a chi ha più da lamentarsi?
Ritengo che la questione che pone lei e quella che pone il signor Cernò siano entrambe importanti,ma basta con questa storia di dire "eh,io so qual è il vero problema".
La lamentosità dei polignanesi è come quella (giustificata e fisiologica) dei degli anziani:
- Madonn,tengo l'ernia alla schiena,che sofferenza!
- Seeeee,io ho pure i calli ai piedi!
 
 
#2 mork 2010-07-23 14:38
tutto vero sig. Augusto, la cosa assurda è che non si prendono provvedimenti, ormai il centro storico più che un salotto e' diventato una latrina, e da una certa ora in poi, rimane in balia di teppisti che imbrattano, bivaccano, cantano, urlano,.... e credetemi non è colpa dei locali pubblici presenti anzi, se non ci fossero loro sarebbe terra di nessuno. Dalle 24,00 in poi vigili e carabinieri inesistenti, basterebbe che il Comune istituisse una ronda tramite il servizio di metronotte, chiedendo anche un contributo ai locali pubblici, per la tranquillità di tutti residenti e turisti.
 
 
#1 carlo de luca 2010-07-23 02:52
il signor Cernò forse non sa quel che (forse di peggio) succede nottetempo sulla spiaggetta del basso porto. altro che incivili e indecenti i moderni attuali, i barbari di un tempo sarebbero stati sicuramente più a modo forse perchè a quel tempo non si conosceva la birra.....
Ma l'accamparsi non è vietato e passibile di multe pesanti? E non si vedono le tende o si vedono solo le auto dei residenti nel centro storico da inseguire e contravvenzionare?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI